La Biennale di Venezia: 58° Esposizione Internazionale d’Arte

Caricamento Eventi

La Biennale di Venezia: 58° Esposizione Internazionale d’Arte

La Biennale di Venezia: 58° Esposizione Internazionale d’Arte
2 Condivisioni

La Biennale di Venezia: 58° Esposizione Internazionale d’Arte

Apre al pubblico da sabato 11 maggio a domenica 24 novembre 2019, ai Giardini e all’Arsenale, la 58° Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo May You Live In Interesting Times, curata da Ralph Rugoff e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La pre-apertura si svolge nei giorni 8, 9 e 10 maggio; la cerimonia di premiazione e inaugurazione si svolge sabato 11 maggio 2019.

Partecipazioni nazionali

La Mostra sarà affiancata da 90 Partecipazioni Nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 4 i paesi presenti per la prima volta alla Biennale Arte: Ghana, Madagascar, Malesia e Pakistan. La Repubblica Dominicana partecipa per la prima volta alla Biennale Arte con un proprio padiglione. Il Padiglione Italia alle Tese delle Vergini in Arsenale, sostenuto e promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, si intitola Né altra Né questa. La sfida al labirinto ed è a cura di Milovan Farronato.

Eventi collaterali della 58° Esposizione Internazionale d’Arte

Sono 21 gli Eventi Collaterali ammessi dal Curatore e promossi da enti e istituzioni nazionali e internazionali senza fini di lucro. Organizzati in numerose sedi della città di Venezia, propongono un’ampia offerta di contributi e partecipazioni che arricchiscono il pluralismo di voci che caratterizza la Mostra.

La Biennale di Venezia: 58° Esposizione Internazionale d’Arte
Ed Atkins Bloom series, 2018 Gouache, acrylic, ink and tipp-ex on board 58. Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia, May You Live In Interesting Times 58th International Art Exhibition - La Biennale di Venezia, May You Live In Interesting Times Photo by: Roberto Marossi Courtesy: La Biennale di Venezia, the artist, Galerie Isabella Bortolozzi, Berlin, Cabinet Gallery, London, Gavin Brown’s Enterprise, New York, Rome and dépendance, Brussels

Progetti speciali realizzati dalla Biennale di Venezia

Progetto Speciale Forte Marghera, Mestre

Ludovica Carbotta, tra gli artisti presenti all’Esposizione Internazionale, è stata invitata da Ralph Rugoff per un intervento specifico a Forte Marghera. Carbotta presenta una nuova installazione scultorea, Monowe (The Powder Room, 2019), che esplora i modi in cui l’immaginazione umana può scatenare emozioni potenti anche senza un reale pericolo imminente. «Consolidiamo quest’anno la nostra presenza a Forte Marghera – ha commentato il Presidente Paolo Baratta – con una mostra allestita all’interno della Polveriera austriaca. Rugoff ha offerto agli artisti l’opportunità di presentare ciascuno due opere distinte che riflettono aspetti diversi della loro pratica e creano un dialogo tra l’Arsenale e i Giardini.

Nel caso di Ludovica Carbotta la sua opera qui a Forte Marghera fa riferimento all’altro suo lavoro presente all’Arsenale. Tale approccio rafforza la piena integrazione tra l’Esposizione Internazionale e quanto mostrato in questo luogo.»

Progetto Speciale al Padiglione delle Arti Applicate, Arsenale, Sale d’Armi

Per il quarto anno consecutivo, la collaborazione tra La Biennale di Venezia e il Victoria and Albert Museum di Londra ha reso possibile il Progetto Speciale del Padiglione delle Arti Applicate ospitato nelle Sale d’Armi dell’Arsenale, organizzato congiuntamente dalle dueistituzioni.

Era ora è il titolo della mostra di Marysia Lewandowska, l’artista selezionata dal curatore della Biennale Arte 2019, Ralph Rugoff. «Quest’anno il progetto di mostra trova l’ispirazione nella visita all’Archivio Storico della Biennale e alle collezioni del V&A, spiega il Presidente Baratta.

Marysia Lewandowska rivolge la sua attenzione alla storia della Biennale e, in particolare, alle sue origini, rimanendo colpita dal netto predominio di “uomini” tra le persone citate nella sua storia ufficiale fin dalla fondazione.» (Si veda la scheda allegata).

