Castello Sforzesco Milano

Caricamento Eventi

Visita il Castello Sforzesco di Milano: storia, orari apertura e biglietti per i musei

Per secoli i Milanesi hanno considerato il castello emblema di tirannide e dominio straniero. Più volte, in una lunga storia, i cittadini hanno tentato di attaccare e demolire l’odiato edificio. Solamente con l’Unità d’Italia, trasformandosi in un centro di cultura, il Castello Sforzesco è diventato caro ai Milanesi e simbolo della città.

Sommario di questo articolo

  1. Storia del Castel Sforzesco
  2. Musei da visitare: orari e costo biglietti
  3. Come entrare gratis: giornate ad ingresso gratuito ai musei
  4. Orari di visita al Castello: merlate e strada coperta della Ghirlanda
  5. Indirizzo e come arrivare con i mezzi pubblici
  6. Arrivare in auto: le dritte per il parcheggio
  7. Cosa vedere: consigli di visita e tour guidato con Musement
  8. Programma dei prossimi eventi e mostre

Storia del Castel Sforzesco

Al primo piano del torrione nord-est del Castello Sforzesco di Milano è collocata la “Sala delle Asse”, così denominata per via delle assi di legno che si ritiene un tempo rivestissero le pareti, per rendere gli ambienti meno freddi e più confortevoli.

La sala, un ambiente importante in cui ospiti ed ambasciatori erano accolti dagli Sforza, rappresenta una eccezionale testimonianza della presenza di Leonardo da Vinci alla corte sforzesca.

Chiamato a Milano da Ludovico Sforza detto il Moro, Leonardo realizzò nel 1498 la decorazione pittorica, impegnandosi a finirla entro pochi mesi.

A seguito della conquista del Ducato di Milano, il Castello fu trasformato in caserma e la “Sala delle Asse” dovette subire l’onta di essere adibita a stalla.

Sopra la pittura di Leonardo fu steso un intonaco di calce bianca, rimosso solo alla fine dell’Ottocento.

Secoli più tardi, nel 1902, la “Sala delle Asse” fu finalmente inaugurata, dopo un ampio restauro compiuto da Ernesto Rusca.

A impreziosire questi ambienti, c’erano intricate fronde di alberi e piante. Al centro del soffitto campeggiava lo stemma degli Sforza-Este.

Sempre nel 1902 venne realizzata per Villa Mosterts a Somma Lombardo (VA) la splendida “Vetrata dei pavoni”, opera monumentale di quasi 4 metri di altezza che sarà poi esposta all’Esposizione Internazionale di Torino dello stesso anno.

La vetrata riprende molti dei temi della “Sala delle Asse”, l’intrico di rami e vegetazione, il nastro dorato annodato alla vegetazione, lo stemma blu.

Le due opere hanno un insospettato legame: l’ architetto che lavorava al Castello a inizio Novecento – a cui si deve in un certo senso la “riscoperta” dell’opera realizzata da Leonardo nel Castello Sforzesco – era Luca Beltrami.

Lo stesso architetto progettò anche Villa Mosterts: la “Vetrata dei pavoni”, inoltre, venne realizzata dall’Officina di vetri artistici diretta dal cugino di Luca, Giovanni Beltrami, a cui si deve il cartone preparatorio della vetrata monumentale.

Grazie alla donazione da parte di Lindo e Alessandro Grassi (Vetrate Artistiche Grassi), la splendida “Vetrata dei pavoni” è andata ad arricchire il percorso sulle arti decorative del XX secolo all’interno del Museo dei Mobili del Castello Sforzesco di Milano.

Potete ammirarla in Sala XVI (primo piano Corte Ducale).

[Altre info: www.milanocastello.it/it/storia-voci/10/140]

Visita il Castello Sforzesco di Milano e la pietà Rondanini
Visita il Castello Sforzesco di Milano e scopri la pietà Rondanini e la Sala delle Asse di Leonardo da Vinci

Musei da visitare: orari e costo biglietti

I Musei del Castello Sforzesco comprendono opere di diverse tipologie, con diverse “sedi” collocate tutte presso il Castello – a volte condividendo gli stessi spazi espositivi all’interno del percorso museale, come ad esempio nel caso delle Arti Applicate e dell’Arte Antica.

I musei offrono al visitatore un’ampia panoramica di manufatti artistici tra i quali spiccano alcuni capolavori conosciuti a livello internazionale.

