Novembre, il mese di San Martino e del vino novello: la top five degli eventi di enogastronomia da non perdere, a Milano e non solo

blogger_top_five_novembre_1280px-Abbiategrasso-castello_visconteo1_sat_res

Novembre, il mese di San Martino e del vino novello: la top five degli eventi di enogastronomia da non perdere, a Milano e non solo

E’ con vero piacere che introduciamo un nuovo articolo della rubrica dedicata all’enogastronomia in cui il sommelier Andrea Marcuccio e Marina Salluce sceglieranno per voi 5 eventi da non perdere per chi desidera esplorare le realtà enogastronomiche presenti a Milano e non solo.
Ogni settimana vi sveleremo qualche dettaglio in più sugli eventi già inclusi nella top five, scoprendo quanto il cibo e il vino abbiano influenzato la storia e la cultura del nostro paese, attraverso storie sui produttori, le loro metodologie di produzione, i territori e i vitigni.

Novembre: il mese di San Martino e del vino novello

Novembre è il mese di San Martino e dell’arrivo sugli scaffali del vino novello, quel vino spesso rosso ciliegia, fruttato e brioso, fresco e facile da bere.
I vigneti pian piano iniziano a perdere le foglie e rimarranno spogli fino a Marzo, quando ricominceranno a comparire le prime gemme.
Per il degustatore è il mese ideale perché inizia la nuova stagione di vini e quindi bisogna assaggiare e scoprire le nuove sensazioni che queste nuove bottiglie ci possono dare.
Ecco i migliori eventi di Milano e dintorni selezionati per voi!

5 POSTO: Abbiategusto


L’evento si divide in tre parti: la zona fiera con gli stand del gusto, la zona Castello con l’enoteca, le degustazioni e gli spettacoli, e l’area Convento con eventi per bambini e musica, performance e mostre fotografiche. Una bella città a due passi da Milano che per tre giorni diventa la città del gusto. 

DOVE | QUANDO: Abbiategrasso (MI) – Dal 28 al 30 Novembre 2014 (ven h 18-24; sab/dom h 10-24)
COSTI: ingresso gratuito
Lo sapevi che…
La città di Abbiategrasso deve il suo bizzarro nome al termine “abia” che in celtico significa acqua e alla desinenza celtica toponomastica “atis”, che uniti in “abiatis” diventano “luogo dell’acqua” con riferimento al Ticino. In epoca medioevale s’è aggiunto “grassus”, in riferimento alla fertilità della terra, che si è poi trasformato nel tempo nell’attuale Abbiategrasso.

4 POSTO: Festa del Torrone

Rievocazioni storiche, spettacoli, palii, conferenze stampa. Da non perdere gli itinerari turistici nella città dei liutai e quelli enogastronomici. E poi lui il Torrone, che torna ogni anno ad addolcirci, da provare l’abbinamento con la grappa. Un mix di storia e golosità, tra un lanciatore di coltelli e un piatto in salsa medievale.


DOVE | QUANDO: Cremona – Dal 15 al 23 Novembre 2014 (dalle 7 alle 19)
COSTI: ingresso gratuito
Lo sapevi che…
Oggi Cremona è uno dei maggiori centri di produzione del torrone, vi operano Sperlani e Vergani. Una leggenda narra che il termine torrone derivi dal Torrazzo, la torre di Cremona. In realtà probabilmente il torrone è di provenienza orientale, portato fino a noi dagli arabi proverrebbe addirittura dalla Cina!

3 POSTO: Golosaria

200 artigiani del gusto selezionati da ilGolosario 2015, eventi, laboratori e show cooking. Imperdibile la parte “Wine” con 100 cantine che propongono prodotti di grandissima qualità dal nord al sud, tra cui segnaliamo alcune eccellenze come il moscato rosa dell’Alto Adige e il Gattinara di Traviglini. Interessanti le degustazioni guidate di Trentodoc e vini lombardi. Tra le rassegne la proclamazione dei 100 vini migliori d’Italia.

DOVE | QUANDO: Via Tortona, 27. Milano – Dal 15 al 17 Novembre 2014 (ven h 20-24 sab e dom h 10-24)
COSTI: Ingresso ridotto disponibile online a 8 euro, calice a 5 euro 
Lo sapevi che…
Alto Adige Moscato Rosa è un vino DOC dell’Alto Adige ottenuto da uve moscato rosa, vino da dessert prodotto con la tecnica dell’appassimento. Il termine rosa deriva dalla percezione olfattiva che caratterizza il vitigno e non dal colore degli acini che tende al blu scuro.

2 POSTO: Expo Gusto 2014

La manifestazione si rivolge principalmente ai professionisti del settore food&beverage, ma anche agli appassionati della cucina e del vino di qualità. Degustazioni guidate verticali (stesso vino diverse annate) e orizzontali (stessa annata produttori diversi), show cooking di chef internazionali, wine tasting e molto altro. Occasione ideale per scoprire la cucina tradizionale ticinese e l’enologia svizzera.


DOVE | QUANDO:  Lugano – Dal 15 al 17 Novembre 2014 (sab h14-19, dom h10-19, lun solo operatori del settore)
COSTI: 10 franchi svizzeri
Lo sapevi che…
La Svizzera conta 200 varietà di viti, di cui 40 rarissime. il vitigno autoctono per eccellenza è il Chasselas, un vitigno a bacca bianca ideale in abbinamento alla raclette. Poca quantità, buona qualità, e poche esportazioni, circa l’1%, costringono chi vuole usufruire di questo piacevole prodotto ad andare sul luogo per poterne degustare.

1 POSTO: Cantine Aperte a San Martino

Com’è andata la vendemmia quest’anno? Che vini avremo? La migliore opportunità di scoprirlo è chiedere direttamente al produttore. L’evento Cantine Aperte accumuna gli appassionati di tutt’italia. Numerose le iniziative: visite guidate, assaggi di novello, giochi per bambini, pranzi e degustazioni.

DOVE | QUANDO: Lombardia e in tutta l’Italia – Domenica 16 novembre 2014

COSTI: prezzo variabile
Lo sapevi che… 
Il novello è prodotto con la tecnica della macerazione carbonica. La tecnica consiste nel mettere grappoli d’uva interi in un serbatoio ermetico saturo di anidride carbonica. Questa tecnica favorisce la formazione di glicerina e lo sviluppo di profumi.
Vi ricordiamo anche che prosegue la festa del tartufo di Alba, già inclusa nella top five del mese di ottobre!
Andrea Marcuccio