PALE BLUE DOT

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

PALE BLUE DOT

Pale Blu Dot: Andrea Brunello in scena al Teatro Libero di Milano fino al 20 maggio
10 Condivisioni

Pubblichiamo con piacere questo articolo di Sara Brunelli, curatrice del sito web Agenda della Scienza (www.agendadellascienza.it): Sara ha assistito alla replica di ieri (19 maggio) di “Pale Blu Dot”, spettacolo della compagnia Arditodesìo di Andrea Brunello, diretto da Christian Di Domenico.

Pale Blue Dot: uno spettacolo teatrale, un grido d’allarme, un invito a reagire. Recensione dello spettacolo in scena al Teatro Libero di Milano fino a venerdì 20 maggio

Uno schermo sullo sfondo, un tavolino con una rosa e una boccetta, qualche telecamera e una sedia. E’ l’allestimento minimalista che accoglie il pubblico di Pale Blue Dot – Pallido Pallino Blu, lo spettacolo teatrale scritto e interpretato da Andrea Brunello. Pochi elementi sul palco, che prendono vita e acquistano la loro importanza mano a mano che si sviluppa l’intreccio narrativo.

Il protagonista è Mike, figlio di un ingegnere della Nasa troppo concentrato sul suo lavoro e poco sulla famiglia, ma di cui Mike nutre una stima profonda e che è il filo conduttore del suo racconto. Nel monologo di Mike si intrecciano la storia privata e quella delle grandi missioni che hanno caratterizzato i primi anni dell’esplorazione spaziale: il lancio della sonda Voyager 1, le missioni Apollo, la scoperta della Terra vista “da là fuori”, a una distanza così grande che appare come un “pallido puntino blu”.

Missioni spaziali e vicende familiari sono lo spunto per portare lo spettatore a riflettere sulla bellezza del nostro Pianeta e sul comportamento del genere umano, che sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza stessa del suo mondo.

Pale Blu Dot: Andrea Brunello in scena al Teatro Libero di Milano fino al 20 maggio
Pale Blu Dot: Andrea Brunello in scena al Teatro Libero di Milano fino al 20 maggio

Un messaggio che viene lanciato senza mezzi termini da Mike/Andrea. Anzi, viene “urlato”. Sì, perché a un certo punto lo spettacolo cambia completamente registro e la poesia del racconto, accompagnata dalle bellissime immagini dello Spazio proiettate sulle schermo, si trasforma in un appello disperato ad aprire gli occhi e guardare quello che veramente sta succedendo sulla Terra.

Un grido d’allarme supportato da informazioni e dati molto concreti, come spiega il protagonista, che ha parlato con esperti, scienziati e ricercatori per offrire al pubblico informazioni aggiornate sugli effetti dei cambiamenti climatici provocati dall’uomo, ma anche sulle politiche miopi che tendono a rimandare scelte che adesso sono davvero urgenti, sull’egoismo dell’uomo e l’ingiusta distribuzione delle ricchezze.

Lo spettacolo lancia un messaggio forte, che scuote il pubblico e difficilmente lascia indifferenti. Ma soprattutto è un invito ad agire subito facendo, ognuno nel proprio piccolo, un passo concreto per salvaguardare la bellezza del nostro Pianeta. Tant’è che alla fine della rappresentazione il pubblico è invitato a prendere un impegno personale per salvaguardare l’ambiente: perché “la rivoluzione ha inizio dalle piccole cose!”.

Sara Brunelli – www.agendadellascienza.it

DOVE | QUANDO
Teatro Libero, Via Savona 10, Milano – Fino al 20 maggio 2016 dalle ore 21
Teatro Marcello Mastroianni, Via Piemonte, 8, San Martino Siccomario (PV) – Sabato 21 maggio 2016 dalle ore 21

INFO

www.teatrolibero.it

COSTI

Biglietto intero 21€ – Biglietto ridotto 15€ (under26 e over60) – Studenti universitari con tesserino 10€ – Prevendita 1,50€ – Allievi Teatri Possibili con TPCard 10€ (prime rappresentazioni 3€)

10 Condivisioni

Dettagli

Data 20 maggio 2016
Orario 21:00 - 23:00
Costo 21€
Categorie:
Etichette, ,

Location

Teatro Libero, Milano

Via Savona, 10
Milano, Italia

+ Google Maps

Telefono

02 8323126

Link

Programma

  • 21.00 inizio spettacolo
  •  

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram

Pubblicità

Commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *