Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 3 marzo

cosa fare Sabato 2 marzo a Milano: Gabri Ponte presenta La Discoteca Italiana al Fabrique

Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 3 marzo

Si avvicina il weekend a Milano, sai già cosa fare venerdì 1, sabato 2 marzo e domenica 3 marzo? Alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, in questo articolo, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo: concerti, spettacoli di teatro e danza, mostre, eventi per famiglie con bambini.

Sabato 2 marzo e domenica 3 marzo: il grande Cinema di Hou Hsiao-Hsien al Cinema Spazio Oberdan

Al Cinema Spazio Oberdan di Milano cinque grandi film firmati negli anni Ottanta da uno dei maggiori registi della storia del cinema contemporaneo, il taiwanese Hou Hsiao-hsien. Regista, sceneggiatore, produttore e attore, ha saputo interpretare le contraddizioni di un Paese incompiuto come la sua Taiwan, nata da una scissione politica con la Cina e vissuta a un tempo in contrapposizione e dipendenza con la “sorella maggiore”.

cosa fare sabato 2 marzo a Milano: proiezioni al Cinema Spazio Oberdan
Sabato 2 marzo e domenica 3 marzo: il grande Cinema di Hou Hsiao-Hsien al Cinema Spazio Oberdan di Milano

Sabato 2 marzo dalle ore 19 proiezione di I ragazzi di Feng Kuei (R.: Hou Hsiao-hsien. Sc.: Tien-wen Chu. Int.: Doze Nin, Chao P’eng-chue, Chang Shih, Chung-Hua Tao. Taiwan, 1983, 105’, ver. v.o. sott. it.).
Con il padre ridotto a un vegetale a causa di un incidente sportivo, il figlio maggiore tenta di assumerne il ruolo, senza averne però l’autorità. Mentre la madre cerca di sopperire alla mancanza di un capofamiglia, il figlio minore deve affrontare le esperienze della vita senza conoscere ancora i propri limiti.

Domenica 3 marzo dalle ore 21 proiezione di La figlia del Nilo (R.: Hou Hsiao-hsien. Sc.: Tien-wen Chu. Int.: Ts’ui Fu-sheng, Jack Kao, Yang Lin, Tianlui Li, Fan Yang, Lin Yang. Taiwan, 1987, 90’, v.o. sott. it.).

Il Cinema Spazio Oberdan è in Piazza Oberdan (MM1 Porta Venezia). Costi: biglietto intero 7,50 euro, biglietto ridotto 6 euro: Ingresso gratuito per ragazzi dai 16 ai 19 anni. Altre info al link www.cinetecamilano.it/films/spazio-oberdan

Venerdì 1 Marzo: al Planetario Civico Immaginare Marte, storia della Fantascienza Marziana

Già nel Seicento, ben prima che i canali di Schiaparelli accendessero la febbre marziana, il Pianeta Rosso era oggetto di intense speculazioni. Le nostre fantasie su Marte hanno sempre riflettuto non solo la conoscenza scientifica delle varie epoche, ma anche l’evoluzione della società e le paure e aspirazioni dell’uomo. Dagli invasori malvagi e tecnologicamente avanzati di H.G. Wells, all’epopea di terraformazione raccontata nella trilogia di Kim Stanley Robinson, attraverso la malinconia di una civiltà perduta delle Cronache Marziane di Bradbury, esploreremo come si è evoluto l’immaginario fantascientifico marziano nella letteratura e nel cinema.

cosa fare venerdì 1 marzo a Milano: eventi al Planetario Civico
Eventi al Planetario Civico di Milano: Immaginare Marte. Storia della Fantascienza Marziana

Speaker al Planetario Civico di Milano sarà Silvia Kuna Ballero, genovese, classe 1979: Silvia ha conseguito il dottorato in astrofisica presso l’Università di Trieste e il Master in Giornalismo e Comunicazione Scientifica all’Università di Ferrara. Si divide tra il lavoro di docente di matematica e fisica alle superiori e quello di giornalista e divulgatrice scientifica. Partendo dall’Associazione Culturale Scientificast, ha collaborato con riviste scientifiche come Mind, Motherboard, Wired Italia, Il Tascabile ed Esquire Italia e con i festival Pint of Science Italy e Mantova Food & Science.

Conferenza venerdì 1 marzo dalle ore 21.00. Per altre informazioni contatta l’infotel 02/88463340 o visita il sito www.lofficina.eu. Costi: biglietto intero 5€, ridotto 3€.

Da venerdì a domenica: Milano MuseoCity 2019

Da venerdì 1 a domenica 3 marzo torna MuseoCity, un’iniziativa che coinvolge tanti musei milanesi che aprono le porte al pubblico proponendo visite guidate, laboratori per bambini, conferenze, aperture straordinarie e iniziative speciali legate tra loro da un unico filo conduttore: la Natura, qui intesa in tutte le sue declinazioni, dal paesaggio che ci circonda al rapporto tra uomo e ambiente.

Il tema guida scelto per Milano MuseoCity 2019 si inserisce nell’ambito di una più ampia indagine del rapporto uomo/natura, già al centro di numerose iniziative culturali cittadine, dalle celebrazioni Leonardiane alla XXII Triennale di Milano.

Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 3 marzo Museocity: Visita Campari Sesto San Giovanni
Galleria Campari di Sesto San Giovanni. Foto di Paolo Vanadia (www.instagram.com/melasvigno)

Consulta il programma completo e scopri tutti i musei partecipanti a Milano MuseoCity 2019 al link www.museocity.it/museo-city

Paul Klee: alle origini dell’arte

Ultimo weekend per visitare la mostra dedicata a Paul Klee al Mudec di Milano.
La mostra, a cura di Michele Dantini e Raffaella Resch, presenta un’ampia selezione di opere di Klee sul tema del “primitivismo”, con un’originale revisione di questo argomento che in Klee include sia epoche preclassiche dell’arte occidentale (come l’Egitto faraonico), sia epoche sino ad allora considerate “barbariche” o di decadenza, come l’arte tardo-antica, quella paleocristiana e copta, l’Alto Medioevo; sia infine l’arte africana, oceanica e amerindiana.

In mostra opere astratte e policrome, conosciute e amate dal grande pubblico, ed i suoi meno noti lavori caricaturali.

Mostre a Milano: fino al 3 marzo al MUDEC la mostra Paul Klee Alle origini dell’arte
Mostre a Milano: fino al 3 marzo al MUDEC la mostra Paul Klee Alle origini dell’arte

Per saperne di più sulla mostra, vai al nostro articolo dedicato. Costi: biglietto intero 16 euro, biglietto ridotto 10 euro (acquista il biglietto su Ticketone). Orari di apertura nel weekend: venerdì ore 09.30 – 19.30, sabato e domenica ore 09.30 – 22.30.

Domenica 3 marzo: Live Wine 2019

Domenica 3 e lunedì 4 marzo Milano diventa la capitale del vino artigianale con l’edizione 2019 di Live Wine. Il Palazzo del Ghiaccio ospiterà oltre 150 produttori italiani ed esteri che lavorano con metodi agricoli rispettosi della terra e della naturale vitalità del vino. Un grande evento dove incontrare i produttori, assaggiare i loro vini e ascoltare i racconti dei loro territori.

Weekend: cosa fare a Milano fino a domenica 3 marzo: Live Wine a Palazzo del ghiaccio, Milano
Live Wine a Palazzo del Ghiaccio, Milano. Foto di Karsten Würth (@inf1783) via Unsplash.com

Come ogni salone che si rispetti, anche Live Wine avrà il suo Fuori Salone con eventi diffusi in città. Ulteriori informazioni al link livewine.it/web/live-wine-night-2019

Costi: biglietto singolo giornaliero 25€, biglietto singolo giornaliero per soci AIS 20€. Nel costo del biglietto è incluso il calice di degustazione.

Orari: domenica 3 marzo dalle ore 10.00 alle ore 20.00 (chiusura ingresso ore 19.00). Lunedì 4 marzo dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (chiusura ingresso ore 17.00)

XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano

Verrà inaugurata venerdì 1 marzo la XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano intitolata Broken Nature: Design Takes on Human Survival esposizione a a cura di Paola Antonelli, Senior Curator del Dipartimento di Architettura e Design e direttrice del reparto Ricerca e Sviluppo al MoMA.

L’esposizione è composta da una mostra tematica e da 22 partecipazioni internazionali che coprono tutti i continenti offrendo una proposta diversificata in termini di temi, prospettive, contesti e provenienze, un’indagine approfondita sui legami che uniscono gli uomini all’ambiente naturale e che nel corso degli anni sono stati profondamente compromessi, se non completamente distrutti.

Weekend a Milano: cosa fare fino a domenica 3 marzo. XXII Esposizione Internazionale della Triennale
XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano

La XXII Esposizione Internazionale sarà visitabile fino all’1 settembre. Per ulteriori informazioni su programmi e biglietti visita il sito www.triennale.org/xxii-triennale

Concerti del weekend al Blue Note di Milano

Venerdì 1° marzo arriva al Blue Note di Milano Idan Raichel, musicista di fama internazionale conosciuto come leader dell’Idan Raichel Project, questa volta in qualità di solista: sul palco suonerà il pianoforte acustico, quello elettrico, le percussioni, drum pad e looper oltre a una selezione di giocattoli delle sue figlie, con i quali creerà suoni nuovi per celebrare la sua paternità. Il concerto sarà un’esperienza sonora e canora di grande effetto per il pubblico in sala che potrà condividere con l’artista frammenti della sua storia e del processo creativo di composizione delle sue canzoni.

Concerti alle 21.00 (biglietti 35/30 €) e alle 23.00 (biglietti 25/20 €).

cosa fare domenica 3 marzo a Milano: Mr. Blue 6t live sul palco di via Borsieri
Cosa fare domenica 3 marzo a Milano: Mr. Blue 6t live sul palco di via Borsieri

La serata di domenica 3 marzo vedrà sul palco del Blue Note Mr. Blue 6t, guidato da Igor Iabichino, compositore, arrangiatore e pianista del sestetto. Accompagnato da musicisti di grande valore artistico – Roberto Rossi al trombone, Fabio Petretti al sax, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alex Orciari al contrabbasso e Roberto Paglieri alla batteria – proporrà un repertorio con i brani originali del gruppo sapientemente mixati con singolari arrangiamenti di noti classici di grandi compositori della storia del jazz quali Duke Ellington, Thelonious Monk e Wayne Shorter, solo per citarne alcuni.

Concerto dalle ore 21.00 (biglietti 27/22 €). I biglietti per i concerti al Blue Note si possono acquistare collegandosi al sito internet www.bluenotemilano.com, o al sito www.vivaticket.it; chiamando l’infoline del Blue Note 02 69016888, oppure direttamente presso il box office del locale.

Venerdì sera: GYPSY BALKAN PARTY all’Arci Bellezza

Venerdì 1 Marzo il magico contesto retrò del Circolo Arci Bellezza di Milano si trasforma per una notte in un film di Kusturica, per ballare tra sonorità gypsy e pizzicate, musica tzigana e ritmi indiavolati dal mondo dei Balcani.

Dalle 21.30 live di El Sentimento Popular, o Sentimento Popolare, la band sarù impegnata in una varietà di canzoni popolari nostrane e di altri paesi con la partecipazione dello special guest Raffaele Kohler (tromba).

Cosa fare a Milano nel weekend, eventi di venerdì 1 marzo: Gypsy Balkan Party all' Arci Bellezza
Cosa fare a Milano nel weekend, eventi di venerdì 1 marzo: Gypsy Balkan Party all’ Arci Bellezza

A seguire, BAKKANO DJSET: dal 2012 Bakkano DJ ha condiviso il palco con artisti del calibro di Figli di Madre Ignota, Tonino Carotone, Russkaja, Babbutzi Orkestar, Woody Gipsy Band, Matrioska, Shantel, Circo Abusivo, New York Ska Jazz Ensemble, Cisco (Modena City Ramblers), Datura, Rumba de Bodas, Al Raseef, Cacao Mental, Lucky Chops, The Bluebeaters, Vallanzaska, Raphael, Espana Circo Este, Giufà e molti altri.

Costi: ingresso 6 euro, riservato ai Soci ARCI. Puoi compilare il modello di pre-adesione al link www.portale.arci.it/preadesione/arcibellezza

Domenica 3 marzo: ingresso gratuito nei musei e aree archeologiche statali con #domenicalmuseo

Domenica 3 febbraio torna #domenicalmuseo, l’iniziativa voluta dal MIBACT grazie alla quale ogni prima domenica del mese il biglietto di ingresso per moltissimi musei e aree archeologiche di tutt’Italia è gratuito.

Questi i siti culturali aperti gratuitamente a Milano (consulta l’elenco aggiornato sul sito www.beniculturali.it): Acquario e Civica Stazione Idrobiologica, Casa museo Boschi Di Stefano, Cenacolo Vinciano (prenotazione obbligatoria), Civico Museo Archeologico, Galleria d’arte moderna di Milano, Gallerie d’Italia, Musei del Castello Sforzesco, Museo Studio Francesco Messina, Museo civico di storia naturale di Milano, Museo del Risorgimento e Laboratorio di storia moderna e contemporanea, Pinacoteca di Brera, Armani Silos.

Cosa fare domenica 3 marzo a Milano: visita i Musei del Castello Sforzesco ad ingresso gratuito con domenicalmuseo
Cosa fare domenica 3 marzo a Milano: visita i Musei del Castello Sforzesco ad ingresso gratuito con #domenicalmuseo. Foto di Alessandro Silvestri (flickr.com/photos/alexanderburana).

La nostra scelta: Castello Sforzesco, rami e corde dorate nella Sala delle Asse

Al primo piano del torrione nord-est del Castello Sforzesco di Milano è collocata la “Sala delle Asse”, così denominata per via delle assi di legno che si ritiene un tempo rivestissero le pareti, per rendere gli ambienti meno freddi e più confortevoli. La sala, un ambiente importante in cui ospiti ed ambasciatori erano accolti dagli Sforza, rappresenta una eccezionale testimonianza della presenza di Leonardo da Vinci alla corte sforzesca.

Chiamato a Milano da Ludovico Sforza detto il Moro, Leonardo realizzò nel 1498 la decorazione pittorica, impegnandosi a finirla entro pochi mesi. A seguito della conquista del Ducato di Milano, il Castello fu trasformato in caserma e la “Sala delle Asse” dovette subire l’onta di essere adibita a stalla.

Sopra la pittura di Leonardo fu steso un intonaco di calce bianca, rimosso solo alla fine dell’Ottocento. Secoli più tardi, nel 1902, la “Sala delle Asse” fu finalmente inaugurata, dopo un ampio restauro compiuto da Ernesto Rusca. A impreziosire questi ambienti, c’erano intricate fronde di alberi e piante. Al centro del soffitto campeggiava lo stemma degli Sforza-Este.

Al momento in cui scriviamo la Sala delle Asse non è ancora visitabile: l’apertura al pubblico, al termine di un lungo e complesso lavoro di restauro, è prevista per la seconda metà di maggio 2019. Orari di apertura dei Musei del Castello Sforzesco: ore 9-17.30  martedì-domenica, ultimo ingresso  ore 17. Per altre informazioni consulta il sito www.saladelleassecastello.it

Sabato 2 marzo: dj-set di Gabri Ponte al Fabrique Milano

L’icona della musica dance nostrana Gabry Ponte sarà protagonista alla consolle del Fabrique Milano, sabato 2 marzo dalle ore 23.00. Ascolteremo e balleremo sulle note delle hit del dj.

cosa fare Sabato 2 marzo a Milano: Gabri Ponte presenta La Discoteca Italiana al Fabrique
Sabato 2 marzo: Gabri Ponte presenta La Discoteca Italiana al Fabrique Milano

Tra i successi più famosi di Gabry Ponte, da ricordare i remix come Geordie, Giulia, Dragostea Din Tei, Danza delle Streghe, ma anche la produzione di hit come il singolo d’esordio di Marracash Badabum Cha Cha e Sexy Dj.

I biglietti per il dj-set di Gabry Ponte al Fabrique Milano sono disponibili in prevendita a 13.50 euro sul circuito Ticketone

Questo articolo potrebbe essere aggiornato nel corso della settimana, con ulteriori idee per un weekend diverso, divertente, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo. Scopri altri eventi e spettacoli in sconto iscrivendoti alla newsletter (iscriviti).

Paolo Vanadia, Giulia Minenna

PROMUOVI IL TUO EVENTO A MILANO

Inserisci il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus
0 Condivisioni

Commenti

Inserisci un commento

Gli eventi di eventiatmilano su Radio VivaFM