Barabitt – Musica indisciplinata a Villa Simonetta

Barabitt – Musica indisciplinata a Villa Simonetta

Come anticipato nel post Notti trasfigurate a Villa Simonetta, da Mercoledì 11 luglio Villa Simonetta ospiterà la prima edizione della rassegna Barabitt – musica Indisciplinata organizzata da Ponderosa Music & Arts in collaborazione con la Milano Civica Scuola di Musica/Fondazione Milano.

Barabitt è puro milanese. Letteralmente sarebbe la trasposizione del nome barabba per indicare i ragazzi ‘discoli’, ribelli, indisciplinati. Ma in senso buono. Ed è nel senso di ‘buona’ qualità che si è voluto intitolare così la rassegna del festival di Villa Simonetta.

Bit è unità tipica del ritmo e ha lo stesso suono della parola inglese beat.

Così verranno proposti un insieme di concerti barabitt, ossia ribelli, fuori dalla prevedibilità, dall’abitudine o dalle linee delle proposte più comuni.

Si parte, mercoledì 11 Luglio, con il grande fascino della fisarmonica francese di Richard Galliano che aprirà la rassegna con lo spettacolo ‘LA STRADA QUINTET – TRIBUTO A NINO ROTA’, che propone la musica per lo schermo di Nino Rota, indiscusso protagonista del cinema italiano del 900.

Sul palco di Villa Simonetta Richard Galliano (fisarmonica, accordina, trombone e arrangiamenti) sarà accompagnato da Furio Di Castri al contrabbasso, Negri Mauro al clarinetto e Mattia Barbieri alla batteria.

Con questo spettacolo tornano così a rivivere Gelsomina, Zampanò, Cabiria, Alberto, Giulietta, Marcello e perfino la Gradisca a braccetto però con Don Vito Corleone: il grande fascino della fisarmonica francese di Richard Galliano incontra la musica per lo schermo di Nino Rota, compositore e creatore di temi immortali che dal cinema italiano si sono propagati al mondo intero. Galliano è uno dei protagonisti, forse il maggiore, del grande ritorno della fisarmonica francese – la musette – anche grazie a un suono indimenticabile. Ma il suo apporto a questo strumento è paragonabile a quello portato al bandoneon da Astor Piazzolla – non a caso, uno dei suoi maestri – grazie ad un universo musicale policromo: dalla musette al tango, dal jazz alla musica latina, dalla “chanson” d’autore alla musica classica.

Food & Free Wi Fi: nelle serate dei concerti Villa Simonetta aprirà alle 19.00, sarà allestita un’area free Wi Fi, con un lounge bar e ogni sera DJ set, uno spazio ‘relax’ nel quale si potranno godere stuzzichini e cocktail, accompagnati dalla musica, in attesa dell’inizio dei concerti.

Il programma della rassegna prosegue con questi appuntamenti:

Sabato 14 luglio – Wim Mertens
Ingresso – euro 20

Martedì 17 luglio – Hazmat Modine
Ingresso – euro 10

Mercoledì 18 luglio Bonnie “Prince” Billy
Ingresso – euro 18

Giovedì 19 luglio – Soap&Skin
Ingresso – euro 18

Venerdì 20 luglio – Joan as police woman
Ingresso – euro 18

Sabato 21 luglio – Istanbul Sessions & Ilhan Ersahin
Ingresso – euro 12

Lunedì 23 luglio – Francesco Grillo
Ingresso gratuito

Martedì 24 luglio – Rachelle Ferrell
Ingresso – euro 20

Mercoledì 25 luglio – Donavon Frankenreiter
Ingresso – euro 15

Giovedì 26 luglio – Canzoniere Grecanico Salentino
Ingresso – euro 10

Venerdì 27 luglio – The Spleen Orchestra
Ingresso – euro 10

DOVE | QUANDO
Villa Simonetta ‐ via Stilicone 36, Milano | Fino al 27 Luglio 2012
Apertura ore 19.00, concerti dalle 21.00


INFO
Website: barabitt.com, www.ponderosa.it
Facebook: facebook.com/barabitt

COSTI
Biglietti disponibili su: ticketone.it – vivaticket.it – bookingshow.it

Leave a comment