Cosa fare a Milano da venerdì 30 dicembre a domenica 1 gennaio

Cosa fare da venerdì 30 dicembre a domenica 1 gennaio a Milano: i nani burloni al teatro piccolo

Cosa fare a Milano da venerdì 30 dicembre a domenica 1 gennaio

Milano, ci attende un weekend ricco di eventi di musica, arte e cultura. In questo articolo vi proponiamo alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, da venerdì 30 dicembre a domenica 1 gennaio 2017, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo. Leggi anche lo speciale dedicato alla notte di Capodanno con tante idee su cosa fare a Milano e non solo.

Presepi a Milano e non solo

Natale: tempo di luci, alberi e presepi. A Palazzo Marino, sotto i portici del cortile raggiungibile da via Marino, è esposto il Presepe del Maestro Francesco Artese (info qui): l’opera presepiale sarà esposta fino all’Epifania e vede oltre 60 personaggi sulla scena, realizzati interamente in terracotta, per rappresentare le storie della comunità lucana che si anima in prossimità della Grotta, tra case, chiese, vicoli e scale che riprendono magistralmente la Città dei Sassi. Orari di apertura: sabato 31 dicembre: ore 9:30-18:00, domenica 1 gennaio: ore 9:30-20:00, lunedì 2 gennaio: ore 9:30-20:00, venerdì 6 gennaio: ore 9:30-20:00. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

In Brera, nella navata destra della Chiesa di San Marco, è visitabile tutto l’anno il Presepe del Londonio, una struttura interamente in cartapesta che costituisce un raro esempio di arte presepistica ambrosiana del XVIII secolo. Il presepe, dipinto ad olio su carta applicata a sagome di legno, è collocato nell’ultima cappella vicino alla piccola sagrestia e fu progettato da Francesco Londonio, scenografo del Teatro alla Scala, ai tempi di Maria Teresa d’Austria – non a caso questa meraviglia sembra proprio una scenografia da teatro!

Fino al 6 gennaio l’incanto del Presepe della Basilicata a Palazzo Marino
A Palazzo Marino, fino al 6 gennaio 2016, il Presepe monumentale dei Sassi di Matera. Ingresso libero e gratuito da via Marino, anche nel weekend di Capodanno (scopri di più).

Un altro presepe visitabile tutto l’anno è quello presso la Basilica di San Nazaro, situata in piazza San Nazaro a Milano: si tratta di un antico Presepe Ligneo creato nella seconda metà del 1500 dall’artista Adam Kraft. Il Presepe è visitabile tutto l’anno, con orari dalle 7.30 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.00. In via del Conservatorio presso la Chiesa di Santa Maria della Passione viene ogni anno esposto un presepe interamente realizzato con statue di ceramica, fatte a mano. L’ingresso è libero e la chiesa si trova in via Conservatorio, 16. L’esposizione apre la domenica che precede il Natale e resta aperta fino all’Epifania, con orari dalle 07.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00.

Allontanandoci un po’ dal centro, approdiamo nel quartiere Baggio dove, nella cripta della Parrocchia di Sant’Apollinare in Baggio (Piazza Sant’Apollinare, 7) troviamo un grande presepe biblico che non racconta solo la storia di Gesù nel giorno della sua nascita ma estende la sua narrazione figurativa anche alle vicende più significative delle Sacre Scritture: dalla Creazione del mondo alla Natività, dalla fuga in Egitto alla diffusione del Vangelo da parte dei discepoli. Per questo suo ampio respiro storico-religioso, si tratta di un presepe forse unico nel suo genere.

Da segnalare il Gran Presepe Metropolitano allestito negli spazi dell’Albergo Diurno Venezia (piazza Oberdan, vicinanze metro MM1 Porta Venezia): il Presepe degli artisti rappresenta una moderna rappresentazione della Natività, opera collettiva di artisti italiani contemporanei che compone più figure in legno dipinto a grandezza naturale. Ingresso libero, apertura fino a domenica 8 gennaio 2017. Orari di apertura: venerdì 30 dicembre ore 12.30 – 19.30, sabato 31 dicembre ore 10 – 16. Chiuso domenica 1 gennaio.

Per bambini: I nani burloni al Piccolo di Milano

Torna a Milano, fino al 3 gennaio, il tradizionale appuntamento natalizio con la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli che mette in scena una favola tratta da una leggenda del Nord Europa.

Un mago cattivo rapisce una giovane all’uscita della Messa di Natale: il suo innamorato cerca di salvarla e ci riuscirà, ma solo con l’aiuto del Re dei nani e della sua spada incantata. Spettacoli in scena dal 27 dicembre al 3 gennaio alle ore 16.

Cosa fare da venerdì 30 dicembre a domenica 1 gennaio a Milano: i nani burloni al teatro piccolo
Fino al 3 gennaio I nani burloni al Piccolo Teatro di Milano

Nota bene: il pubblico minore di 12 anni ha diritto a biglietti al costo di 10€ acquistabili solo presso la Biglietteria del Teatro Strehler, previa presentazione di documento d’identità. Per i maggiori di 12 anni, biglietti a partire da 12 euro.

Klimt Experience a Firenze

Milano, weekend fuori porta: dopo il successo di “Van Gogh Alive”, del 2015 – oltre 50 mila visitatori in due mesi; ora in corso al Palazzo degli Esami di Roma – e di “Leonardo Alive”, dell’estate successiva, sarà Gustav Klimt il protagonista della nuova mostra multimediale prodotta da Crossmedia e ospitata dalla chiesa sconsacrata ex chiesa di Santo Stefano al Ponte di Firenze, a due passi dal Ponte Vecchio.

Fino al 2 aprile a Firenze la mostra Klimt Experience
Fino al 2 aprile a Firenze la mostra Klimt Experience

Klimt Experience, la grande rappresentazione multimediale immersiva, consta di oltre settecento immagini in altissima risoluzione, per un totale di quaranta milioni di pixel, trasmesse da trenta proiettori laser su maxischermi che occupano ogni superficie fruibile degli interni di Santo Stefano al Ponte.

La mostra è visitabile fino al 2 aprile 2017 tutti i giorni tranne Natale dalle 10 alle 19. Biglietto di ingresso intero 13 euro, 8 euro per i bambini dai 6 ai 12 anni. Info e prenotazioni 055/217418.

Visita guidata alla Nona Edizione del Triennale Design Museum: W.Women in Italian Design in Triennale a Milano

Inizio dell’anno in arte alla Triennale di Milano. Domenica 1 gennaio, alle ore 16.30, è in programma una visita guidata alla Nona Edizione del Triennale Design Museum: la mostra W.Women in Italian Design affronta il design italiano alla luce di uno dei nodi più delicati, più problematici, ma anche più stimolanti e suggestivi che è la questione del genere.

Cosa fare domenica 1 gennaio a Milano: visita guidata in Triennale Design Museum
Domenica 1 gennaio a Milano: visita guidata alla nona edizione del Triennale Design Museum W.Women in Italian Design

La partecipazione alla visita guidata ha un costo di 5 Euro oltre al costo del biglietto d’ingresso alla mostra. Prenotazione consigliata alla email visiteguidate@triennale.org. Ingresso gratuito in Triennale con la tessera Abbonamento Musei Lombardia Milano (info sulla tessera).

Domenica 1 gennaio: musei aperti con #domenicalmuseo (gratis)

Domenica 1 gennaio torna a Milano e in tutta l’Italia, come ogni prima domenica del mese, l’iniziativa #domenicalmuseo che darà la possibilità di visitare gratuitamente tutti i musei civici di ogni città. Le adesioni all’iniziativa, in occasione di Capodanno, sono limitate: al momento in cui scriviamo sono tredici i musei aperti al pubblico in Lombardia. Tra questi segnaliamo le Grotte di Catullo e il Castello Scaligero di Sirmione, oltre al Museo della Certosa di Pavia.