Di seguito l’elenco dei musei collocati all’interno del Castel Sforzesco, con indicazioni su orari di apertura e costo dei biglietti.

  • Museo Pietà Rondanini – Michelangelo
  • Museo d’arte antica
  • Museo dei mobili e delle sculture lignee
  • Sala delle Asse – Leonardo da Vinci
  • Pinacoteca del Castello Sforzesco
  • Museo delle arti decorative
  • Museo degli strumenti musicali
  • Museo archeologico – Sezione preistoria e protostoria
  • Museo archeologico – Sezione egizia

Note al visitatore: resta chiuso al pubblico, fino al 3 ottobre 2022, il “museo egizio” di Milano, ossia la sezione Egizia del Civico Museo Archeologico, soggetta a totale rinnovamento del percorso espositivo.

e collezioni sono esposte a rotazione presso il Civico Museo Archeologico di Corso Magenta. Al momento in cui scriviamo, importanti opere della collezione egizia milanese sono esposte nella mostra “Sotto il cielo di Nut. Egitto divino”, aperta fino all’8 maggio 2022.

Dopo la temporanea riapertura in occasione di Expo Milano 2015, prosegue in Sala delle Asse – sala VIII del Museo d’Arte Antica – l’intervento di restauro sulle pitture eseguite da Leonardo da Vinci.

La visita della Sala delle Asse non è pertanto consentita, è possibile soltanto transitare. Per restare aggiornati sul lungo e complesso lavoro di restauro, consultare il sito www.saladelleassecastello.it

I Musei del Castello Sforzesco rispettano i seguenti orari di apertura: da martedì a domenica ore 10-17.30 (ultimo biglietto ore 16.30; ultimo ingresso ore 17).

È possibile prenotare online – al link museicivicimilano.vivaticket.it/it/extsearch/castello-sforzesco – o acquistare il biglietto presso la Biglietteria Musei del Castello, aperta da martedì a domenica ore 10-16.30.

Quanto costa accedere ai musei di Castel Sforzesco? Di seguito tipologie e prezzi dei biglietti:

  • Biglietto intero € 5,00
  • Biglietto ridotto € 3,00 (18-25 anni e over 65)
  • Ingresso gratuito: tesserati Abbonamento Musei Lombardia, membri ICOM, visitatori fino al compimento dei 18 anni di età

Per altre informazioni su costi, gratuità e riduzioni sui biglietti, contatta l’Info Point del Castello Sforzesco: telefono 02.88463700, attivo da martedì a domenica ore 9.30-17.30.

Come entrare gratis: giornate ad ingresso gratuito ai musei

E’ previsto l’ingresso gratuito ai musei del Castello Sforzesco ogni primo e terzo martedì del mese, dalle ore 14. Prenotazione consigliata al link museicivicimilano.vivaticket.it

Nota bene: i Musei sono chiusi il lunedì, il 25 dicembre (Natale), il 1 gennaio e il 1 maggio. La prenotazione è possibile fino alle ore 24.00 del giorno precedente alla visita.

Cortile interno Castel Sforzesco di Milano
Cortili del Castello Sforzesco di Milano. Foto di Alessandro Silvestri

Orari di visita al Castello: merlate e strada coperta della Ghirlanda

Vuoi visitare il Castello ma non i musei? Ingresso libero ai cortili dalle ore 7 alle 19.30.

Sei in cerca di un servizio di ristoro in Castello? La caffetteria è negli spazi attigui alla Corte Ducale ed è aperta dalle 10 alle 18,30 nei giorni di apertura dei Musei.

Vuoi visitare le merlate del Castello e la strada coperta della Ghirlanda?

Prenota il tour che comprende le merlate e la strada coperta della Ghirlanda: visite guidate prenotabili contattando Ad Artem (telefono 02.6597728) o Opera d’Arte (telefono 02.45487400). Per altre visite guidate, sfoglia il catalogo su Musement.com ed acquista il tuo biglietto.

