Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale - Altre info

Triennale Milano aperta il primo novembre 2022

Milano Design Week: mostre ed eventi in Triennale per il Fuorisalone

In occasione della Milano Design Week, Triennale Milano apre al pubblico una serie di nuove mostre e progetti, rinnovando così la sua vocazione di istituzione di riferimento per il design e l’architettura a livello internazionale e presentando i progetti di alcune delle più interessanti realtà nel campo della progettazione.

Triennale Milano si trova in viale Alemagna 6. Telefono: +39 02 724341, sito web www.triennale.org

Il pubblico della Milano Design Week avrà la possibilità di visitare il nuovo allestimento permanente del Museo del Design Italiano, diretto da Marco Sammicheli, che aprirà il 15 aprile. Il percorso espositivo ripercorre i cento anni della storia di Triennale con una selezione di iconici oggetti di design a partire dal 1923 fino ai giorni nostri. Il nuovo allestimento ospita un’ulteriore novità: la Design Platform, uno spazio destinato ad accogliere mostre temporanee con un focus sul design di oggi. La prima esposizione sarà Text (15 aprile – 17 settembre 2023, a cura di Marco Sammicheli), che racconterà il comune atteggiamento di stilisti e designer di fronte alla progettazione del testo, delle interfacce e dei tessuti. Triennale presenta inoltre la mostra Droog30. Design or Non-design? (15 – 23 aprile), coprodotta con Nieuwe Instituut di Rotterdam e a cura di Maria Cristina Didero e Richard Hutten, che celebra l’attività dell’innovativo gruppo di design olandese a 30 anni dalla sua prima esposizione milanese per il FuoriSalone del 1993, e la mostra Lisa Ponti. Disegni e voci (15 aprile – 7 maggio), a cura di Salvatore Licitra e Damiano Gullì, che presenta una selezione di opere dell’artista, editor, critica e scrittrice che ha fatto del disegno su fogli formato A4 il suo mezzo espressivo di elezione. Sempre dal 15 aprile, ad accogliere i visitatori all’esterno di Triennale, sarà l’opera Falena di Nico Vascellari, un’installazione composta da falci placcate d’oro che evoca dei grandi e luminosi raggi solari.

Il 17 aprile, in apertura della Milano Design Week, Triennale presenta una speciale installazione per omaggiare il designer e artista brasiliano Fernando Campana che, con suo fratello Humberto, ha dato vita a una delle più importanti realtà del nuovo design brasiliano. Inoltre, assieme al partner istituzionale Lavazza Group, con cui Triennale condivide l’approccio multidisciplinare alla ricerca nell’ambito delle arti visive e ai temi della sostenibilità, viene inaugurata l’opera Terra-cotta, Plastic Pots and Chai and Chinese Hibiscus di Lorenzo Vitturi. L’installazione, la terza proposta in collaborazione con Lavazza Group, sarà ospitata all’interno del Caffè Triennale e approfondirà il rapporto tra arte e sostenibilità, evidenziando l’importanza dello scambio tra culture geograficamente lontane.

Giardini di Triennale Milano aperti per la Design Week 2023
Giardini della Triennale: foto ©Paolo Vanadia per Eventi@Milano

Da lunedì 17 a domenica 23 aprile, Triennale accoglie inoltre nei suoi spazi le ricerche di importanti istituzioni e aziende internazionali, offrendo un approfondimento su alcuni dei temi centrali del dibattito contemporaneo sul design, come il recupero di materiali e tecniche tradizionali o la rielaborazione delle icone del passato, attraverso le esposizioni OUR BAMBOO. Exploring Materials by Japan Creative, promossa da Japan Creative, Mother-of-Pearl Tables, proposta da Duson Gallery Seoul, e FUTURE73 VISIONS, installazione immersiva di intelligenza artificiale presentata da Timberland. La sostenibilità ambientale rimane un tema centrale nella proposta di questa Design Week, attraverso l’esposizione Made by Fire di Moravian Gallery in Brno, e affianca tematiche come la rilettura del lavoro del grande maestro Gaetano Pesce per Meritalia con l’esposizione EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT, o la riscoperta di un patrimonio architettonico da valorizzare col progetto Tashkent Modernism. Index di ACDF (Arts and Culture Development Foundation under the Cabinet of Ministers of the Republic of Uzbekistan).

Forse potrebbe interessarti anche il taxibus di Milan Open Tour, attivo dal 17 al 20 aprile: a bordo troverai l’audioguida disponibile in 11 diverse lingue, con informazioni sui luoghi visitati.

Martedì 18 aprile, dalle ore 18.30, il giardino di Triennale Milano si anima con Another Tuesday Design Party, la serata con dj set presentata da LeCannibale, con performance di Luwei e Luce Clandestina. La proposta di Triennale per la Milano Design Week è anche accompagnata da uno speciale public program dedicato ai protagonisti del mondo della progettazione con incontri, lecture e talk. Tra gli altri, il talk con i curatori e gli artisti della mostra Droog30. Design or Non-design? e Preserving Modernism. A conversation with Gayane Umerova, Rem Koolhaas and Jean-Louis Cohen, una conversazione tra gli architetti di fama internazionale e i membri del progetto Tashkent. Modernism XX/XXI, nell’ambito della mostra Tashkent Modernism. Index.

Rimangono aperte al pubblico la retrospettiva Angelo Mangiarotti. Quando le strutture prendono forma e l’allestimento permanente di Casa Lana di Ettore Sottsass, con la mostra Ettore Sottsass. La Parola, così come l’esposizione Mirdidingkingathi Juwarnda Sally Gabori, presentata nell’ambito del partenariato con Fondation Cartier pour l’art contemporain. Nel giardino di Triennale, rimane visibile l’opera Aperta parentesi di Franco Mazzucchelli, parte del doppio intervento installativo dell’artista Aria, terra, acqua. Per la realizzazione dei suoi progetti, Triennale Milano ringrazia i Partner Istituzionali Lavazza Group e Salone del Mobile.Milano.

Orari di Triennale Milano

  • 15 e 16 aprile: 11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)
  • dal 17 al 23 aprile: 11.00 – 21.00 (ultimo ingresso alle 20.00)
Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale
Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale.
Credits: Sohei Oya, Nacása & Partners Inc.

Visite guidate in Triennale a cura di Milanoguida

Milanoguida organizza interessanti visite guidate al nuovo Design Museum della Triennale (consulta il calendario), dove attraverso le opere dei maggiori maestri del design italiano, ripercorreremo la storia, le vicende e l’evoluzione di questo curioso aspetto dell’arte contemporanea.

La visita guidata, della durata di due ore circa, illustra le invenzioni di imprenditori e artigiani che hanno contribuito all’affermazione del design italiano nel mondo.

Da non perdere anche i tour guidati alle Triennali di Milano con aperitivo sulla Torre Branca: consulta il calendario e prenota una delle date disponibili.

Per altre informazioni sulle visite guidate o per assistenza in fase di prenotazione, contatta Milanoguida ai recapiti seguenti:

  • E-mail: info@milanoguida.com
  • Infotel: 02 3598 1535 (numero attivo dal lunedì al venerdì ore 9.00-12.30 e 14.30-18.00 e nel weekend ore 9.00-17.00)

Milano Design Week 2023: mostre e progetti aperti in Triennale dal 15 aprile

Museo del Design Italiano Permanente Diretto e curato da: Marco Sammicheli Allestimento di: Paolo Giacomazzi Design Studio Il Museo del Design Italiano si presenta in una veste rinnovata con una nuova selezione di oggetti a partire dalla fondazione di Triennale nel 1923 fino ai giorni nostri. Collocato come in precedenza nella Curva – oltre 1.300 metri quadrati al piano terra del Palazzo dell’Arte – il Museo riunirà oltre 300 pezzi scelti tra i 1.600 che compongono le collezioni dell’istituzione e altri in prestito da importanti collezioni private. Ulteriore novità sarà la Design Platform: uno spazio destinato ad accogliere mostre temporanee con un focus sul design di oggi e che occuperà la porzione finale della Curva. La prima esposizione ad aprire sarà Text (15 aprile – 17 settembre 2023, a cura di Marco Sammicheli), che racconterà il comune atteggiamento di stilisti e designer di fronte alla progettazione del testo, delle interfacce e dei tessuti. Biglietto intero € 15 / Ridotto € 12 / Studenti € 7,50

Droog30. Design or Non-design? Fino al 23 aprile In collaborazione con: Nieuwe Instituut di Rotterdam A cura di: Maria Cristina Didero, Richard Hutton Tre decadi dopo la sua prima esposizione milanese, avvenuta durante il FuoriSalone del 1993, il gruppo di design Droog ritorna a Milano con una mostra che festeggia 30 anni di attività e di pensiero. Quella del 1993 è stata la prima volta in cui questo gruppo di designer olandesi è venuto a Milano, e si è fatto conoscere dal pubblico internazionale. I progetti di Droog si caratterizzano per il design essenziale – da qui il nome Droog, “asciutto” in olandese – e la grande forza comunicativa. I giovani designer di Droog affrontavano questioni che andavano oltre il campo della progettazione, spingendosi verso temi sociali e politici. Ingresso libero

Lisa Ponti. Disegni e voci Fino al 7 maggio A cura di: Salvatore Licitra, Damiano Gullì La mostra, organizzata in occasione di Milano Art Week, presenta una selezione di opere di Lisa Ponti, artista, editor, critica e scrittrice, che fa del disegno, realizzato sempre su fogli formato A4, il suo mezzo espressivo di elezione. Nei suoi lavori segno, disegno e parola si fondono, assumendo nuovi significati, favolistici, onirici e ironici. Il percorso espositivo evoca inoltre il lavoro critico di Lisa Ponti attraverso testi e contributi pubblicati sulle riviste con le quali ha collaborato. Ingresso libero

Falena Fino al 2 luglio Di: Nico Vascellari All’esterno di Triennale Milano, Falena di Nico Vascellari è un’installazione composta da falci placcate d’oro che, montate radialmente su quattro livelli sovrapposti, creano una grande forma circolare che evoca i raggi solari. Con le sue forme ricorda e incorpora le diverse simbologie insite nell’immagine della falce, del sole e della falena che, a loro volta, rimandano al lavoro nei campi, ai riti, alla magia, al divino. L’opera, donata dall’artista e prodotta con il supporto di glo™, entrerà a far parte della Collezione di Triennale. Ingresso libero

Triennale Milano: mostre e progetti aperti dal 17 aprile

Omaggio a Fernando Campana Una speciale installazione per omaggiare il designer e artista brasiliano Fernando Campana che, con suo fratello Humberto, ha dato vita a una delle più importanti realtà del nuovo design brasiliano. A pochi mesi dalla scomparsa di Fernando Campana, l’allestimento, che comprende due varianti del vaso Ramoscello XXXL,Triennale Milano 4/10 un progetto di sviluppo e una versione in scala monumentale, e la seduta Corallo, realizzata per Edra, offre anche l’occasione di ricordare la capacità dello studio Campana di aver introdotto la coscienza ambientalista nella cultura del progetto. Ingresso libero

Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale
Milano Design Week 2023: mostre ed eventi in Triennale. In foto: Humberto Campana, Fernando Campana – Corallo, 2004
Edra.
Foto Federico Manusardi

Terra-cotta, Plastic Pots and Chai and Chinese Hibiscus Fino al 2 ottobre Di: Lorenzo Vitturi In collaborazione con: Lavazza Group Opera presentata da Triennale Milano insieme al partner istituzionale Lavazza Group, con cui condivide l’approccio multidisciplinare alla ricerca nell’ambito delle arti visive e ai temi della sostenibilità. L’installazione, la terza proposta in collaborazione con Lavazza Group dopo GL 03 di Andrea Branzi e Under a Coffee Tree di Francis Kéré, sarà ospitata all’interno del Caffè Triennale e approfondirà il rapporto tra arte e sostenibilità, evidenziando l’importanza dello scambio tra culture geograficamente lontane. Parte della serie Jugalbandi, prima esperienza di Lorenzo Vitturi con la tessitura, l’installazione unisce varie trame e lavorazioni ed è il risultato di un dialogo condotto dall’artista con artigiani di diverse parti del mondo. In questo modo, l’opera si fa portavoce dell’inclinazione condivisa da Triennale e Lavazza Group in merito all’importanza delle relazioni umane e dello scambio di saperi e narrazioni. Ingresso libero

EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT Opere di Gaetano Pesce per Meritalia EVERYTHING IS GONNA BE ALRIGHT, un progetto di Meritalia con opere di Gaetano Pesce, indaga la lunga collaborazione avvenuta tra il designer e il marchio, che ha portato uno stravolgimento all’approccio che si è sempre avuto nei confronti degli oggetti imbottiti, realizzando dei prodotti unici, coloratissimi e ironici. I pezzi di Gaetano Pesce si prendono gioco di noi, sembrano abbandonare la loro funzionalità per esprimersi in tutta la loro libertà assolvendo sempre e comunque allo scopo per cui sono stati disegnati. In questa eterna sfida alla normalità, alla precarietà delle cose e delle vicissitudini umane, gli oggetti di Pesce si armonizzano in un allestimento di grande impatto, coinvolgendo il visitatore in un ambiente suggestivo. Ingresso libero

FUTURE73 VISIONS Suzanne Oude Hengel presented by TIMBERLAND Our Legacy, Their Vision Powered by: OUCHHH Per celebrare il 50° anniversario dell’Original Timberland® Boot durante il Salone del Mobile 2023, Timberland presenta il primo capitolo di FUTURE73 VISIONS in collaborazione con Suzanne Oude Hengel attraverso un’installazione immersiva di intelligenza artificiale realizzata da OUCHHH, studio creativo specializzato in nuovi media. Oude Hengel, ricercatrice, tecnica e designer di maglieria, è una dei sei visionari invitati da Timberland a reinterpretate l’iconico stivale del marchio attraverso la loro idea di innovazione audace. L’esperienza di IA trae ispirazione dallo stivale Timberland® x Suzanne Oude Hengel Future73 Knit 6-InchTriennale Milano 5/10 (disponibile da maggio), che si avvale delle competenze uniche dell’innovatrice per creare una versione straordinaria e mai realizzata in maglia dell’icona. In linea con la passione di Oude Hengel nello spingere i macchinari tessili al loro limite per creare modelli di scarpe all’apparenza impossibili, l’installazione vuole sfruttare il potenziale della tecnologia per comunicare le sue idee e la storia di Timberland. In tre capitoli, l’installazione FUTURE73 VISIONS si apre con un mosaico di immagini d’archivio e il Timberland Premium 6-Inch Boot. Il secondo capitolo è costituito da un pattern realizzato con l’IA e ispirato alle tecniche di maglieria di Oude Hengel. L’ultimo capitolo utilizza l’IA per combinare gli elementi distintivi di Timberland e Oude Hengel e creare un’opera originale che incarna visivamente il progetto FUTURE73. Ingresso libero

Made by Fire Di: Moravian Gallery in Brno Made by Fire rappresenta una delle più grandi mostre organizzate all’estero negli ultimi anni dedicate alla produzione ceca di cristallo, porcellana e ceramica, presentando il lavoro di oltre quaranta artisti e designer contemporanei. Il progetto, con un allestimento ideato dal designer Maxim Velcovsky´e dallo studio edit! architects e con la curatela di Eva Slunecková e Danica Kovárová, non si pone solamente l’obiettivo di esporre e contestualizzare da un punto di vista esclusivamente estetico gli oggetti realizzati da autori cechi, ma intende occuparsi anche delle sfide sociali contemporanee connesse alla produzione di oggetti in vetro, porcellana e ceramica. Questi temi includono il mantenimento della competitività produttiva pur garantendo la sostenibilità ecologica della produzione, sia per i piccoli laboratori che per la produzione in serie, l’uso di forme classiche e la possibilità della loro modernizzazione, l’impiego di nuove tecnologie. L’esposizione si concentra anche sul destino dell’artigianato e sul suo futuro in tempi di crisi energetica, su temi come la sostenibilità e l’indipendenza dell’industria ceca, sul suo passato e sulla sua trasformazione negli anni a venire. Il progetto pone anche domande sull’autorialità, la qualità e l’identità, attraverso opere o esperimenti sui materiali. Ingresso libero