Cosa fare domenica 1 gennaio a Milano e non solo: visite alla Certosa di Pavia
Facciata principale della Certosa di Pavia. Domenica 1 gennaio, in occasione di #domenicalmuseo, l’ingresso al Museo della Certosa sarà gratuito

La nostra scelta: Museo della Certosa di Pavia

Approfittando delle aperture gratuite, vi consigliamo una visita al Museo della Certosa di Pavia che ha sede nel prestigioso Palazzo Ducale – residenza estiva visconteo-sforzesca e foresteria per ospiti illustri – ubicato lungo il lato meridionale del cortile della Chiesa, Santa Maria delle Grazie.

L’edificio di impronta tardo-manierista, modificato intorno al 1621 da un intervento in facciata dell’architetto Francesco Maria Richini, presenta una successione lineare di finestre tra semicolonne che conferiscono eleganza e luminosità all’intera struttura. La prima idea per la costituzione di un Museo della Certosa venne proposta al Ministero Pubblica Istruzione nel 1883 dall’architetto milanese Tito Vespasiano Paravicini, noto autore di libri di architettura rinascimentale lombarda e che aveva eseguito un primo rilievo accurato della facciata certosina. Fu sua la proposta di iniziare a raccogliere e ordinare in un solo locale molti marmi, terracotte e pezzi diversi, per costituire un Museo in certo senso complementare alla Certosa medesima. Dopo la visita al Museo, potrete ammirare la splendida Certosa accessibile la domenica dalle 9.00 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 17.00 (verificare orari sul posto).

Sabato pomeriggio al Cinema: proiezioni al Museo Interattivo del Cinema di Milano

Sabato 31 dicembre, dalle 15.00, proiezione per tutta la famiglia al Museo Interattivo del Cinema di Milano: Fantastic Mr. Fox (Wes Anderson, 2009, 88′) ha come protagonisti il signor e la Signora Fox, col loro figlioletto Ash e il nipotino Kristofferson, loro ospite. Scenario della storia è un grande albero in cima alla collina che fronteggia gli stabilimenti dei più cattivi contadini della zona: Boggis, Bunce e Bean. Ma la natura selvatica del signor Fox gli impedisce di trovare soddisfazione come giornalista e lo spinge a cercare di far fessi i tre uomini e a saccheggiare i loro depositi. La vendetta è veloce e spietata e mette a repentaglio non solo la sua amata famiglia ma tutti gli animali del sottosuolo. Mr Fox dovrà elaborare dunque un nuovo e geniale piano per trarre tutti d’impaccio.

Cosa fare sabato 31 dicembre a Milano: Fantastic Mr Fox al Museo Interattivo del Cinema
Sabato 31 dicembre: Fantastic Mr Fox al Museo Interattivo del Cinema di Milano

La proiezione fa parte della rassegna CINECLUB FAMILY. UNA RASSEGNA BESTIALE, in programma di domenica fino all’8 gennaio con film dedicati a tutta la famiglia che vedono come protagonisti animali d’ogni tipo e carattere. Altre info su mic.cinetecamilano.it

Tutto il weekend: dove pattinare sul ghiaccio a Milano

Tante possibilità per chi desideri pattinare sul ghiaccio nel weekend di Capodanno: fino al 12 febbraio 2017 in piazza Gae Aulenti è aperta al pubblico “Gae Aulenti on ice”, pista di pattinaggio con pinguini tutor per bambini e insegnanti che impartiranno le prime nozioni sul pattinaggio su ghiaccio. Orari di apertura: venerdì 30 dicembre e domenica 1 gennaio dalle 10 all’una di notte, sabato 31 dicembre dalle 10 del mattino fino alle 19.00 . Il costo è di 8 euro (6 per i bambini e 6 euro per gli adulti con propri pattini).

Aperta anche la doppia pista coperta e riscaldata del Villaggio delle Meraviglie, all’interno dei Giardini Montanelli. Il biglietto per pattinare costa 7€ per gli adulti e 5€ per i bambini: chi porterà i propri pattini potrà restare in pista senza limiti di tempo! Il Villaggio delle Meraviglie resta aperto dalle 10.00 alle 21.00; sabato 31 Dicembre apertura dalle 10.00 alle 18.00 e dalle 22.00 alle 04.00.

