Blue Note Milano: tutti i concerti in programma a marzo

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Blue Note Milano: tutti i concerti in programma a marzo

Concerti di gennaio al Blue Note di Milano: guida live 8-20 gennaio
0 Condivisioni

Concerti di marzo a Milano: live al Blue Note di via Borsieri

Nel mese di marzo il Blue Note di Milano si prepara ad aprire le sue porte a una serie di concerti di alto livello che avranno come comune denominatore la volontà di non deludere nessuno, nemmeno gli estimatori dai gusti più eclettici. Per scoprire tutti i concerti da non perdere a marzo a Milano, clicca qui.

Live di Idan Raichel in via Borsieri a Milano – venerdì 1 marzo

Venerdì 1° marzo arriva al Blue Note di Milano Idan Raichel, musicista di fama internazionale conosciuto come leader dell’Idan Raichel Project, questa volta in qualità di solista: sul palco suonerà il pianoforte acustico, quello elettrico, le percussioni, drum pad e looper oltre a una selezione di giocattoli delle sue figlie, con i quali creerà suoni nuovi per celebrare la sua paternità. Il concerto sarà un’esperienza sonora e canora di grande effetto per il pubblico in sala che potrà condividere con l’artista frammenti della sua storia e del processo creativo di composizione delle sue canzoni. Idan Raichel ha ricevuto recentemente il riconoscimento del Martin Luther King Institute per aver portato le voci delle minoranze e dei nuovi migranti al grande pubblico e per il suo instancabile lavoro per unire attraverso la sua musica persone di diverso background, credo e cultura.

(Ore 21.00 – 35/30 €; ore 23.30 – 25/20 €)

Domenica 3 marzo al Blue Note: Mr. Blue 6t in concerto

La serata di domenica 3 marzo sarà affidata al Mr. Blue 6t, guidato da Igor Iabichino, compositore, arrangiatore e pianista del sestetto. Accompagnato da musicisti di grande valore artistico – Roberto Rossi al trombone, Fabio Petretti al sax, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alex Orciari al contrabbasso e Roberto Paglieri alla batteria – proporrà un repertorio con i brani originali del gruppo sapientemente mixati con singolari arrangiamenti di noti classici di grandi compositori della storia del jazz quali Duke Ellington, Thelonious Monk e Wayne Shorter, solo per citarne alcuni.

(Ore 21.00 – 27/22 €)

Miss Martha High in concerto: il 5 marzo al Blue Note “la Diva del soul-funk planetario”

Miss Martha High è una delle cantanti più ricercate della musica nera e all’età di 72 anni è considerata “la Diva del soul-funk planetario” per la sua voce potente, raffinata e avvolgente. Durante la sua carriera ha collaborato con leggende del calibro di Little Richard, Jerry Lee Lewis, The Temptations, Aretha Franklin, B.B. King, Steve Wonder, Prince, Michael Jackson, Gorge Clinton e Roy Ayers, guadagnandosi lo pseudonimo di “hardest working lady in show business”. Martedì 5 marzo proporrà al pubblico di via Borsieri uno spettacolo energico e raffinato, una vera e propria full immersion di groove black!

 (Ore 21.00 – 33/28 €; 23/18 €)

Mercoledì 6 marzo: David Benoit per la prima volta in concerto al Blue Note

Mercoledì 6 marzo arriva, per la prima volta al Blue Note, David Benoit, il pianista californiano riconosciuto tra i padri fondatori del jazz contemporaneo e quale figura chiave dell’evoluzione dello smooth jazz: nella sua lunga carriera ha pubblicato più di 30 album, vinto 3 Grammy Awards, collaborato con pop star internazionali e suonato per tre presidenti degli Stati Uniti d’America.

 (Ore 21.00 – 35/30 €; ore 23.00 – 25/20 €)

Concerti a Milano: venerdì 15 e sabato 16 marzo Paolo Fresu e Lars Danielsson presenteranno al Blue Note Summerwind, la loro prima collaborazione discografica
Concerti a Milano: venerdì 15 e sabato 16 marzo Paolo Fresu e Lars Danielsson presenteranno al Blue Note Summerwind, la loro prima collaborazione discografica
Concerti a Milano: martedì 5 marzo il live di Martha High al Blue Note
Concerti a Milano: martedì 5 marzo il live di Martha High al Blue Note

Concerti del 7 marzo a Milano: China Moses live al Blue Note

Figlia della vulcanica Dee Dee Bridgwater e del regista Gilbert Moses, China Moses calcherà il palco del Blue Note giovedì 7 marzo: un’artista di raro talento, già diva del soul e del jazz, capace di trasmettere emozioni attraverso i testi e di infondere profondità in ogni nota. Accompagnata da Mike Gorman al pianoforte e da Josiah Woodson che si dividerà tra tromba e chitarra, China Moses presenterà i dodici brani che compongono il suo ultimo disco, Nightintales, già destinati a diventare pietre miliari del genere.

(Ore 21.00 – 30/25 €)

Toquinho per la seconda volta live al Blue Note – venerdì 8 e sabato 9 marzo

L’artista in programma per le serate di venerdì 8 e sabato 9 marzo non ha certo bisogno di presentazioni: nato in Brasile da genitori italiani è un autentico esteta della bossa nova. Torna per la seconda volta al Blue Note di Milano Toquinho dopo il successo dello scorso anno: in quell’occasione l’artista aveva inaugurato la Wall of Fame ed era stato insignito del suo secondo Blue Note Awards per la sua lunga e importante carriera e il legame stretto con il nostro Paese e con i numerosi cantanti e artisti Italiani con i quali ha collaborato, contribuendo a diffondere la musica brasiliana in Italia.

(Ore 21.00 e 23.30 – 60/55 €)

Domenica 10 marzo: a Milano un originale viaggio nel mondo del groove con i Founda(c)tion

Domenica 10 marzo si partirà per un originale viaggio nel mondo del groove con i Founda(c)tion, collettivo di 9 elementi in grado di creare un sound allo stesso tempo vintage e moderno, senza perdere la matrice soul, ma mescolandola in modo davvero sorprendente con pop, funk, rock e, ovviamente, jazz.

Il gruppo, ritornato dopo anni di assenza sulle scene musicali, presenterà un repertorio composto da loro brani originali con mash up di classici di ogni genere, sintesi delle contaminazioni che i musicisti hanno assorbito collaborando con artisti internazionali e italiani molto diversi tra loro.

(Ore 21.00 – 30/25 €)

Alex Skolnick live al Blue Note – martedì 12 marzo

Martedì 12 marzo Blue Note accoglierà un artista decisamente eclettico: Alex Skolnick nasce come chitarrista dei Testament, storico gruppo metal attivo ormai da più di trent’anni, ma ha dimostrato di riuscire a spaziare tra i più vari generi musicali ottenendo sempre il favore di pubblico e critica. In via Borsieri sarà in trio, accompagnato da Matt Zebroski alla batteria e da Nathan Peck al basso: insieme delizieranno gli spettatori con un concerto – per l’occasione – molto jazz.

(Ore 21.00 – 30/25 €; ore 23.00 – 20/15€)

Paolo Fresu e Lars Danielsson live al Blue Note – venerdì 15 e sabato 16 marzo

Venerdì 15 e sabato 16 marzo Paolo Fresu e Lars Danielsson presenteranno al Blue Note Summerwind, la loro prima collaborazione discografica, progetto nato da uno studio congiunto e sintesi dello splendido suono del bassista svedese e delle sue melodie semplici e ammalianti e dei toni luminosi e arieggiati di uno dei trombettisti più lirici d’Europa. L’elemento decisivo per entrambi i musicisti non è “suonare molto”, bensì fare in modo che l’attenzione rimanga su ciò che viene suonato: come insegnava Miles Davis “meno note sono molto più efficaci di molte”. È così che la poesia si sviluppa da entrambi gli strumentisti mentre viene creato uno stato d’animo quasi meditativo: Fresu e Danielsson non creano solo “atmosfera e colore”, ma anche sentimento e profondità.

(Ore 21.00 e 23.30 – 42/37 €)

Fresu, Danielsson, Bardoscia e Rubino sul palco di via Borsieri – domenica 17 marzo

Domenica 17 marzo sul palco ci saranno ancora Paolo Fresu e Lars Danielsson in compagnia del giovane pianista Dino Rubino e di Marco Bardoscia al contrabbasso: insieme presenteranno una combinazione degli ultimi progetti del trombettista sardo in uno spettacolo di pura improvvisazione con l’obiettivo di celebrare il suono unico della tromba di Paolo Fresu, ricco di quella linfa con cui ha dato lustro alla nouvelle vague del jazz europeo.

(Ore 21.00 – 45/40 €; ore 23.00 – 35/30 €)

Il 19 marzo a Milano uno dei più interessanti trombettisti jazz di oggi

Martedì 19 marzo calcherà il palco di via Borsieri uno dei più interessanti trombettisti jazz di oggi: Theo Croker, nipote del leggendario Doc Cheatham. Il giovane artista ha iniziato a esibirsi davanti a un pubblico di appassionati di jazz durante una cerimonia commemorativa per il nonno. Di lui Donald Byrd ha detto: “Ci sono musicisti bravi o grandi, poi ci sono strumentisti fenomenali come Theo”. A Shanghai Theo incontrò per la prima volta Dee Dee Bridgewater, che fu così impressionata dal suo talento da decidere di produrre il suo album, AfroPhysicist. Al Blue Note presenterà il suo terzo album Star People Nation.

(Ore 21.00 – 30/25 €; ore 23.00 – 20/15 €)

Giovedì 21 marzo: Ida Nielsen in concerto a Milano

Her name is Ida and she´ll eat a bass”: a pronunciare queste parole è stato Prince, che nel 2010 ha scoperto il grande talento di Ida Nielsen, al Blue Note di Milano giovedì 21 marzo: da quel momento i due hanno sempre suonato insieme fino alla prematura scomparsa del cantautore. Quando le si chiede come è stato suonare con Prince lo descrive come un enorme dono e il più incredibile viaggio musicale che possa capitare. Nel momento in cui quel viaggio si è interrotto Ida si è concentrata sulla sua carriera da solista, girando il mondo per far conoscere la sua musica. L’ultimo album, Positivity, è uscito nell’autunno 2018.

(Ore 21.00 – 32/27 € ore 23.00 – 22/17 €)

Domenica 24 marzo: Yamandu Costa live al Blue Note

Domenica 24 marzo arriverà per la sua prima in via Borsieri Yamandu Costa, virtuoso chitarrista e compositore brasiliano. Il suo strumento principe è la chitarra a sette corde, strumento particolare usato in Brasile principalmente nel choro e nel samba. Artista poliedrico, è impossibile identificarlo con un solo genere musicale, ma sa passare con disinvoltura dal choro alla musica classica, ai tanghi fino al samba: sul palco è in grado di conquistare pubblico e critica, che l’ha omaggiato con numerosissimi premi.

 (Ore 21.00 – 30/25 €)

Martedì 26: Johnny O’ Neal sul palco di via Borsieri

Martedì 26 marzo salirà sul palco del Blue Note di Milano una leggenda vivente della musica mondiale: Johnny O’ Neal, che torna a esibirsi dopo 20 anni di assenza dalle scene a causa di problemi di salute, dimostrando di aver intatta tutta la sua straordinaria capacità di comunicazione e confermando di essere un artista a tutto tondo, un vero intrattenitore, capace di incantare sia suonando che cantando. A New York, dove è tornato ad animare le serate nei principali jazz club della città, è conosciuto come “The Talk of the Town!”. Uno spettacolo da non perdere!

(Ore 21.00 – 33/28 €; ore 23.00 – 23/18 €)

Mercoledì 27 e giovedì 28 marzo: Kenny Garrett live a Milano

Doppio appuntamento al Blue Note di Milano, mercoledì 27 e giovedì 28 marzo, con Kenny Garrett, sensazionale sassofonista, considerato uno dei migliori interpreti del post-bop. La sua carriera inizia nel 1978 quando viene chiamato dall’orchestra di Duke Ellington diretta dal figlio di Duke, Mercer Ellington. Tre anni dopo suona con Mel Lewis e successivamente con Dannie Richmond. Nel 1984 registra il suo primo album come leader e inizia a collaborare con grandi personaggi del jazz come Miles Davis, Freddie Hubbard, Woody Shaw, McCoy Tyner, Pharoah Sanders, Brian Blade, Marcus Miller, Herbie Hancock, Bobby Hutcherson, Ron Carter, Elvin Jones, Kenny Kirkland, and Mulgrew Miller.

(Ore 21.00 – 37/32 €; ore 23.00 – 27/22 €)

Domenica 31 marzo: Timelin3 in concerto a Milano

Chiude il mese di marzo lo spettacolo in programma domenica 31 marzo affidato alla Timelin3, formazione musicale nata dalla comune passione dei suoi fondatori per il jazz e le sue contaminazioni che dagli anni ’40 a oggi hanno segnato un’evoluzione stilistica sempre originale e innovativa. Marco Scipione al sax tenore e soprano, Alberto Bonacasa al piano e alle tastiere, Federico Malaman al basso elettrico e Maxx Furian alla batteria proporranno un repertorio di brani originali nei quali spiccano le diversità ritmiche, armoniche e melodiche, che hanno influenzato nel tempo il loro percorso musicale nel mondo del jazz, partendo dai brani contenuti nel loro secondo, nuovo CD intitolato proprio Timelin3.

 (Ore 21.00 – 27/22 €)

Blue Note di Milano, informazioni su costi e biglietti

I biglietti per i concerti al Blue Note si possono acquistare collegandosi al sito internet www.bluenotemilano.com, o al sito www.vivaticket.it; chiamando l’infoline del Blue Note 02 69016888, oppure direttamente presso il box office del locale.

L’orario dell’infoline e del Box Office (via Borsieri, 37) è il seguente: Lunedì dalle 12.00 alle 19.00 e Martedì-Sabato dalle 12.00 alle 22.00. Tutte le informazioni sono disponibili su: www.bluenotemilano.com.

Credits immagine di copertina: foto di Jens Thekkeveettil via Unsplash.com

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it
0 Condivisioni
Mar 01 2019

Dettagli

Dal 1 marzo
Al 31 marzo
Costo 27€
Categorie:
Etichette, ,

Location

Blue Note, Milano

Via Pietro Borsieri, 37
milano, 20159 Italia

+ Google Maps

Telefono

02 6901 6888

PROMUOVI IL TUO EVENTO A MILANO

Inserisci il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus

Pubblicità

Commenti

Inserisci un commento