Mother-of-Pearl Tables Di: Duson Gallery Seoul Duson Gallery Seoul, galleria d’arte e design fondata nel 1977 a Seoul e impegnata nella promozione dell’artigianato coreano nel mondo, partecipa per la prima volta alla Milano Design Week con un progetto che unisce la secolare tradizione sudcoreana dell’artigianato della madreperla con il design contemporaneo. La mostra Mother-of-Pearl Tables segna l’incontro tra Est e Ovest portando alla luce i progetti di sei designer di fama internazionale quali Alessandro Mendini, Elena Salmistraro, Marcel Wanders, Marco Zanuso Jr, Stefano Giovannoni e Younghee Cha, che reinterpretano la lavorazione tradizionale sud-coreana della madreperla (jagae) nella progettazione di tavoli dal fascino senza tempo. I tavoli esposti sono stati realizzati da Deokgun Jang e Gyesoon Kang, maestri artigiani che operano nella regione di Tongyeong, in Corea del Sud, una delle aree più note per la produzione e lavorazione della madreperla. Ingresso libero

OUR BAMBOO. Exploring Materials by Japan Creative Di: Japan Creative Japan Creative promuove progetti di collaborazione tra gli artigiani giapponesi e i designer di tutto il mondo al fine di unire lavorazioni tradizionali e locali dal forte spirito creativo alla sensibilità del design internazionale contemporaneo. Questi progetti, per quanto saldamente ancorati all’estetica e alle tradizioni giapponesi, sono incentrati sulla ripresa di materiali naturali e sulla loro capacità di infondere nuova ricchezza al mondo della progettazione. Partendo dalla riscoperta del bambù, elemento imprescindibile della vita quotidiana giapponese e importante risorsa alla luce delle urgenti questioni ambientali, il progetto vede gli interventi dell’industrial designer francese Samy Rio e del product designer giapponese Shigeki Fujishiro, che hanno collaborato insieme ad artigiani giapponesi nella riscoperta delle potenzialità di questo materiale e nelle sue nuove applicazioni. Ingresso libero

Tashkent Modernism. Index Di: ACDF (Arts and Culture Development Foundation under the Cabinet of Ministers of the Republic of Uzbekistan) La mostra è la prima presentazione pubblica del progetto di ricerca Tashkent. Modernism XX/XXI, avviato da ACDF (Arts and Culture Development Foundation under the Cabinet of Ministers of the Republic of Uzbekistan) e condotto da un team internazionale di architetti, storici ed esperti di restauro per documentare, esporre e preservare l’architettura modernista di Tashkent, capitale dell’Uzbekistan. Mettendo a confronto gli scatti di Armin Linke con alcuni materiali d’archivio, la mostra intreccia le immagini e le narrazioni di venti edifici modernisti di Tashkent esplorando temi chiave della storia architettonica, sociale e culturale della città. Ridisegnando il panorama della capitale uzbeka attraverso immagini dal forte impatto, la mostra ne riscopre l’architettura modernista come fenomeno unico nel suo genere e presenta una riflessione degli aspetti coloniali, postcoloniali e decoloniali dell’esperimento sociale e culturale sovietico. Ingresso libero

Eventiatmilano.it non è l’organizzatore dell’evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma. Verifica sempre il sito web di riferimento per informazioni aggiornate sull’evento.

Prezzi biglietti

Per le mostre a pagamento è previsto un biglietto unico alla tariffa di 25€

INFORMAZIONI

Sito web del Fuorisalone

Sito web di Triennale Milano: www.triennale.org

Valuta cosa fare oggi a Milano, sfogliando la nostra agenda eventi. Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend in città e dintorni.

Dettagli

Dal 15 Aprile 2023 @ 11:00
Al 23 Aprile 2023 @ 20:00
Costo 25EUR
Categorie:
Etichette

Luogo dell'evento

Triennale Milano: Palazzo dell’Arte

Viale Emilio Alemagna, 6
Milano, 20121 Italia

Telefono

+39 02 724341

Organizzatore

Triennale Milano
Email