Dove pattinare sul ghiaccio a Milano nel weekend di Capodanno: patinoire aperto al pubblico ai Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti
Dove pattinare sul ghiaccio a Milano nel weekend di Capodanno: patinoire aperto al pubblico ai Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti. Credits: foto di Paolo Vanadia (www.instagram.com/eventiatmilano)

In Piazza Città di Lombardia, sotto il palazzo della Regione, resta aperta fino al 14 febbraio 2017 la pista di pattinaggio 02ICE, dove bambini e adulti potranno imparare a correre sul ghiaccio, su una superficie di 30×22 metri, con i corsi organizzati da 02ICE. Orari di apertura: tutti i giorni dalle 16.00 alle 21.30, festivi e prefestivi dalle 11 alle 21.30. L’accesso alla pista di pattinaggio sul ghiaccio è gratuito e libero per la prima mezz’ora, 2€ per le successive due ore. Con noleggio pattini il costo è di 6€/ora.

Altra pista da pattinaggio nel cuore di Milano è in piazza Liberty (tra le fermate metro MM1 Duomo e San Babila): fino all’8 gennaio la piazza cambierà volto grazie ad una pista di pattinaggio su ghiaccio, ad una giostra ottocentesca a cavalli e a un mercatino con tradizionali casette di legno. Infine, la novità di quest’anno: fino al 31 gennaio il Teatro Franco Parenti di Milano cambia pelle grazie all’apertura della nuova Patinoire sull’acqua nella magica atmosfera dei Bagni Misteriosi: gli spazi diventeranno un luogo magico del ghiaccio, della neve e della luce (info sulla pista di pattinaggio).

Venerdì e domenica: eventi gratuiti per grandi e bambini alla Casa della Memoria di Milano

Fino al 6 gennaio – ad eccezione del 31 dicembre – CantiereMemoria propone una serie di appuntamenti ed eventi a ingresso gratuito per grandi e bambini, che animeranno tutti i giorni Casa della Memoria con laboratori didattici e spettacoli per i più piccini, la rassegna CantiereCinema e letture, proiezioni e testimonianze legate dal filo conduttore della memoria. Con Giochi d’Arte a Casa della Memoria, ogni giorno dalle 15 alle 18, Teatro Pane e Mate propone una visita molto speciale di Casa della Memoria, in cui bambini e adulti potranno scoprire la storia di questo spazio attraverso i Giochi d’arte del maestro catalano Joan Rovira.

Cosa fare domenica 1 gennaio a Milano: Burattini in scena
Weekend a Milano: alla Casa della Memoria lo spettacolo Burattini in scena a cura di Teatro Pane e Mate. Credits: foto via measachair.wordpress.com

Venerdì 30 dicembre e domenica 1 gennaio, inoltre, la giornata terminerà alle 18:30 con Burattini in scena, sempre a cura di Teatro Pane e Mate. Tra storie di viaggi, castelli, orchi e sognatori comuni, si alterneranno rappresentazioni di burattini in baracca, ma anche con attori, burattini a guanto e pupazzi giganti, fino a utilizzare tutti quegli oggetti che ogni bambino può avere sempre a portata di mano e che possono trasformarsi in un batter d’occhio e con un pizzico di fantasia in principesse, ranocchi, castelli e stregoni. Ingresso libero, per altre info scrivere a info@cantierememoria.it

Mostre a Milano: Basquiat, The Art of the Brick, Real Bodies, Rubens e la nascita del Barocco

Tantissime mostre per tutti i gusti, a Milano, durante il weekend di Capodanno. Partiamo con la mostra Jean-Michel Basquiat, con quasi 100 opere provenienti da collezioni private del pittore e writer statunitente morto a soli ventisette anni. Venti anni dopo la sua prima mostra al Whitney Museum of American Art (1992-1993), questa esposizione mostrerà il ruolo centrale di Basquiat nella generazione dei suoi artisti coetanei e la funzione della sua arte come un ponte di collegamento tra le diverse culture. Il MUDEC di Milano è aperto anche a Capodanno. Biglietti in prevendita su Ticketone.it o su ticket24ore.it

