Christian Bale è Dick Cheney in Vice – L’Uomo nell’Ombra

Christian Bale è Dick Cheney in Vice – L’Uomo nell’Ombra. Recensione del film in uscita al Cinema dal 3 gennaio.

Christian Bale è Dick Cheney in Vice – L’Uomo nell’Ombra

Christian Bale è Dick Cheney in Vice – L’Uomo nell’Ombra. Recensione del film in uscita al Cinema dal 3 gennaio.

Il nuovo biopic di Adam McKay è dedicato alla vita dell’ex vice presidente degli Stati Uniti sotto l’amministrazione di George W. Bush. Con 6 nomination ai Golden Globe, esce al cinema dal 3 gennaio, distribuito da Eagle Pictures e Leone Film Group.

Considerato dai più come il vice più potente che si sia mai visto alla Casa Bianca, Dick Cheney è qui interpretato da un camaleontico e controverso Christian Bale, ingrassato e truccato. Il film ripercorre tutta la vita del politico americano, dagli esordi come operaio elettrico nel Wyoming fino ad arrivare ai primi, timidi approcci alla politica, inizialmente sotto l’ala protettrice di Donald Rumsfeld (Steve Carell). Sempre spalleggiato dall’ambiziosissima moglie Lynne, interpretata da una talentuosa Amy Adams, nella sua lunga carriera e nei molteplici incarichi professionali, Cheney ha dimostrato di “avere la stoffa” di poter gestire le situazioni politiche americane più disparate e arriva, un un’incredibile ascesa, ad essere pregato di seguire come vice Bush figlio (Sam Rockwell) negli anni della sua amministrazione.

Un racconto irriverente, ironico e brillante che attraversa quasi cinquant’anni, in cui il regista McKay inizia il lungo cammino del protagonista dagli anni dell’Università e dai primi lavori come operaio della corrente elettrica. Il potere e la gloria sono lontani per Cheney, inizialmente svogliato, apatico e più interessato alla bottiglia che al duro lavoro. Ma nei momenti cruciali, personali e professionali del politico americano, è sempre arrivata in soccorso sua moglie Lynne, ad aiutarlo, spronarlo e anche ad ammonirlo. Sarà proprio la moglie, dopo l’ennesima bravata, a dare al marito un ultimatum: può scegliere se diventare un uomo di potere, che lei in quanto donna non potrà mai essere, oppure la loro storia può dirsi conclusa.  Si conosce in effetti poco del personale dei Cheney, a parte il coming out della figlia e il sapiente lavoro della moglie per il prestigio della famiglia.

Il talento indiscusso di Cheney, e ciò che costituirà il suo lasciapassare verso il vertice indiscusso, è il suo saper stare nell’ombra, la sua naturale propensione a non dare nell’occhio, a dirigere senza dare la certezza di farlo. Cheney arriverà ad avere paradossalmente più potere di un incompetente, inetto e imbarazzante George W. Bush che per liberarsi dalla presenza di un padre ingombrante non arriverà neanche alla reale consapevolezza della portata del suo collaboratore. Sono gli anni dell’11 settembre e della guerra contro l’Iraq, è il periodo in cui si semina ciò con cui oggi facciamo i conti, dall’ISIS all’ascesa di Trump, il tutto ripercorso con un linguaggio ironico, sarcastico e a tratti spietato. Si cambia registro in maniera assolutamente imprevedibile: sembra quasi di assistere ai titoli di coda, al ritiro dalla vita politica di questo protagonista ingombrante e invisibile al tempo stesso, quando improvvisamente ecco che arriva l’occasione del potere assoluto.

Ci si prende gioco, raccontando Cheney, dello spettatore, specchio della società a cui si è arrivati anche grazie agli anni di maggior coinvolgimento politico del vice presidente. Dagli inizi con Nixon la caratteristica di Cheney resterà quella di riuscire a spostare le pedine più importanti dello scacchiere mondiale grazie al suo silenzio e alla sua riservatezza, restando assolutamente invisibile, operando nell’ombra senza la smania di uscire allo scoperto. Perché uscire allo scoperto implica il venir meno di quell’agire subdolo e indisturbato che ha reso Cheney, per molto tempo, uno degli uomini più potenti del pianeta.

Proiezioni di Vice – L’Uomo nell’Ombra nelle sale cinematografiche di Milano

Scopri le proiezioni di Vice – L’Uomo nell’Ombranelle sale cinematografiche di Milano al link www.mymovies.it

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

Irma Silletti

PROMUOVI IL TUO EVENTO A MILANO

Inserisci il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus

Commenti

Inserisci un commento