Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 13 giugno

Fino a domenica 13 giugno a Lambrate lo Yarn Bombing Festival Milano 2021

Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 13 giugno

Eventi del fine settimana a Milano: concerti, spettacoli, mostre ed altri eventi fino a domenica 13 giugno

Nuovo weekend in arrivo, sei alla ricerca di idee su cosa fare a Milano? Scopriamo assieme gli eventi – concerti, spettacoli, mostre, laboratori didattici per bambini – da non perdere venerdì 11 giugno, sabato 12 giugno e domenica 13 giugno. Buon fine settimana!

1) Venerdì 11 giugno: sul maxi schermo di Triennale Milano il 1° appuntamento di Notti Magiche, con Italia – Turchia

Nel weekend primo appuntamento con Notti Magiche – come non ricordare la canzone cantata da Bennato e la Nannini? – iniziativa all’interno del palinsesto di Triennale Estate dedicato agli Europei di Calcio 2021. Per l’occasione Triennale Milano proietterà in diretta sul maxi schermo all’aperto le partite della nazionale italiana.

Per la prima partita, Italia – Turchia, l’appuntamento è previsto per venerdì 11 giugno alle ore 21.00. Nei giorni successivi, sono in programma anche le seguenti partite:

  • Italia – Svizzera mercoledì 16 giugno alle ore 21.00
  • Italia – Galles domenica 20 giugno alle ore 18.00

Per altre informazioni su Notti Magiche, visita il sito triennale.org

Venerdì 11 giugno sul maxi schermo di Triennale Milano il primo appuntamento di Notti Magiche : Italia - Turchia
Venerdì 11 giugno sul maxi schermo di Triennale Milano il primo appuntamento di Notti Magiche : Italia – Turchia

2) Da domenica 13 giugno: 22° edizione della Milanesiana

Da domenica 13 giugno in programma gli eventi della 22° edizione della Milanesiana: il festival riparte col pubblico in presenza per proseguire il suo percorso come grande “laboratorio di eccellenza” di letteratura, cinema, musica, arte, scienza, filosofia legati quest’anno dal tema del “Progresso” con oltre 65 incontri, più di 150 ospiti italiani e internazionali, 9 mostre, in 23 città.

Il primo appuntamento de La Milanesiana 2021, domenica 13 giugno dalle ore 20, si svolgerà in piazza Garibaldi a Sondrio: sarà ospite Enrico Ruggeri prima in dialogo con Candida Morvillo e, a seguire, in concerto.

Il primo appuntamento milanese è invece previsto per il 14 giugno dalle ore 20 al Piccolo Teatro Strehler, dove la Milanesiana renderà omaggio a Giorgio Strehler – fondatore del teatro – a cento anni dalla sua nascita con lo spettacolo, trasmesso anche in streaming (canale de La Milanesiana e Corriere.it), “Giorgio Strehler, ragazzo di 100 anni”. Programma completo del festival, altre info sul programma e biglietti online al link lamilanesiana.eu

La Milanesiana 2021 eventi in programma a Milano
La Milanesiana 2021: dal 13 giugno al 6 agosto appuntamenti per la 22° edizione del festival.

3) Fino a domenica 13 giugno: La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano

Il Teatro Fontana di Milano inaugura la riapertura dei suoi spazi presentando al pubblico in prima assoluta, fino a domenica 13 giugno, l’adattamento teatrale del film “La grande abbuffata”, prodotto da Elsinor insieme al Teatro Metastasio di Prato, con una drammaturgia inedita firmata dal regista Michele Sinisi e da Francesco Maria Asselta.

Fischiato al Festival di Cannes dalla critica per la sgradevolezza e la volgarità pornografica delle immagini, il film di Ferreri ebbe invece un incredibile successo di pubblico, inusuale se si considera la forza eversiva e antiborghese dei suoi contenuti.

La storia dei quattro amici che si rinchiudono in una villa decisi a suicidarsi mangiando e bevendo fino alla morte diventa potente allegoria di una società incentrata sul consumo, abituata a divorare tutto.

