Distribuzione gratuita mascherine a Milano

Distribuzione gratuita mascherine a Milano e in Lombardia: dove trovarle?

Distribuzione gratuita mascherine a Milano

Dal 6 aprile a Milano e in Lombardia distribuzione gratuita mascherine Covid-19: dove trovarle?

Coronavirus, notizie dalla conferenza stampa di Regione Lombardia: dal 6 aprile non prima di questo fine settimana, secondo quanto precisato da Federfarma Lombardia, partirà sul territorio la distribuzione gratuita delle mascherine a tutti i coloro che non le hanno ancora trovate, o sono impossibilitati a muoversi. 

Da lunedì 6 aprile Slitta di qualche giorno la distribuzione gratuita di tre milioni e 300 mila mascherine a Milano e in tutta la Lombardia. In particolare, grazie ad un accordo con Federfarma, da metà settimana saranno 300 mila quelle disponibili in farmacia e che saranno distribuite gratuitamente a chi ne avrà bisogno: sono vietati assembramenti per le consegne, «la mascherina sarà data a chi ne è privo o a determinate categorie di persone fragili o che ne hanno la necessità».

Lo ha annunciato la Regione Lombardia, durante la conferenza stampa su Facebook del 5 aprile. Non solo però in farmacia, ma anche nei negozi di alimentari, in banca, nelle poste, nelle tabaccherie, attraverso la rete comunale. A Milano e provincia sono già state consegnate 900 mila mascherine.

Come indicato durante la conferenza stampa da Pietro Foroni, Assessore Territorio e Protezione Civile della Regione Lombardia, è stato previsto un coinvolgimento degli esercizi commerciali, e quindi la diffusione e la distribuzione di mascherine tramite volontari della Protezione Civile nei negozi di alimentari, nei supermarket, nelle edicole, nelle tabaccherie, in posta e in banca.

NdR: a differenza di quanto annunciato durante la conferenza stampa del 5 aprile, oggi potrebbe essere inutile mettersi in coda fuori dalle farmacie per riceverne una.

Ieri sera (5 aprile) una comunicazione della Federazione degli Ordini della Lombardia, Conferservizi e Federfarma Lombardia in una nota inviata ai membri dell’assemblea regionale Federfarma, alle associazioni provinciali titolari di farmacie in Lombardia e all’Ordine dei farmacisti lombardo specificava: “In relazione alle voci diffuse oggi dell’imminente distribuzione delle mascherine nelle farmacie, si informa che le stesse saranno disponibili in farmacia non prima di fine settimana prossima”, ovvero da questo fine settimana e non dal 6 aprile. “Regione Lombardia comunicherà a breve i criteri che permetteranno la distribuzione ai cittadini”.

Quali sono i canali di distribuzione delle mascherine in regione Lombardia?

I canali di distribuzione delle mascherine gratuite in Lombardia sono i seguenti:

  • Negozi di vicinato
  • Tabaccai
  • Edicole
  • Supermercati
  • Uffici postali

Riguarda nel video di seguito qui la conferenza stampa del 5 aprile in Regione Lombardia.

Quali sono i canali di distribuzione delle mascherine a Milano?

In una comunicato video su Facebook il Sindaco di Milano Beppe Sala ha annunciato di aver ricevuto 120.000 mascherine dalla Regione Lombardia. Le prima 120.000 mascherine già oggi [NdR 7 aprile] vengono distribuite tramite la Polizia Locale ai circa 1000 medici di base operanti sul territorio. “I medici di base sapranno chi ha più bisogno e a chi darle”, ha infine indicato il Sindaco.

Caparini: mascherine consigliate da virologi ed epidemiologi mondiali

L’assessore regionale al Bilancio, Davide Caparini, durante la diretta Facebook ha ricordato le raccomandazioni di virologi ed epidemiologi di fama mondiale sull’uso delle mascherine. E ha chiarito che è, comunque, importante coprire le vie respiratorie con un foulard o una sciarpa.

Ripartizione provinciale dei dispositivi in Lombardia

Nei prossimi giorni avverrà la distribuzione di 3 milioni di dispositivi che saranno così ripartiti per Provincia:

  • Bergamo 360mila
  • Brescia 370mila
  • Como 178mila
  • Cremona 126mila
  • Lecco 109mila
  • Lodi 95mila
  • Mantova 131mila
  • Milano 900mila
  • Monza Brianza 250mila
  • Pavia 165mila
  • Sondrio 67mila
  • Varese 249mila

L’operazione è realizzata con il Volontariato organizzato di Protezione civile e i Comitati di Coordinamento del Volontariato (CCV), in coordinamento con le Prefetture, le Province e Anci Lombardia.

In Lombardia scatta l’obbligo di indossare mascherine o protezioni per naso e bocca

Da domenica 5 aprile è scattato in Lombardia l’obbligo per chi esce dalla propria abitazione di indossare mascherine o protezioni per naso e bocca, come foulard e sciarpe.

Lo comunica, in una Nota, la Regione Lombardia. “In particolare – prosegue la Nota – il documento regionale conferma la chiusura degli alberghi (con le eccezioni già in vigore), degli studi professionali, dei mercati e tutte le attività non essenziali. Inoltre, sarà possibile acquistare articoli di cartoleria all’interno degli esercizi commerciali che vendono alimentari o beni di prima necessità, già aperti. Sarà anche possibile la vendita di fiori e piante solo con la consegna a domicilio”.

“L’ordinanza del presidente della Regione – spiega la Nota – introduce anche l’obbligo, per chi esce dalla propria abitazione, di proteggere se stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o anche attraverso semplici foulard e sciarpe. Gli esercizi commerciali al dettaglio già autorizzati (di alimentari e di prima necessità) hanno l’obbligo di fornire i propri clienti di guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani”.

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala e promuovi il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram.
735 Condivisioni

Commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *