Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 6 giugno

La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano

Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 6 giugno

Eventi del fine settimana a Milano: concerti, spettacoli, mostre ed altri eventi fino a domenica 6 giugno

Nuovo weekend in arrivo, sei alla ricerca di idee su cosa fare a Milano? Scopriamo assieme gli eventi – concerti, spettacoli, mostre, laboratori didattici per bambini – da non perdere sabato 5 giugno e domenica 6 giugno. Buon fine settimana!

1) Da vicino nessuno è normale – XXV edizione

Il programma della XXV edizione del festival “Da vicino nessuno è normale” è online, con spettacoli all’ex O. P. Paolo Pini di Milano dal 1 giugno al 14 luglio.

I vincoli pratici che hanno ridotto le nostre libertà si stanno allentando e torniamo a uscire e incontrarci. La crisi è superata? O le disuguaglianze accentuate dalla pandemia continueranno ad aumentare? Chi si impegnerà a disegnare un mondo migliore? Chi avrà ancora voglia di litigare su come farlo, su come agire? Una volta cercavamo di non separare le strategie del sopra-vivere dal buon-vivere. Oggi l’unica strada che sembra portare fuori dalla crisi è fabbricare, rimettere in moto la macchina produttiva con il rischio di imparare poco, di restare noi stessi meri oggetti di questa macchina.

Occorre invece indagare lungo le crepe di questa crisi sociale e personale, e interrogarci su come riparare le cose e ri-configurare relazioni e spazi, creando una nuova funzione estetica e soggettiva delle rotture e delle ferite, inventando nuove istituzioni interessate all’emancipazione delle persone. Abbiamo disimparato l’estetica del riparare e del ri-configurare, ma più ci esercitiamo, più capiamo e scopriamo pratiche di libertà che non dimenticheremo mai.

I posti sono limitati, acquisto online a questo link. Per altre informazioni: telefono 02 662 006 46, email olinda@olinda.org

OLINDA ex O. P. Paolo Pini si trova in via Ippocrate 45 a Milano. Come arrivare: M3 fermata AFFORI FN uscita via Ciccotti scendere in testa al treno.

Da vicino nessuno è normale – XXV edizione a Milano dal 1 giugno al 14 luglio
Da vicino nessuno è normale – XXV edizione a Milano dal 1 giugno al 14 luglio

2) Sabato 5 giugno: “Il lato romantico” di ClassicAperta (gratuito)

Sabato 5 giugno alle ore 18:00, nel Parco della Parrocchia San Giovanni Bosco in Via Mar Nero 10 a Milano (ingresso da Via Viterbo, fronte civico 46), il Municipio 7 e l’Associazione per MITO ETS presenteranno “Il lato romantico”, concerto dei Maestri Nicolò de Maria (pianoforte) e Christian Joseph Saccon (violino).

Di seguito il programma del concerto del 5 giugno, della durata di circa un’ora:

  • J. Brahms, Sonata per pianoforte e violino in Sol maggiore op. 78 n. 1 (Vivace ma non troppo, Adagio, Allegro molto moderato)
  • ***breve pausa***
  • R. Schumann, Sonata per pianoforte e violino in La minore op. 105 no. 1 (Mit leidenschaftlichem Ausdruck, Allegretto, Lebhaft)
  • Saint-Saënz, Introduzione e Rondò Capriccioso in La minore op. 28

Come per tutti gli eventi di ClassicAperta, in cui viene applicata la normativa di prevenzione anticovid del momento, la partecipazione è gratuita ed è necessaria la registrazione nominativa sulla piattaforma Eventbrite.

“Il lato romantico” di ClassicAperta: sabato 5 giugno appuntamento nel Parco della Parrocchia San Giovanni Bosco
“Il lato romantico” di ClassicAperta: sabato 5 giugno appuntamento gratuito nel Parco della Parrocchia San Giovanni Bosco

3) La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano

Il Teatro Fontana di Milano inaugura la riapertura dei suoi spazi presentando al pubblico in prima assoluta, dal 4 al 13 giugno, l’adattamento teatrale del film “La grande abbuffata”, prodotto da Elsinor insieme al Teatro Metastasio di Prato, con una drammaturgia inedita firmata dal regista Michele Sinisi e da Francesco Maria Asselta.

Fischiato al Festival di Cannes dalla critica per la sgradevolezza e la volgarità pornografica delle immagini, il film di Ferreri ebbe invece un incredibile successo di pubblico, inusuale se si considera la forza eversiva e antiborghese dei suoi contenuti.

La storia dei quattro amici che si rinchiudono in una villa decisi a suicidarsi mangiando e bevendo fino alla morte diventa potente allegoria di una società incentrata sul consumo, abituata a divorare tutto.

Insieme al drammaturgo Francesco M. Asselta, il regista opera una vera e propria riscrittura del testo indagando sul rapporto fra un sistema tuttora votato all’abbuffata indiscriminata (di informazioni, di prodotti, di opinioni, di fatti senza soluzione di continuità) e il corpo come organismo in grado di riprendere possesso del presente tornando alla sua esistenza fisiologica.