Insieme al drammaturgo Francesco M. Asselta, il regista opera una vera e propria riscrittura del testo indagando sul rapporto fra un sistema tuttora votato all’abbuffata indiscriminata (di informazioni, di prodotti, di opinioni, di fatti senza soluzione di continuità) e il corpo come organismo in grado di riprendere possesso del presente tornando alla sua esistenza fisiologica.

Lo spettacolo diventa il punto finale di un processo creativo cominciato molto prima e raccontato attraverso brevi trailer, interviste, incursioni durante le prove documentati e pubblicati sui canali social del Teatro Fontana.

Orari degli spettacoli nel weekend: venerdì e sabato ore 20.30, domenica ore 17.00. I Biglietti sono acquistabili online al link www.vivaticket.com/it/biglietto/la-grande-abbuffata/155581

Per altre informazioni, da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.00 infotel 02.69015733 e email biglietteria@teatrofontana.it

Fino a domenica 13 giugno: La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano
Fino a domenica 13 giugno: La grande abbuffata al Teatro Fontana di Milano

4) Frida Kahlo Il caos dentro: riapre la mostra alla Fabbrica del Vapore

Ha riaperto alla Fabbrica del Vapore di Milano la mostra Frida Kahlo Il caos dentro, prorogata sino al 25 luglio. Un percorso sensoriale tecnologico e spettacolare che immerge il visitatore nella vita della grande artista messicana, esplorandone la dimensione artistica, umana, spirituale.

Prodotta da Navigare con il Comune di Milano, con la collaborazione del Consolato del Messico di Milano, della Camera di Commercio Italiana in Messico, della Fondazione Leo Matiz, del Banco del Messico, della Galleria messicana Oscar Roman, del Detroit Institute of Arts e del Museo Estudio Diego Rivera y Frida Khalo, la mostra è curata da Antonio Arévalo, Alejandra Matiz, Milagros Ancheita e Maria Rosso e rappresenta una occasione per entrare negli ambienti dove la pittrice visse, per capire, attraverso i suoi scritti e la riproduzione delle sue opere, la sua poetica e il fondamentale rapporto con Diego Rivera, per vivere, attraverso abiti, gioielli e oggetti, la sua quotidianità e gli elementi della cultura popolare tanto cari all’artista.

Orari di apertura nel weekend: venerdì 9.30-19.30, sabato, domenica e festivi 9.30-21.00. Non occorre prenotare, è comunque possibile acquistare i biglietti in prevendita su Ticketone. Per altre informazioni visita il sito ufficiale, mostrafridakahlo.it

Frida Kahlo Il caos dentro: apertura nel weekend per la mostra alla Fabbrica del Vapore
Frida Kahlo Il caos dentro: apertura nel weekend 5/6 giugno per la mostra alla Fabbrica del Vapore

5) Sabato 12 giugno: LIDOBAM Opening nel cuore di BAM – Biblioteca degli Alberi Milano

A partire da sabato 12 giugno torna il LidoBAM sui prati della Biblioteca degli Alberi di Milano: grazie alla partnership con Sammontana, l’Area Cedri della Biblioteca degli Alberi torna a popolarsi di sdraio e ombrelloni per regalare momenti di relax open air.
L’ingresso al LidoBAM comprende un ombrellone e due lettini, si può ascoltare musica con gli auricolari, si può portare il proprio telo e il proprio cibo senza lasciare nulla in giro.

Come prenotare il tuo posto: scarica la App Portanuova, scegli la tua fascia oraria, prenota gratuitamente il tuo ombrellone preferito e porta con te la tua conferma digitale da mostrare all’ingresso del Lido BAM. Per altre informazioni, visita il sito bam.milano.it/lidobam-lenergia-del-sorriso-sammontana

6) Venerdì 11 giugno: al Cinemino Duccio Chiarini presenta “L’occhio di vetro”

Venerdì 11 giugno al Cinemino in via Seneca 6 a Milano arriva il documentario di Duccio Chiarini vincitore al 61° Festival dei Popoli del Premio Miglior Documentario Italiano e del Premio distribuzione in sala “Il Cinemino”.

Nel documentario il regista porta lo spettatore a ripercorrere la storia d’Italia, a partire dalla Prima guerra mondiale così come è stata vissuta dai suoi nonni e lontani parenti. Al centro del documentario il diario del pisano Ferruccio Razzini che ha combattuto in difesa della Repubblica Sociale Italiana senza sapere che Mussolini era già morto e che l’Italia era stata appena liberata.

Nel suo diario racconta la storia del padre Giuseppe, eroe della Prima guerra mondiale e fervente fascista, e quella delle sorelle Liliana e Maria Grazia, rispettivamente sposate con un fascista e un partigiano comunista, attive sui fronti opposti della guerra civile. Chiarini indaga lo spaccato storico della sua famiglia a partire dalle pagine scritte dal prozio: materiali d’archivio, fotografie e lettere contribuiscono a comporre un mosaico nel quale un momento cruciale della Storia d’Italia prende forma attraverso la lente di complesse dinamiche familiari.

Proiezione venerdì 11 giugno alle ore 19.30: sarà presente il regista per incontrare il pubblico. Il Cinemino è un cineclub e l’ingresso in sala è riservato ai soci. Non è possibile fare la tessera al momento: si consiglia di richiederla almeno il giorno precedente, compilando il modulo sul sito www.ilcinemino.it.

Costi: tessera 5€, biglietto unico: 7,5€ (ridotto 5€). Per altre informazioni, visita il sito www.ilcinemino.it

cosa fare a Milano venerdì 11 giugno ore 19.30 il regista Duccio Chiarini presenta il documentario L’occhio di vetro
Cosa fare a Milano venerdì 11 giugno: dalle ore 19.30 il regista Duccio Chiarini presenta il documentario “L’occhio di vetro”

7) Yarn Bombing Festival Milano 2021

Questo weekend sbarca a Milano lo Yarn Bombing Trivento, la più grande esposizione al mondo di Yarn Bombing con oltre 200 artisti coinvolti nel festival del crochet, uncinetto e lavoro a maglia.

Centinaia di opere di tutti i colori saranno esposte per le vie del quartiere Lambrate, tra via Conte Rosso, via Ventura e via privata Massimiano. Da non perdere il cortile del Luna. Altre informazioni: www.facebook.com/yarnbombingtriventowww.instagram.com/yarnbombingtrivento

Pubblica i tuoi scatti delle opere più belle su Instagram con gli hashtag #eventiatmilano e #YBFMilano2021.

Fino a domenica 13 giugno a Lambrate lo Yarn Bombing Festival Milano 2021
Fino a domenica 13 giugno a Lambrate lo Yarn Bombing Festival Milano 2021

8) Painting is back: alle Gallerie d’Italia una mostra straordinaria sugli Anni Ottanta

Secondo weekend di apertura, alle Gallerie d’Italia in Piazza Scala a Milano, per una mostra straordinaria sugli Anni Ottanta: uno sguardo inedito sulla pittura italiana attraverso un percorso per emblemi e casi, ideato da Luca Massimo Barbero, Curatore Associato delle Collezioni di Arte Moderna e Contemporanea di Intesa Sanpaolo.

Attraverso le 57 opere esposte in Painting is back, si narrano solo alcuni aspetti di questo momento creativo, quell’Italian wave che riguarderà anche le generazioni dei più giovani e di costellazioni di nuovi pittori, che qui non sono rappresentati, ma che danno un segnale dell’irripetibilità di quel momento.

La mostra apre con opere della fine degli anni Settanta di Sandro Chia, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Nicola De Maria e Mimmo Paladino, ovvero i protagonisti della Transavanguardia lanciata ufficialmente nel 1979 da Achille Bonito Oliva dalle pagine di Flash Art.

Biglietto intero 10€, ridotto 8€, ingresso gratuito per minori di 18 anni, scuole, dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo, tesserati Abbonamento Musei Lombardia Milano. Apertura dalle ore 9:30 alle 19:30. Per altre informazioni, visita il sito www.gallerieditalia.com/it/milano/painting-is-back-anni-ottanta-la-pittura-in-italia

Painting is back: primo weekend di apertura per la mostra alle Gallerie d’Italia di Milano
Painting is backPrimo weekend di apertura per la mostra alle Gallerie d’Italia di Milano

9) Film Festival Days all’Arena Milano Est

Al via sabato 12 giugno il Film Festival Days, con la proiezione in anteprima del docufilm “Andrà tutto bene? Voci di povertà durante la pandemia”, evento gratuito di Fondazione L’Albero della Vita Onlus e Fabrica.

Il film dà voce a diverse famiglie che vivono nell’area milanese, inserite nel programma di contrasto alla povertà minorile “Varcare la soglia” di L’Albero della Vita.

Le proiezioni fanno parte del palinsesto di eventi di Arena Milano Est, il suggestivo spazio esterno del Teatro Martinitt di Milano, nel cuore del popolare quartiere dell’Ortica.

Costi: cinema 7 euro, con possibilità di acquisto online biglietti sul sito www.arenamilanoest.it o al telefono con carta di credito. All’ingresso dell’Arena si alterneranno postazioni di street food. In caso di pioggia, gli eventi possono essere spostati all’interno del Teatro Martinitt (220 posti). Per altre informazioni: infotel. 02/36580010, email info@teatromartinitt.it

cosa fare a Milano sabato 12 giugno: Film Festival Days
Al via sabato 12 giugno il Film Festival Days, con la proiezione in anteprima del docufilm “Andrà tutto bene? Voci di povertà durante la pandemia”, evento gratuito di Fondazione L’Albero della Vita Onlus e Fabrica.

10) Sabato 12 giugno: Celebrate Studio 54 al Blue Note Milano

Sabato 12 giugno il Blue Note Milano suonerà al ritmo di disco music con Celebrate Studio 54: nella New York di fine anni ’70 la passione per la musica disco è alle stelle e la provocazione, la stravaganza, l’eccesso, sono uno status symbol. Ma c’è un posto in particolare, dove la follia edonistica di quegli anni regna da vera protagonista: lo Studio 54, dove ogni sera va in scena “la festa più grande del mondo”.

Blue Note celebra quegli anni speciali con una serata davvero unica in compagnia dei Pulsation – Elio Marrapodi, Dave Dicecca, Silvia Reale, Giovanni Doneda, Stefano Brizzi e Thomas Meira. Musica a partire dalle ore 20.00 (biglietto 20€) e dalle ore 22.00 (biglietto 15€). Per altre informazioni, visita il sito www.bluenotemilano.com

Sabato 12 giugno: al Blue Note Milano Celebrate Studio 54
Sabato 12 giugno: al Blue Note Milano “Celebrate Studio 54!”

11) Da vicino nessuno è normale – XXV edizione

Il programma della XXV edizione del festival “Da vicino nessuno è normale” è online, con spettacoli all’ex O. P. Paolo Pini di Milano dal 1 giugno al 14 luglio.

I vincoli pratici che hanno ridotto le nostre libertà si stanno allentando e torniamo a uscire e incontrarci. La crisi è superata? O le disuguaglianze accentuate dalla pandemia continueranno ad aumentare? Chi si impegnerà a disegnare un mondo migliore? Chi avrà ancora voglia di litigare su come farlo, su come agire? Una volta cercavamo di non separare le strategie del sopra-vivere dal buon-vivere. Oggi l’unica strada che sembra portare fuori dalla crisi è fabbricare, rimettere in moto la macchina produttiva con il rischio di imparare poco, di restare noi stessi meri oggetti di questa macchina.

Occorre invece indagare lungo le crepe di questa crisi sociale e personale, e interrogarci su come riparare le cose e ri-configurare relazioni e spazi, creando una nuova funzione estetica e soggettiva delle rotture e delle ferite, inventando nuove istituzioni interessate all’emancipazione delle persone. Abbiamo disimparato l’estetica del riparare e del ri-configurare, ma più ci esercitiamo, più capiamo e scopriamo pratiche di libertà che non dimenticheremo mai.

I posti sono limitati, acquisto online a questo link. Per altre informazioni: telefono 02 662 006 46, email olinda@olinda.org

OLINDA ex O. P. Paolo Pini si trova in via Ippocrate 45 a Milano. Come arrivare: M3 fermata AFFORI FN uscita via Ciccotti scendere in testa al treno.

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala e promuovi il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram.

Commenti

Inserisci un commento