MEETINGS ON ART Meetings on Art è il programma di conversazioni, dibattiti e performance che si svolgerà durante tutto il periodo di apertura della Mostra e vedrà i protagonisti della mostra dialogare con i visitatori per svelare qualcosa in più di May You Live In Interesting Times.

Lara Favaretto discuterà con la storica dell’arte e curatrice Angela Vettese (14 giugno); Dominique Gonzales-Foerster, Tomàs Saraceno, Margaret Wertheim e Anicka Yi incontreranno Ralph Rugoff in una conversazione sulla relazione tra l’arte e le tematiche tecnologiche, sociali e ambientali (14 e 15 settembre). Nell’ambito del Progetto Speciale del Padiglione delle Arti Applicate si terrà un simposio su Felicita Bevilacqua La Masa (22 ottobre).

Infine, Paolo Baratta e Ralph Rugoff incontreranno il pubblico domenica 24 novembre al Teatro alle Tese dell’Arsenale per discutere sull’eredità della Biennale Arte 2019. Un ricco programma di performance durante il weekend di apertura e le giornate conclusive di Mostra, renderanno vivi gli spazi attorno ai Giardini della Biennale, le aree esterne e gli spazi interni in episodi di varia natura e durata.

Una serie di performance con programma giornaliero, creeranno uno spazio dedicato allo svolgimento di narrazioni più concentrate al Teatro alle Tese e al Teatro Piccolo dell’Arsenale (organizzazione artistica Aaron Cezar; con il supporto aggiuntivo di Arts Council England e Delfina Foundation). In relazione all’installazione Thinking Head di Lara Favaretto al Padiglione Centrale dei Giardini, e per tutta la durata della nuvola di vapore che si alzerà davanti alla sua facciata, si terranno una serie di “dialoghi clandestini” in tavole rotonde a porte chiuse in Arsenale, all’interno di uno spazio performativo simile a un bunker.

Non sono previsti spettatori, ma i dialoghi saranno registrati e resi disponibili online sul sito della Biennale. (Per maggiori dettagli e per consultare il programma dettagliato dei Meetings on Art, si veda il documento dedicato qui allegato o si consulti il sito www.labiennale.org.)

DOVE | QUANDO

Venezia (Giardini e Arsenale), Dall’11 maggio al 24 novembre 2019

COSTI

Biglietti Regular

Intero € 25
Ridotto € 22 (Aci, Coop, Fai, Touring Club, CinemaPiù, VeneziaUnica City pass (buono d’ordine servizi), Rolling Venice Card, Carta Giovani, Ance – Associazione Nazionale Costruttori Edili, CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri, IN/ARCH – Istituto Nazionale di Architettura, INU – Istituto Nazionale di Urbanistica, Venezia FC, Circolo Aziendale – Generali, O.C.R.A.D. della Regione Veneto, titolari di CartaFRECCIA con biglietto Frecciargento / Frecciabianca / Frecciarossa con destinazione Venezia e data di viaggio antecedente al max. 3 gg la data di visita, possesso di abbonamento di Trasporto Regionale Trenitalia annuale o mensile sui treni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia)
Ridotto € 20 (over 65, militari, residenti Comune di Venezia, su presentazione del biglietto di Biennale Danza / Teatro / Musica e su presentazione dell’abbonamento Biennale Cinema 2019)
Ridotto Studenti e/o Under 26 € 16 (con documento valido)
Formula 3*  € 48 (3 persone di cui almeno 1 under 16 + € 16 per ogni biglietto aggiuntivo under 16). *Non disponibile online, acquistabile presso le biglietterie di mostra.

INFO

Sito web ufficiale della Biennale Arte 2019: www.labiennale.org

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

2 Condivisioni
Mag 11 2019

Dettagli

Dal 11 maggio
Al 24 novembre
Costo 25€
Categorie:

Location

Biennale Venezia

Arsenale di Venezia
Venezia, 30122 Italia

+ Google Maps

SEGNALA IL TUO EVENTO A MILANO

Segnala il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram

Pubblicità

Commenti

Inserisci un commento