Lo spettacolo diventa il punto finale di un processo creativo cominciato molto prima e raccontato attraverso brevi trailer, interviste, incursioni durante le prove documentati e pubblicati sui canali social del Teatro Fontana.

Orari degli spettacoli nel weekend: venerdì e sabato ore 20.30, domenica ore 17.00. I Biglietti sono acquistabili online al link www.vivaticket.com/it/biglietto/la-grande-abbuffata/155581

Per altre informazioni, da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.00 infotel 02.69015733 e email biglietteria@teatrofontana.it

Fino a domenica 13 giugno: La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano
Fino a domenica 13 giugno: La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano

4) Frida Kahlo Il caos dentro: riapre la mostra alla Fabbrica del Vapore

Ha riaperto alla Fabbrica del Vapore di Milano la mostra Frida Kahlo Il caos dentro, prorogata sino al 25 luglio. Un percorso sensoriale tecnologico e spettacolare che immerge il visitatore nella vita della grande artista messicana, esplorandone la dimensione artistica, umana, spirituale.

Prodotta da Navigare con il Comune di Milano, con la collaborazione del Consolato del Messico di Milano, della Camera di Commercio Italiana in Messico, della Fondazione Leo Matiz, del Banco del Messico, della Galleria messicana Oscar Roman, del Detroit Institute of Arts e del Museo Estudio Diego Rivera y Frida Khalo, la mostra è curata da Antonio Arévalo, Alejandra Matiz, Milagros Ancheita e Maria Rosso e rappresenta una occasione per entrare negli ambienti dove la pittrice visse, per capire, attraverso i suoi scritti e la riproduzione delle sue opere, la sua poetica e il fondamentale rapporto con Diego Rivera, per vivere, attraverso abiti, gioielli e oggetti, la sua quotidianità e gli elementi della cultura popolare tanto cari all’artista.

Orari di apertura nel weekend: venerdì 9.30-19.30, sabato, domenica e festivi 9.30-21.00. Non occorre prenotare, è comunque possibile acquistare i biglietti in prevendita su Ticketone. Per altre informazioni visita il sito ufficiale, mostrafridakahlo.it

Frida Kahlo Il caos dentro: apertura nel weekend per la mostra alla Fabbrica del Vapore
Frida Kahlo Il caos dentro: apertura nel weekend 5/6 giugno per la mostra alla Fabbrica del Vapore

5) Domenica 6 giugno: attività per bambini al Parco BAM – Biblioteca degli Alberi di Milano

Con l’arrivo dell’estate, è il momento magico della raccolta del frumento nei campi, ma anche di altre graminacee come orzo, farro e segale. I laboratori di questo mese a cura di BAM – Biblioteca degli Alberi di Milano, in collaborazione con Kikolle Lab, saranno dedicati a scoprire i cereali, dal fiore, alla foglia al chicco. Evento gratuito con prenotazione obbligatoria al link bam.milano.it/eventi/workshop-kids-giocando-nei-campi-di-grano

Attività per bambini da 1 a 3 anni (domenica 6 giugno dalle 10.00 alle 11.00) e per bambini da 4 a 8 anni (domenica 6 giugno dalle 11.00 alle 12.00).

Sabato 6 giugno: attività per bambini al Parco BAM - Biblioteca degli Alberi di Milano
Sabato 6 giugno: attività per bambini al Parco BAM – Biblioteca degli Alberi di Milano

6) Sabato 5 e domenica 6 giugno: Appuntamento in Giardino

Nel primo weekend del mese, sabato 5 e domenica 6 giugno, è in programma la quarta edizione di “Appuntamento in Giardino”, la manifestazione diffusa che spalanca le porte a parchi e giardini di tutta Italia.

L’iniziativa, promossa da APGI – Associazione Parchi e Giardini d’Italia, ha l’obiettivo di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani.

Tra i luoghi aperti a Milano e in Lombardia per Appuntamento in Giardino, figurano Villa Necchi Campiglio, Villa Panza a Varese, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA), Palazzo e Giardini Moroni a Bergamo, Villa del Balbianello a Tremezzina (CO). Per altre informazioni, visita il sito www.apgi.it/appuntamento-in-giardino

7) Apre in piazza Compasso d’Oro l’ADI Design Museum

In Piazza Compasso d’Oro 1 a Milano ha aperto al pubblico di recente ADI Design Museum: il nuovo museo ospita la Collezione storica del Compasso d’Oro – composta dagli oggetti selezionati dal 1954 a oggi – e apre le porte offrendo al pubblico ben 8 mostre di approfondimento multitemporale che si pongono in dialogo con la Collezione.

L’ADI Design Museum è aperto al pubblico anche nel weekend, con orario dalle 10.30 alle 20.00. Peculiarità del Museo, il primo in Italia, è di non avere una biglietteria fisica: l’acquisto dei biglietti potrà essere fatto attraverso l’APP sviluppata con la partnership tecnica di Orbital Cultura – Gruppo Nexi, disponibile su Appstore e Google Play, oppure tramite sito ticket.adidesignmuseum.org e, infine, direttamente in loco tramite i mediatori culturali che utilizzeranno degli appositi POS messi a disposizione dal partner tecnologico.

Per informazioni su gratuità, riduzioni e modalità di accesso al museo, leggi il nostro articolo.

weekend, cosa fare a milano sabato 29 maggio: apertura ADI Design Museum
Ferrari Monza SP1 – ADI Design Museum di Milano. Foto di Paolo Vanadia (www.instagram.com/eventiatmilano)

8) Painting is back: alle Gallerie d’Italia una mostra straordinaria sugli Anni Ottanta

Primo weekend di apertura, alle Gallerie d’Italia in Piazza Scala a Milano, per una mostra straordinaria sugli Anni Ottanta: uno sguardo inedito sulla pittura italiana attraverso un percorso per emblemi e casi, ideato da Luca Massimo Barbero, Curatore Associato delle Collezioni di Arte Moderna e Contemporanea di Intesa Sanpaolo.

Attraverso le 57 opere esposte in Painting is back, si narrano solo alcuni aspetti di questo momento creativo, quell’Italian wave che riguarderà anche le generazioni dei più giovani e di costellazioni di nuovi pittori, che qui non sono rappresentati, ma che danno un segnale dell’irripetibilità di quel momento.

La mostra apre con opere della fine degli anni Settanta di Sandro Chia, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Nicola De Maria e Mimmo Paladino, ovvero i protagonisti della Transavanguardia lanciata ufficialmente nel 1979 da Achille Bonito Oliva dalle pagine di Flash Art.

Biglietto intero 10€, ridotto 8€, ingresso gratuito per minori di 18 anni, scuole, dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo, tesserati Abbonamento Musei Lombardia Milano. Apertura dalle ore 9:30 alle 19:30. Per altre informazioni, visita il sito www.gallerieditalia.com/it/milano/painting-is-back-anni-ottanta-la-pittura-in-italia

Painting is back: primo weekend di apertura per la mostra alle Gallerie d’Italia di Milano
Painting is backPrimo weekend di apertura per la mostra alle Gallerie d’Italia di Milano

9) Sabato 5 giugno: una passeggiata tra le guglie del Duomo di Milano

Le Terrazze del Duomo di Milano sono un unicum nel panorama italiano. Come stalagmiti di pietra innalzate in tensione verso il cielo, le guglie svettano dalla splendente Cattedrale marmorea.
Ogni dettaglio architettonico e decorativo, strutturale o ornamentale, porta con sé un’eredità dettata dalla tradizione scultorea tramandata dalla maestria degli scalpellini che nel laboratorio marmisti dedicano sapienza e cura ad ogni manufatto.

La visita guidata, in programma sabato 5 giugno dalle 17.30 alle 18.30, è in lingua italiana e prevede diverse fasce di costo per i biglietti. Per prenotazioni ed altre informazioni, visita il sito www.duomomilano.it/it/event/2021/05/08/una-passeggiata-tra-le-guglie/722

Visite guidate con i bambini al Duomo di Milano
Sabato 5 giugno: dalle 17.30 una passeggiata tra le guglie del Duomo di Milano

10) Gita fuori porta in Lombardia: da Canzo al Belvedere Scioscia

A circa un’ora di auto da Milano, il piccolo Monte Scioscia rappresenta una meta ideale per un’escursione facile ma molto coinvolgente ed appagante. Sebbene sia solo un piccolo promontorio, lo Scioscia gode di una posizione speciale offrendo una vista ed un panorama notevoli.

Dalla sua sommità si può ammirare la bellezza del lago del Segrino ma anche gettare lo sguardo attraverso la pianura padana ben oltre i laghi di Alserio e Pusiano. Posto al confine tra i comuni di Canzo e Proserpio, il Monte Scioscia offre una magnifica visuale sui verdi prati che dall’Alpe Carella risalgono verso la sommità del Monte Pessora.

Parcheggiando in prossimità del Parco Barni a Canzo (CO), prosegui per via Pelliccione, poi segui per via Giuseppe Parini e – superato il fiume Ravella attraverso il vicino ponte pedonale – supera i binari del treno grazie al sottopassaggio di via Brusa. Incamminandosi lungo via Grandi si percorre la vecchia strada in terra battuta che collegava Canzo a Proserpio.

La segnaletica lungo il percorso indica le svolte, e consente di arrivare dopo circa un’ora di cammino al belvedere Scioscia, attrezzato con panchine e staccionata di sicurezza. Puoi proseguire imboccando il sentiero che scende nuovamente verso Canzo seguendo dall’alto il profilo del lago del Segrino: l’itinerario richiede poco più di un paio d’ore per essere percorso in modo completo.

Belvedere dello Scioscia
Belvedere dello Scioscia
Foto di Paolo Vanadia (www.instagram.com/eventiatmilano)

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala e promuovi il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram.

Commenti

Inserisci un commento

Seguici su Telegram

Segui Eventiatmilano.it su Telegram: iscrizione gratuita