Indirizzo e come arrivare con i mezzi pubblici

Il Castello Sforzesco si trova in Piazza Castello a Milano, ed è facilmente raggiungibile utilizzando i mezzi pubblici:

  • Metropolitana Linea rossa (M1): fermate Cairoli e Cadorna FN
  • Metropolitana Linea verde (M2): fermate Lanza e Cadorna FN
  • Tram Linea 1, 2, 4, 12, 14, 27
  • Autobus Linea 50, 57, 58, 61, 94

Se arrivi in bici e utilizzi il servizio di bike sharing BIKEMI, gli stalli più vicini allo Sforzesco sono i seguenti: Stazione 3 – Cadorna 1, 84 – Cadorna 2, 94 – Cadorna 3, 4 – Lanza, 101- Gadio Paleocapa, 263 – Castello

Arrivare in auto: le dritte per il parcheggio

Parcheggiare vicino al Castello Sforzesco non è semplice: in parcheggi in strada sono scarsi e quelli disponibili sono normalmente riservati ai residenti.

Tra le varie soluzioni per parcheggiare la tua auto nei pressi del Castello Sforzesco di Milano, da segnalare:

  • Parcheggio Buonaparte Parking in Via Giacomo Puccini, 5 (vicinanze Castello Sforzesco)
  • Parcheggio Garage Meravigli in Via Manfredo Camperio, 4
  • Parcheggio Autosilo San Marco in Via San Marco, 13
  • Parcheggio Sant’Ambrogio in Piazza Sant’Ambrogio, 5
  • Parcheggio Autorimessa Arco della Pace in Via Giovanni Gherardini, 6
  • Parcheggio Carducci Parking in Via Olona, 2
  • Parcheggio Autosilo Diaz in Piazza Armando Diaz, 6

Cosa vedere: consigli di visita e tour guidato con Musement

Esplora il Castello Sforzesco e il suo cortile: partecipa a questo tour di 1.30 ore e scopri uno dei simboli della città di Milano: il Castello Sforzesco.

Con la tua guida monolingue certificata, avrai l’opportunità di visitare il cortile e l’interno del Castello e conoscere la storia di una delle più potenti famiglie nobili di Milano.

Potrai anche ammirare l’ultimo capolavoro di Michelangelo: la Pietà Rondanini, terminata dall’artista pochi giorni prima della sua morte.

La Pinacoteca del Castello Sforzesco custodisce una pregevole opera di Andrea Mantegna, Madonna in gloria e santi Giovanni Battista, Gregorio Magno, Benedetto e Gerolamo, con una composizione in cui la Vergine siede circondata da cherubini.

Di grande valore artistico la Pietà Rondanini, ultimo grande lavoro di questo maestro del Rinascimento, una scultura non terminata di grande modernità.

Eccezionale testimonianza della presenza di Leonardo da Vinci (1452-1519) alla corte sforzesca, la Sala delle Asse è l’ambiente più illustre del Castello.

Si deve alle ricerche dell’architetto Luca Beltrami e soprattutto dello storico tedesco Paul Müller-Valde il rinvenimento nel 1893 di significative tracce di pittura nella volta, cui seguì un ampio restauro compiuto da Ernesto Rusca nel 1902.

Le tracce di monocromo scoperte sulle pareti, attribuite erroneamente all’epoca spagnola, furono nascoste dall’allestimento di quegli anni.

Purtroppo al momento in cui scriviamo, la Sala delle Asse – posta in sala VIII del percorso del Museo d’Arte Antica – è ancora chiusa al pubblico per i lavori di restauro.

Opere di Donato Bramante a Milano: ponticella Castello Sforzesco
Ponticella di Ludovico il Moro al Castello Sforzesco. Foto di Giovanni dall’Orto

Di grande interesse storico e architettonico anche la Ponticella (sale IX e X nel Museo d’Arte Antica), arioso edificio sopra il fossato, voluto da Ludovico il Moro e secondo una tradizione progettato da Donato Bramante.

Per la decorazione pittorica, di cui non è rimasta alcuna traccia, il Duca di Milano coinvolse Leonardo da Vinci.

I graffiti nel porticato sono stati fatti eseguire da Luca Beltrami, durante il restauro della Ponticella, che riprese quelli dell’Abbazia di Chiaravalle Milanese e della cascina Pozzobonella.

Programma dei prossimi eventi e mostre

Nella sezione seguente è mostrato l’elenco delle mostre e degli altri eventi in programma presso il Castello Sforzesco di Milano. Per altre informazioni visita il sito web ufficiale del Castello. Scopri tutti gli eventi in programma oggi e gli eventi a Milano di questo mese.

Indirizzo Castello Sforzesco Milano

Castello Sforzesco Milano

Piazza Castello Milano, 20121 Italia

Telefono

+39 02 88463700

Prossimi Eventi