Mostre da non perdere a Milano nel weekend di Capodanno: Pietro Paolo Rubens a Palazzo Reale
Mostre da non perdere a Milano nel weekend di Capodanno: Pietro Paolo Rubens a Palazzo Reale

Di carattere completamente diverso la mostra The Art of the Brick alla Fabbrica del Vapore di Milano: su un’area di 1600 mq trovano posto oltre 100 opere d’arte realizzate con i famosi mattoncini LEGO dall’artista americano Nathan Sawaya. Tra le più sbalorditive e inaspettate creazioni 3D, The Art of The Brick presenta le ricostruzioni, a volte reinterpretate, di capolavori d’arte universalmente riconosciuti come la Gioconda e la Venere di Milo, oltre a numerosi pezzi inediti mai visti prima in Italia e che saranno esposti a Milano per la prima volta. Apertura sia sabato 31 dicembre (dalle 10 alle 16) sia domenica 1 gennaio (dalle 14 alle 21). Biglietti in prevendita su Ticketone.it

Da non perdere “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco”: a Palazzo Reale 70 opere che analizzano il rapporto del “pittore italiano” (citando Bernard Berenson) col nostro paese e con gli artisti più giovani, protagonisti del Barocco, come Pietro da Cortona e Bernini. Apertura sia sabato 31 dicembre che domenica 1 gennaio. Biglietti in prevendita su Ticketone.it

Per gli stomaci più forti – pare qualche visitatore sia stato colpito da malori momentanei e veri e propri svenimenti con perdita dei sensi – può essere interessante la mostra Real Bodies, allo Spazio Ventura XV (via Ventura 15) di Milano: si tratta della più grande mostra itinerante di anatomia umana mai realizzata con 40 corpi interi e 350 organi conservati attraverso la plastinazione. Chiusura al pubblico sabato 31 dicembre, mostra visitabile a Capodanno. Biglietti in prevendita sul circuito Ticketone.it

Sabato sera: “Gran varietà” al Teatro Sala Fontana di Milano. Sconti per gli iscritti alla newsletter di Eventiatmilano

Sabato 31 dicembre al Teatro Sala Fontana di Milano va in scena “Gran varietà”, uno spettacolo con Gennaro Cannavacciuolo che contiene il repertorio della ribalta minore, dell’avanspettacolo, del caffè-concerto e della rivista (ne abbiamo parlato qui). L’attore e fantasista napoletano dimostra ancora una volta la sua bravura di caratterista nel passare con rapidità da figure maschili a femminili, tratteggiando con ironia e un pizzico di nostalgia tutti i personaggi evocati in questo show. Cantando, ballando e interagendo con il pubblico, Gennaro s’immerge in una lunga promenade a ritroso negli anni, attraverso i tempi e i modi espressivi di uno spettacolo a “luci rosse”, sottile monito a non scandalizzarsi più di tanto.

Cosa fare sabato 31 dicembre a Milano: Gran Varietà spettacolo di Capodanno al Teatro Sala Fontana
Gran Varietà spettacolo di Capodanno al Teatro Sala Fontana di Milano. Biglietti in sconto per gli iscritti alla newsletter di Eventiatmilano.it

I lettori di e@m possono usufruire di uno sconto sull’acquisto dei biglietti, pagando 32€ (invece che 40€) per la replica speciale del 31 dicembre. Per ottenere lo sconto, scrivete una mail con oggetto “Teatro Sala Fontana – Convenzione Eventiatmilano” a stampa.fontana@elsinor.net, mettendo in copia eventiatmilano@gmail.com e indicando il numero di persone e la replica a cui si vuole assistere. I biglietti così prenotati potranno essere acquistati e ritirati presso la biglietteria, entro 45 minuti prima dello spettacolo.

Una nota per chi ci segue tramite la newsletter (iscriviti): questo articolo potrebbe essere aggiornato nel corso della settimana, con ulteriori idee per un weekend diverso, divertente, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Paolo Vanadia, Giulia Minenna

Leave a comment

Gli eventi di eventiatmilano su Radio VivaFM