Piano per la riapertura di Musei civici e sedi espositive a Milano

A Milano presentato il piano di riapertura sperimentale per Musei civici e sedi espositive.

Piano per la riapertura di Musei civici e sedi espositive a Milano

Milano città d’arte: presentato il piano per la riapertura di Musei civici e sedi espositive

Milano città d’arte: riaprono Palazzo Reale, musei civici e biblioteche. Scopri le date previste nel piano di riapertura presentato in commissione Cultura/Turismo del Comune di Milano.

Milano va verso la riapertura di musei civici, spazi espositivi e biblioteche. Oggi è stato presentato, in commissione Cultura/Turismo del Comune di Milano, il Piano di riapertura sperimentale dei musei civici milanesi a partire dal prossimo 19 maggio che definisce, fino all’estate, le modalità per conciliare gradualità della ripresa e sicurezza dei lavoratori e del pubblico.

NdR (aggiornamento del 16 maggio): è stata ulteriormente rimandata l’apertura dei musei civici e delle biblioteche comunali di Milano. Il Comune ha infatti deciso di adeguarsi a quanto espresso dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano La Stampa: “le situazioni che riteniamo più pericolose rimarranno chiuse per settimane, penso alle palestre e ai musei”.

In attesa di un’ordinanza che confermi questo indirizzo, il periodo di sperimentazione previsto dalla prossima settimana con ingressi contingentati e previa prenotazione, avverrà invece a porte chiuse per il pubblico e verrà utilizzato per verificare tutti i protocolli di sicurezza e sanificazione, con particolare attenzione ai parametri di temperatura e di umidità.

In una nota Filippo Del corno, assessore comunale alla Cultura, precisa «Chiediamo a Regione Lombardia di farci capire che cosa hanno in mente per ciò che riguarda la Cultura, il suo stato di crisi, le sue prospettive di rilancio».

L’applicazione del Piano è subordinata all’emanazione del provvedimento annunciato dal Governo che consentirà la riapertura dei musei, e dall’esito positivo di tutte le verifiche tecniche in corso, relative a sanificazione e sicurezza degli ambienti.

Le aperture saranno contingentate in base alla diversa capienza dei musei e “a scacchiera” rispetto al territorio della città. Durante i weekend i musei che si affacciano sui parchi pubblici resteranno chiusi per evitare eccessiva sovrapposizione di cittadini.

L’ingresso a tutti i musei civici avverrà tramite prenotazione sulla piattaforma web realizzata dal concessionario per i servizi di biglietteria (www.vivaticket.it) con l’indicazione della fascia oraria di preferenza e l’acquisto del biglietto online per quelli a pagamento.

Piano per la riapertura dei musei civici milanesi (dal 19 al 24 maggio)

La settimana di avvio, da martedì 19 a domenica 24 maggio, sarà così articolata:

  • martedì 19, mercoledì 20 e giovedì 21 maggio: apertura di Musei del Castello Sforzesco, Museo di Storia Naturale, Galleria d’Arte Moderna, Acquario Civico, Casa Museo Boschi – Di Stefano
  • venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 maggio: apertura di Museo del Novecento, Museo Archeologico, Palazzo Morando, MUDEC – Museo delle Culture

Dal 26 maggio al 21 giugno, a parità di quadro sanitario e normativo di riferimento, il Piano si consoliderà con il seguente calendario:

  • Il lunedì i musei civici restano chiusi
  • Martedì e mercoledì aperti GAM, Museo di Storia Naturale, Museo del Risorgimento, Acquario
  • Giovedì aperti Musei del Castello Sforzesco, Casa Boschi-Di Stefano e Studio Museo Francesco Messina
  • Venerdì aperti Musei del Castello Sforzesco, Casa Boschi-Di Stefano, Studio Museo Francesco Messina e MUDEC
  • Sabato e domenica aperti Museo del Novecento, Palazzo Morando, Museo Archeologico, MUDEC

Gli orari di apertura dei musei sono ancora allo studio ma tenderanno a essere omogenei per tutti gli istituti.

Piano per la riapertura delle sedi espositive milanesi

Per quanto riguarda le sedi espositive, Palazzo Reale riaprirà le sue sale al pubblico a partire dal 28 maggio, dal giovedì alla domenica.

Riapriranno quindi le mostre: “Georges de la Tour” (fino al 27 settembre, altre informazioni qui), “Tuthankamon. Viaggio oltre le tenebre” (fino al 30 agosto) e “Roberto Cotroneo. Genius Loci” (fino al 26 luglio).

Anche per le mostre ingressi contingentati in base alla capienza delle sale, con prenotazione obbligatoria per fasce orarie e acquisto dei biglietti online.

Il PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea ha riprogrammato il calendario espositivo spostando a ottobre l’inaugurazione della personale di Tania Bruguera, uno degli highlights del palinsesto “I talenti delle donne”.

Durante tutta l’estate, a partire dal 25 giugno, proporrà una nuova versione di “Performing PAC. Made of Sound”, che racconterà l’interazione tra arte contemporanea e musica.

Piano per la riapertura delle biblioteche comunali

Anche l’Area Biblioteche si appresta alla riapertura, da lunedì 18 maggio, della Biblioteca Sormani e di un primo contingente di biblioteche rionali, con la riattivazione su prenotazione del servizio di prestito e restituzione.

Le biblioteche in questa prima fase resteranno aperte da martedì a sabato con orario ridotto. Se il quadro sanitario e giuridico di riferimento sarà confermato, dal 1° al 13 giugno si apriranno progressivamente altre rionali e sarà regolamentato l’accesso contingentato del pubblico alle aree a scaffale aperto.

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala e promuovi il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram.
41 Condivisioni

Commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *