Weekend: cosa fare a Milano da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo

cosa fare domenica 5 marzo a Milano: visite guidate gratuite a Villa Clerici per MuseoCity 2017

Weekend: cosa fare a Milano da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo

Milano, ci attende un weekend ricco di eventi di musica, arte e cultura. In questo articolo vi proponiamo alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Museocity – Museo diventa Museo diffuso 

Prima edizione di Museocity a Milano: dal 3 al 5 marzo, una manifestazione diffusa che coinvolgerà oltre 70 sedi tra musei d’arte, case museo, atelier d’artista e musei d’impresa, trasformando Milano in un grande museo diffuso con aperture straordinarie, mostre, laboratori per bambini e iniziative speciali, messe in rete in un unico programma.

Nell’ambito dell’iniziativa, dal 5 marzo al 1 maggio Palazzo Reale ospiterà nella Sala delle Cariatidi la mostra multimediale Muse a Milano. Accoppiamenti giudiziosi. Le nove Muse, simbolo della creatività, guideranno i visitatori nei luoghi dell’arte di Milano, invitandoli a seguirle in un percorso di emozioni fra tante immagini di opere milanesi.

Cosa fare domenica 5 marzo a Milano: Museo City visite guidate
Museo City: Fondazione Pirelli aperta gratuitamente al pubblico sabato 4 marzo

Le iniziative

Museo Segreto è un progetto che prevede l’esposizione e la valorizzazione, da parte dei musei aderenti, di un’opera poco nota scelta tra quelle non abitualmente esposte.

La tavola rotonda si inserisce nel programma di Museocity e, parallelamente, nella serie di incontri “Milano: identità e futuro” promossi dal Distretto 2041 del Rotary.

Museo Kids. Nella tre giorni di Museocity sono previsti molti laboratori per bambini e famiglie organizzati nei vari musei aderenti anche con la collaborazione della rete Il mio Amico Museo.

Le mostre. Le nove Muse, simbolo della creatività, ci guidano nei luoghi dell’arte di Milano, invitandoci a seguirle in un percorso di emozioni fra tante immagini delle opere milanesi.

Storie milanesi. Quindici location tra case museo, atelier d’artista, studi di architetti e designer si sono uniti nel circuito “Storie Milanesi”, in un racconto inedito alla scoperta di Milano.

Per l’accesso alle visite di alcuni musei, fondazioni, case museo e mostre è necessaria la prenotazione. Consultare il programma completo al link www.museocitymilano.it/programma.html

Cartoomics 2017

Tre giorni dedicati al fumetto con Cartoomics 2017, la fiera del fumetto di Milano giunta ormai alla sua ventiquattresima edizione. La fiera sarà visitabile dal 3 al 5 marzo presso la Fiera di Milano Rho per una tre giorni di appuntamenti dedicati all’intrattenimento tra fumetti, cinema, fantascienza, cosplay, Fantasy e Games.

Tanti gli ospiti attesi: il disegnatore Giorgio Cavazzano, il maestro dell’horror Dario Argento, gli attori Robert Picardo (interprete delle serie Star Trek: Voyager e Doctor Who) e Stephen Calcutt (storica controfigura di Chewbacca e Darth Vader nel primo episodio di Guerre Stellari) e il maestro del cartoon italiano Bruno Bozzetto, che presenterà il documentario sulla sua carriera ‘Bozzetto non troppo’.

Weekend: cosa fare a Milano da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo: Cartoomics 2017
Cartoomics 2017: a Milano da venerdì 3 a domenica 5 marzo

Orari: dalle 9:30 alle 19:30  (le casse chiudono alle 18:00).

Biglietti:  biglietto intero  13 euro (10 euro in caso di acquisto online); biglietto con coupon sconto (scaricabile online) è di 11 euro. Ridotto per studenti universitari muniti di tesserino: 10 euro. Accesso gratuito per i bambini da 0 ai 10 anni non compiuti; i gruppi di scuole medie e superiori (solo venerdì e minimo 10 studenti, con lettera di accompagnamento dell’istituto), 5 euro. L’ingresso è gratuito anche per i portatori di handicap con massimo un accompagnatore. Nella giornata di venerdì 3 marzo i cosplayer entreranno gratis a Cartoomics.

Abbonamenti: individuale da 2 giorni (18 euro in cassa, 15 euro online) e l’abbonamento individuale da 3 giorni (25 euro in cassa, 20 euro online).

Domenica 5 marzo: prove aperte al Teatro alla Scala di Milano

Domenica 5 marzo si terrà il terzo appuntamento del 2017 dell’ottava edizione di Prove Aperte, un’iniziativa realizzata dalla Filarmonica della Scala in collaborazione con il Comune di Milano, il Main Partner UniCredit e con il sostegno di UniCredit Foundation e Patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano e Comune di Milano che consente al pubblico di assistere alle prove di alcuni concerti di stagione Filarmonica a prezzi contenuti e allo stesso tempo di essere parte di un importante progetto di solidarietà a favore del non profit milanese.

L’ambito di intervento delle associazioni coinvolte nell’edizione 2017 riguarda i giovani delle periferie milanesi e i progetti destinati a contrastare la dispersione scolastica, a promuovere percorsi di orientamento formativo, a supportare scuola e famiglia.

Weekend: cosa fare a Milano da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo: Prove Aperte Teatro alla Scala, Riccardo Chailly
Prove Aperte Teatro alla Scala, Riccardo Chailly

Alla Prova Aperta di domenica 5 marzo si potrà assistere dalle 19.30: sul palco il Direttore Riccardo Chailly e al pianoforte Maurizio Pollini. Programma: Ludwig van Beethoven – Concerto n.5 per pianoforte e orchestra “Imperatore” e Sinfonia n.7. Il ricavato sarà devoluto a Amici di Edoardo Onlus. Costi: biglietti singoli da 5 a 35 euro. Informazioni e prenotazioni: 02 465467467 (lunedì/venerdì, ore 10-13 e 14-17). Info: filarmonica.it/proveaperte.

Prossimo appuntamento con Prove Aperte domenica 21 maggio: concerto diretto da  Myung – Whun Chung. Programma: Antonin Dvořàk  – Concerto per violoncello  e orchestra op. 104 e Ludwig van Beethoven – Sinfonia n. 5.

Cinque mostre per i settant’anni di Magnum Photos

Primo weekend per visitare due delle cinque mostre allestite in Italia per celebrare i settant’anni di Magnum Photos, la più celebre e la più importante agenzia fotografica del mondo (qui l’articolo dedicato). Dal 3 marzo al 21 maggio, presso la Camera – Centro Italiano per la Fotografia di Torino, è aperta al pubblico L’Italia di Magnum. Da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrincon oltre duecento immagini che raccontano gli eventi, i personaggi e i luoghi dell’Italia dal dopoguerra a oggi.

Cosa fare domenica 5 marzo a Milano e non solo. Mostra foto Magnum Photos
Foto Elliott Erwitt New York City, 1988 © Elliott Erwitt Magnum Photos

Dal 4 all’11 giugno, presso il Museo del violino di Cremona, sarà invece allestita Life – Magnum. Il fotogiornalismo che ha fatto la storia che proporrà fotografie di Eve Arnold, Werner Bischof, Bruno Barbey, Cornell Capa, Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Bruce Davidson, Elliott Erwitt, Ernst Haas, Philippe Halsman, Inge Morath e Dennis Stock ed analizzerà il racconto fra celebri reportage realizzati dai membri di Magnum Photos e il settimanale illustrato americano dove vennero pubblicati.

Tra le immagini in mostra, anche una serie di scatti inediti di Marilyn Monroe. Dalla prossima settimana, con l’inizio del Brescia Photo Festival, saranno visitabili le tre mostre allestite a Brescia.

Da sabato 4 a lunedì 6 marzo: Identità Golose a Milano

La Forza della libertà: il viaggio. Ecco il tema del prossimo congresso di Identità Golose 2017 a Milano, in programma da sabato 4 a lunedì 6 marzo al Mi.Co – Milano Congressi in via Gattamelata. Questa edizione, che per la prima volta inizia sabato invece di domenica, vedrà oltre 90 interventi con nuovi spazi di discussione e lezioni.

Cosa fare sabato 4 marzo a Milano: Identita Golose al Mi.Co. Milano Congressi
Dal 4 al 6 marzo Identità Golose al Mi.Co. Milano Congressi

Domenica 5 marzo nella Sala Blu andrà in scena per la prima volta La Nuova Cucina Italiana: coinvolti 12 giovani chef, i veri protagonisti della cucina italiana di domani. Tornano gli appuntamenti Identità Champagne e Identità di Formaggio, e come consuetudine ci sarà spazio dedicato alla pasta, pizza, natura, mare e montagna. Altre info su www.identitagolose.it

A Palazzo Reale una mostra celebra il writer e pittore americano Keith Haring

Secondo weekend di apertura al pubblico, a Palazzo Reale, per la mostra Keith Haring. About Art, che espone a Milano 110 opere del geniale artista americano, molte di grandi dimensioni, alcune inedite o mai esposte in Italia, provenienti da collezioni pubbliche e private americane, europee ed asiatiche.

Cosa fare domenica 5 marzo a Milano: Keith Haring in mostra a Palazzo Reale
Dal 21 febbraio a Milano una mostra celebra il pittore e writer americano Keith Haring (scopri di più)

L’esposizione è curata da Gianni Mercurio, promossa e prodotta dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale, Giunti Arte mostre musei e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, con la collaborazione scientifica di Madeinart e il prezioso contributo della Keith Haring Foundation.

All’interno del percorso espositivo, aperto al pubblico fino al 18 giugno, i lavori di Keith Haring vengono posti in dialogo con le sue fonti di ispirazione, dall’archeologia classica, alle arti precolombiane, alle figure archetipe delle religioni, alle maschere del Pacifico e alle creazioni dei nativi americani, fino a arrivare ai maestri del Novecento, quali Pollock, Dubuffet, Klee. Il biglietto intero costa 12€: visita la mostra ad ingresso ridotto (8€) con la tessera Abbonamento Musei Lombardia Milano. Orari nel weekend: venerdì e domenica: 9.30-19.30, sabato: 9.30-22.30 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura).

Domenica 5 marzo: musei aperti con #domenicalmuseo (gratis)

In concomitanza con la prima edizione di MuseoCity, domenica 5 marzo torna a Milano e in tutta l’Italia l’iniziativa #domenicalmuseo che darà la possibilità di visitare gratuitamente tutti i musei civici di ogni città. Al momento in cui scriviamo sono undici i musei aperti al pubblico a Milano.

Cosa fare domenica 5 marzo a Milano: ingresso gratuito in Armani Silos
Domenica 5 marzo: ingresso gratuito in Armani Silos a Milano per l’iniziativa #domenicalmuseo

La nostra scelta

Armani / Silos è uno degli spazi espositivi più interessanti della città, nato dalla ristrutturazione di un magazzino per la conservazione dei cereali, risalente al 1950. La visita in Armani / Silos (via Bergognone 40) ci conduce in un mondo fatto di colori, linee, tagli e tessuti che rimandano anche a culture non occidentali, esotiche: una delle sezioni tematiche permanenti in cui è suddiviso il percorso espositivo si chiama, appunto, esotismi. Superato l’ingresso, ci si imbatte in un abito – Armani, un salto indietro di 40 anni, ai tempi in cui Diane Keaton ricevette l’Oscar per la sua interpretazione di Io e Annie indossando una giacca dello stilista.

Al secondo piano la sezione forse più emozionante, quella dei cromatismi: potrebbe sembrare paradossale, considerando che Armani è noto per il greige, tonalità in bilico tra il grigio e il sabbia terroso. In questa sezione sono protagonisti i rossi, in abbinamento al nero, i blu delle lane tuareg, il bianco dei disegni geometrici, il nero degli smoking maschili e femminili. A esaltare il legame tra Armani e il grande cinema, altri abiti indossati da star: Katie Holmes, Jodie Foster, Sharon Stone.

Ingresso libero e gratuito domenica 5 marzo dalle 11.00 alle 19.00, altre info su armanisilos.com

Fino a sabato 4 marzo: Milano Clown Festival

Torna il Milano Clown Festival, festival internazionale sul nuovo clown e teatro di strada alla sua dodicesima edizione. Promosso da Scuola di Arti Circensi e Teatrali di Milano, ideato e diretto da Maurizio Accattato, coinvolge fino a sabato 4 marzo – in concomitanza del Carnevale Ambrosiano – artisti e compagnie di “nuovo circo” provenienti da tutto il mondo.

cosa fare sabato 4 marzo a milano: milano clown festival
Fino a sabato 4 marzo: Milano Clown Festival, torna in città il Festival internazionale sul Nuovo Clown e Teatro di Strada

In ben 20 luoghi cittadini, quest’anno saranno addirittura 152 gli appuntamenti tra spettacoli, eventi speciali, concerti, incontri dedicati ai più piccoli, tutti rigorosamente a ingresso libero. Leo Bassi sarà protagonista in Piazza Duomo sabato grasso alle ore 12.00: l’artista con Moriss e i suoi PIC, i giovanissimi performer della Casa dell’ArtEducazione e i ragazzi del Sead, darà vita ad un sorprendente e grottesco flash-mob, omaggio in chiave irriverente a Dario Fo.

Il cuore del festival è da sempre nel quartiere Isola con i tanti luoghi all’aperto e al chiuso, tra i quali i due chapiteau, simbolo della manifestazione: il Circo PIC, quest’anno allestito presso il Giardini Mendel in viale Restelli, di fronte al Palazzo della Regione, e il Circo Bussa presso il Cavalcavia Bussa. A questi si affiancano altre location tutte in zona Isola: da piazza Minniti al Teatro Sala Fontana, Teatro Sassetti, Isola Pepe Verde, Osteria al 9, Pub 24, Frida, Sacro Volto, Sagrato di Santa Maria alla Fontana, e anche due asili della zona, La Giocomotiva e il nuovo Spazio Medionauta. Altre info su www.milanoclownfestival.it

Carnevale a Milano

Il Carnevale Ambrosiano termina più tardi rispetto a tutti gli altri, iniziando quando quello delle altre città è già terminato. Nel rito ambrosiano, osservato nella maggior parte delle chiese dell’arcidiocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine, il periodo quaresimale inizia con la prima domenica di Quaresima. L’ultimo giorno di Carnevale è il sabato, quattro giorni dopo rispetto al martedì grasso (4 marzo per il 2017), giorno in cui si svolge un corteo e alcuni eventi collaterali.

cosa fare il sabato grasso a Milano: eventi del Carnevale Ambrosiano
Carnevale Ambrosiano, il ritardatario: eventi a Milano sabato grasso

Come ogni anno, anche durante questo Carnevale ci sarà un tema portante che richiamerà l’identità storico-culturale milanese. Durante i tre giorni di iniziative, le manifestazioni legate al carnevale si svilupperanno in tutto il territorio comunale, dal centro alla periferia, fino ad arrivare all’evento portante: il grande corteo del sabato pomeriggio e il successivo spettacolo serale in Piazza del Duomo.

I luoghi simbolo della città – piazza Cairoli, piazza Cordusio, piazza della Scala e il cortile di Palazzo Marino – ospiteranno attività per grandi e bambini nell’arco di tutta la giornata, sabato dalle 11.30 alle 17.30. Piazza Cordusio, in particolare, vedrà esibirsi in uno spettacolo comico ad alto impatto visivo e tecnico un clown che arriva dalla Russia. Piazza della Scala, invece, si trasformerà nella piazza dei Burattini: qui vari personaggi prenderanno vita davanti al pubblico e cominceranno a raccontare le proprie storie favolose.

Nella corte in festa di Palazzo Marino, i bimbi verranno accolti da due truccatrici esperte che realizzeranno maschere originali in poco tempo; i più piccoli potranno prender parte a laboratori con attività di intrattenimento e giochi a tema. Altre informazioni sul sito del Comune di Milano.

Una nota per chi ci segue tramite la newsletter (iscriviti): questo articolo potrebbe essere aggiornato nel corso della settimana, con ulteriori idee per un weekend diverso, divertente, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Paolo Vanadia, Giulia Minenna

PROMUOVI IL TUO EVENTO A MILANO

Inserisci il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus

Leave a comment

Gli eventi di eventiatmilano su Radio VivaFM