Sabato 1 Dicembre: Giornata mondiale per lotta all’AIDS. Volontari, associazioni, celebrities e gente comune unite con un unico scopo: informare e prevenire

giornatamondialelottaaids

Sabato 1 Dicembre: Giornata mondiale per lotta all’AIDS. Volontari, associazioni, celebrities e gente comune unite con un unico scopo: informare e prevenire

Nel 1998, durante un Summit mondiale dei ministri della sanità sui programmi per la prevenzione dell’AIDS, nacque l’idea di dedicare una  Giornata  alla lotta contro l’AIDS e che avesse l’obiettivo di diffondere informazioni sulla diffusione del virus HIV .

Un’idea che, ben presto prese piede e fu adottata da governi, organizzazioni internazionali ed associazioni di tutto il mondo con lo scopo di promuovere una campagna informativa oltre che diffondere ed accrescere le conoscenze sull’epidemia.
Ogni anno, il primo dicembre è dedicato ad una serie di iniziative per perseguire questo scopo.

A Milano, dove diverse associazioni sono impegnate tutti i giorni alla diffusione delle informazioni e all’assistenza delle persone affette da AIDS, in questa giornata, il loro impegno si moltiplica perché informare è il primo step della prevenzione.

Venerdi 30 Novembre


Fra le proposte volte a promuovere la prevenzione, non manca il monito a ricordare di fare il test: un esame, semplice, indolore e assolutamente anonimo e gratuito.

Presso i Laboraf di Via Spallanzani, dalle 12.00 alle 18.00, di Piazza Cadorna dalle 12.00 alle 17.00 e presso l’ASL – Centro MTS di Viale Jenner 44, dalle 9.00 alle (ANLAIDS/GVMAS), sarà possibile effettuare il test (anonimo e gratuito).
L’ associazione ASA ONLUS sarà presente al Company Club in Via Benadir ,14 dalle ore 22.00 per parlare di prevenzione e gli operatori di ALA distribuiranno materiale informativo e sensibilizzeranno i giovani sui temi della prevenzione al contagio da HIV/Aids nei locali notturni di Milano (info su www.primaepoi.it.) ANLAIDS/GVMAS, in collaborazione con il gruppo Best – Bocconi Equal Students,  allestiranno un banchetto informativo presso l’Università Bocconi di Milano per la distribuzione di materiale ANLAIDS. La stessa iniziativa verrà svolta, con la partecipazione del gruppo PoliEdro presso il Politecnico di Milano.

Sabato 1 Dicembre

Dalle dalle 14.30 alle 17.30 presso CARITAS Ambrosiana in via san Bernardino 4, Milano, sarà possibile pertecipare al  Convegno ‘Getting to Zero: un anno dopo…’
Successivamente sarà possibile incontrare gli ospiti e gli operatori delle Case alloggio del territorio della Diocesi.

ASA ONLUS organizza la manifestazione “Coperta dei Nomi” presso la Galleria del Corso a Milano, dalle 11 alle 19.
Alle 12.00 si terrà un discorso in presenza di autorità del comune di Milano. Parteciperanno i volontari di A77 e gli ospiti della casa alloggio e che, dalle 18.30  organizzeranno un aperitivo solidale presso la Casa Alloggio a partire dalle 18.30.

Un evento a scopo benefico è organizzato dall’associazione ANLAIDS/GVMAS. Un invito speciale a  “Shopping with The Stars” presso la pop up boutique “A New Home For Convivio” all’interno del Fidenza Village.

Per un giorno tante celebrities (…alcuni nomi Melissa Satta, Paolo Jannacci, Davide Oldani, Ivan Zazzaroni, Monica Gasparini, Patrizia Lorena D’Asburgo, Valentina Cervi  e tanti altri…) saranno,i vostri  “Special Shopping Consultant” .
Tutti i  proventi  delle vendite saranno interamente devoluti a sostegno di Anlaids Sezione Lombarda.

In serata, dalle 22.30, presso One Way, via Felice Cavallotti 204, Sesto San Giovanni, “One Way against AIDS” , evento di informazione e raccolta fondi a sostegno di LILA Milano ONLUS.

Sempre dalle ore 22.30, i volontari di ASA ONLUS,  parteciperanno alla serata Ipercock@Limelight, in via Calstelbarco (MI) dalle ore 23 e saranno presso il Plastic di via Gargano 15 (MI) dalle ore 23, per parlare di prevenzione.


I giovani volontari delle Croce Rossa del Comitato di Milano, invece, saranno presenti al Tocqueville (via di Tocqueville, 13 – INFOLINE 339.8868889 / 393.9527044 / 349.7811364)per l’evento “Ti voglio bene” per parlare di prevenzione.

Uniti con uno scopo comune si può far molto!