Musei gratis a Milano domenica 7 aprile 2024 (e aperture gratuite in Lombardia)

Milano musei aperti gratis domenica 3 marzo 2024: elenco aggiornato aperture gratuite dei musei civici e statali

Musei gratis a Milano domenica 7 aprile 2024 (e aperture gratuite in Lombardia) - Altre info

Ingresso gratuito ai musei di Milano, domenica 7 aprile 2024. Cosa vedere gratis con domenica al museo

Il 7 aprile 2024 a Milano e in Lombardia torna l’appuntamento con “domenica al museo”: ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali aderenti consentiranno l’accesso gratuito a tutti i visitatori.

Anche nel 2024 si torna a beneficiare di un’iniziativa unica per favorire la conoscenza del patrimonio culturale italiano: alcune sedi sono visitabili solo su prenotazione, entrando comunque senza pagare il biglietto d’ingresso.

Consulta le schede di dettaglio sul sito del Ministero della Cultura prima di programmare la tua visita.

Per accedere a monumenti, musei, gallerie, parchi, giardini monumentali dello Stato è vivamente raccomandato l’uso della mascherina: a Milano restano aperti gratuitamente anche i principali musei civici.

È possibile seguire @museitaliani e @mibact sui social e partecipare con fotografie e video, utilizzando gli hashtag ufficiali #IoVadoAlMuseo e #Domenicalmuseo.

Sommario di questo articolo: guida 2024 alla domenica al museo (Milano e Lombardia)

Accademia di Brera a Milano
La Pinacoteca di Brera a Milano tra i luoghi accessibili gratuitamente per #domenicalmuseo. Foto di Alessandro Silvestri (www.flickr.com/photos/alexanderburana)

Musei Milano gratis, la prima domenica del mese: lista del 7 aprile 2024

Di seguito la lista completa dei musei di Milano aperti ad ingresso gratuito domenica 7 aprile 2024, così come ogni prima domenica del mese, con i relativi link alle pagine descrittive e numero di telefono da contattare per altre informazioni:

In sintesi, domenica 7 aprile è prevista entrata gratuita nei Musei Civici, al Museo d’Arte Etrusca della Fondazione Luigi Rovati, in Gallerie d’Italia, in Armani Silos e in Pinacoteca di Brera (con prenotazione obbligatoria su brerabooking.org).

Alle Gallerie d’Italia di Milano si potranno visitare i percorsi sull’Ottocento “Da Canova a Boccioni”, il progetto “Cantiere del ‘900”, dedicato alla valorizzazione delle opere del XX e XXI secolo.

Tutta da scoprire, sempre alle Gallerie d’Italia, la mostra “Moroni (1521-1580). Il ritratto del suo tempo” che intende celebrare l’artista bergamasco, tra i maggiori interpreti della pittura rinascimentale lombarda.

La mostra milanese, attraverso nove sezioni, intende restituire un’immagine a tutto tondo del pittore a partire dai suoi esordi presso la bottega del Moretto per proseguire con il confronto con altri artisti contemporanei attivi in area lombarda quali Lorenzo Lotto, Gerolamo Savoldo e Moretto.

Anche Armani/Silos aderisce alla iniziativa, garantendo ingresso gratuito ai visitatori sia alla collezione permanente sia alla mostra temporanea Aldo Fallai per Giorgio Armani, 1977-2021.

La nuova mostra “Aldo Fallai per Giorgio Armani 1977-2021” è curata dallo stesso Giorgio Armani, da sua sorella Rosanna Armani e da Leo Dell’Orco.

Diversamente da quanto avveniva in passato, è ora possibile accedere presentandosi direttamente alla biglietteria (senza prenotazione), fino al raggiungimento della capienza massima dello spazio.

Per accedere gratuitamente al Museo del Cenacolo Vinciano, sarà possibile prenotare gratuitamente max 5 biglietti a partire dal mercoledì precedente alle ore 12, esclusivamente sulla piattaforma di vendita on line cenacolovinciano.vivaticket.it

Nota bene: a partire dal 2 ottobre 2022, anche il Museo Etrusco aderisce alle domeniche al museo, garantendo accesso gratuito senza prenotazione la prima domenica di ogni mese.

ingresso gratuito Ultima Cena Leonardo da Vinci ogni prima domenica del mese
Il Museo del Cenacolo Vinciano aderisce a #domenicalmuseo: ingresso gratuito domenica 7 aprile 2024

Domenica al museo in Lombardia: elenco dei musei ad ingresso gratuito

Di seguito, infine, la lista completa dei musei della Lombardia gratis la prima domenica del mese, secondo quanto indicato sul sito del Ministero della Cultura:

  • Antiquarium e Parco archeologico di Castelseprio Via Castelvecchio – 21050 Castelseprio (VA)
  • Area archeologica Monsorino di Golasecca Località Monsorino – 21010 Golasecca (VA)
  • Cappella Espiatoria via Matteo da Campione, 7/a – 20900 Monza (MB)
  • Castello Scaligero di Sirmione piazza Castello, 34 – 25019 Sirmione (BS)
  • Complesso Monumentale e Museo della Certosa di Pavia viale Monumento, 4 – 27012 Certosa di Pavia (PV)
  • Grotte di Catullo e Museo Archeologico di Sirmione piazza Orti Manara, 4 – 25019 Sirmione (BS)
  • Museo archeologico nazionale della Valle Camonica piazzale Giacomini, 2 – 25040 Cividate Camuno (BS)
  • MUPRE – Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica via San Martino, 7 – 25044 Capo di Ponte (BS)
  • Palazzo Besta via F. Besta, 8 – 23036 Teglio (SO)
  • Palazzo Ducale di Mantova piazza Sordello 40 – 46100 Mantova (MN)
  • Parco archeologico del teatro e dell’anfiteatro di Cividate Camuno Via Tovini – 25040 Cividate Camuno (BS)
  • Parco archeologico nazionale dei Massi di Cemmo via Pieve di S. Siro – 01010 Capo di Ponte (BS)
  • Parco delle incisioni rupestri con Rupe Magna di Grosio Via San Faustino – Ca’ del Cap – c/o Castelli Visconti Venosta – 23033 Grosio (SO)
  • Parco nazionale delle Incisioni Rupestri via Naquane – 25044 Capo di Ponte (BS)
  • Santuario di Minerva di Breno Località Spinera – 25043 Breno (BS)
  • Museo Archeologico Nazionale della Lomellina piazza Ducale, 20 – 27029 Vigevano (PV)
  • Villa Romana e Antiquarium via Crocefisso, 22 – 25015 Desenzano del Garda (BS)
  • Villa Romana e Antiquarium di Palazzo Pignano Via Luoghi Vecchi – 26020 Cremona (CR)

A luglio l’affluenza di visitatori registrata è stata di 230.433 persone.

Si invita il gentile lettore a verificare sui siti dei singoli istituti e luoghi della cultura statali, prima della visita, le modalità di accesso e prenotazione, oltre agli orari di apertura aggiornati.

Si segnala che alcuni tra i musei aderenti alla iniziativa Domenica al museo non sono sempre elencati sul sito del Ministero della Cultura, perché non statali.

Per chi volesse visitare gratuitamente il Cenacolo Vinciano, un solo suggerimento: armarsi di pazienza! Con tutta probabilità il call center attivo al numero telefonico +39 02 92800360 non sarà disponibile al primo tentativo, visto il gran numero di turisti che desiderano scoprire l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Milano musei aperti gratis domenica 7 aprile 2024: elenco aggiornato aperture gratuite dei musei civici e statali
Domenica 7 aprile 2024 a Milano e in Lombardia tornano le domeniche al museo: aperture gratuite dei musei civici e statali

Bonus: mappa dei musei civici di Milano

Milano ospita 18 musei civici, alcuni dei quali sono ad ingresso gratuito in tutti i giorni di apertura. Di seguito l’elenco completo:

  1. Museo del Novecento
  2. GAM Galleria d’Arte Moderna
  3. PAC Padiglione di Arte Contemporeanea
  4. Castello Sforzesco
  5. Museo del Risorgimento
  6. Museo Archeologico
  7. Studio Museo Francesco Messina
  8. Casa Museo Boschi Di Stefano
  9. Palazzo Dugnani
  10. Acquario Civico
  11. Museo di Storia Naturale
  12. Planetario Civico Ulrico Hoepli
  13. Palazzo Morando
  14. Fabbrica del Vapore
  15. MUDEC Museo delle Culture
  16. Palazzo Reale (sede espositiva)
  17. Palazzo Marino
  18. Cimitero Monumentale

Scarica la mappa dei Musei Civici di Milano (file .pdf).

Accesso a musei e beni culturali: norme di sicurezza Covid-19

Dal primo aprile 2022 per accedere a monumenti, musei, gallerie, parchi, giardini monumentali dello Stato non sarà più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base.

È tuttavia ancora raccomandato l’utilizzo di mascherine chirurgiche.

Anche le visite durante le domeniche gratuite, come quelle che si svolgeranno durante gli ordinari giorni di visita, dovranno avere luogo nel pieno rispetto delle nuove misure di sicurezza previste dal Decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24.

Paolo Vanadia