Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio

Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Supermilanodaye

Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio

Milano, ci attende un weekend ricco di eventi di musica, arte e cultura. In questo articolo vi proponiamo alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo. Nella galleria fotografica seguente abbiamo inserito descrizioni brevi per tutti gli eventi in programma durante il weekend, oltre ai link per l’acquisto dei biglietti.

Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Supermilanodaye Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Mia Fair Photo 1 maggio 2016: L'Albero della vita si riaccende per la XXI Triennale di Milano Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio HYPER PLANES OF SIMULTANEITY Cosa fare nel weekend a Milano e non solo: eventi consigliati da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Sabato 30 aprile: Calexico in concerto al Teatro Creberg di Bergamo. Biglietti in vendita su Ticketone.it La toma della savoia. Da venerdì a domenica a Cagnes sur mer (Costa Azzurra) il Salon des vignerons 2016 Ritratto di Antonio Martelli, Cavaliere di Malta. Caravaggio, 1609. Venerdì e sabato: la bellezza ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio. Giornata Internazionale Unesco del Jazz Amleto FX, in scena al Teatro Sala Fontana di Milano sabato 30 aprile. Biglietti in sconto per i lettori di Eventiatmilano.it Cosa fare domenica 1 maggio. Le età del grattacielo: mostra gratuita dal primo maggio al Pirellone di Milano Cosa fare Domenica 1 maggio a Milano: Ferrari da record in mostra a Palazzo Serbelloni

Supermilano Days

SUPERMILANO nasce nel 2012 come Sistema Culturale del Nord Ovest Milano, con il contributo di Fondazione Cariplo. L’esperienza di “Una Settimana fra le Groane”, una delle iniziative culturali più attese e apprezzate di tutto l’hinterland milanese, dal 2008 ha saputo richiamare sul territorio oltre 150.000 visitatori grazie ad un percorso di aperture gratuite dei principali beni storico-artistici, segnalando in maniera inequivocabile l’attrattività di questo territorio.

Supermilano Days è la rassegna che, ogni primavera, vuole promuovere e valorizzare il patrimonio culturale di questo territorio – che riunisce 16 comuni del Nord Ovest di Milano: Milano, Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Cornaredo, Novate Milanese, Pero, Pregnana Milanese, Senago, Settimo Milanese, Solaro e Vanzago, Cesano Maderno, Desio, Limbiate e il Parco delle Groane – attraverso un fitto cartellone di iniziative.

Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Supermilanodaye
Supermilano Days 2016: arte, natura, cultura

In programma performance musicali, teatrali e artistiche fra Corti e Cascine e Palazzi storici. Non mancheranno appuntamenti all’aperto: biciclettate, camminate e percorsi botanici, escursioni all’interno di aree protette come le Oasi WWF di Vanzago e del Caloggio e gli orti aperti al Boscoincittà di Milano.
Tante le attività per i più piccoli tra laboratori, spettacoli, caccia al tesoro e visite guidate: i bambini saranno anche guidati alla riscoperta dei giochi antichi come le biglie, i trenini di legno e il cavallo a dondolo. Saranno accessibili molti siti storici come Villa Valera e il Museo Alfa Romeo ad Arese, la chiesa di vetro a Baranzate, Fabbrica Borroni a Bollate, Casa Testori a Novate, Attrezzeria Scenica Rancati a Cornaredo, la storica locomotiva Gamba de Legn a Settimo Milanese, le Ville Gentilizie (Villa Arconati – Castellazzo di Bollate, Villa Crivelli Pusterla – Limbiate, Villa Tittoni Traversi – Desio, Palazzo Arese Borromeo – Cesano Maderno).

Il programma completo è disponibile su www.supermilano.org

MIA Photo FAIR

Torna a Milano, dal 28 aprile al 2 maggio, Mia Photo Fair, fiera dedicata alla fotografia d’arte. La fiera sarà ospitata al The Mall, centro polifunzionale nel quartiere di Porta Nuova Varesine a Milano. Alla fiera saranno presenti 80 gallerie provenienti da 13 diverse nazioni del mondo con 230 artisti esposti in 109 stand, e poi 16 editori specializzati e 16 artisti indipendenti.

Alla partecipazione delle gallerie è associato Proposta Mia, con una selezione di fotografi che presentano il proprio lavoro individualmente. Si rinnova per il quinto anno consecutivo il rapporto tra Mia Photo Fair e Bnl Gruppo Bnp Paribas, main sponsor della manifestazione. Viene quindi istituito, anche per il 2016, il Premio Bnl Gruppo Bnp Paribas, assegnato da una giuria qualificata ai fotografi che prendono parte alla fiera, esponendo con le proprie gallerie di riferimento. Le opere finaliste verranno pubblicate su bnl_cultura, l’account Instagram di Bnl dedicato all’arte e alla fotografia. L’opera vincitrice entrerà a far parte del patrimonio artistico della Banca, che ad oggi conta oltre 5.000 opere.

Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio Mia Fair Photo
Mia Photo Fair Milano 2016

MIA Photo Fair prevede un ricco programma culturale, con eventi e conferenze dedicate al mondo dell’arte e della fotografia, che mira a supportare un collezionismo consapevole con approfondimenti e ospiti di rilievo nel panorama artistico italiano ed internazionale.

Biglietti:  Intero: € 15; Pass 2 giorni: € 20; Pass 3 giorni: € 30; Ridotto: € 12 (studenti fino a 21 anni; over 65); Gratuito: bambini fino a 12 anni.
Orari: Giovedì 28 Aprile inaugurazione su invito; venerdì 29, sabato 30 Aprile e lunedì 2 Maggio 11.00 – 21.00; domenica 1 Maggio 10.00 – 20.00.

Expo Milano 2016: si accende l’albero della vita?

Chi non si ricorda con emozione dell’Albero della vita, l’attrazione più gettonata di Expo 2015 Milano? Dal 1° maggio 2016 Expo torna a vivere grazie alla Triennale, con il gruppo di mostre “City After the City” della XXI Triennale Esposizione Internazionale Milano 2016. Ci sono rumors su una probabile accensione dell’Albero della vita, in programma proprio domenica 1 maggio.

1 maggio 2016: L'Albero della vita si riaccende per la XXI Triennale di Milano
1 maggio 2016: L’Albero della vita si riaccende per la XXI Triennale di Milano (credits)

In ogni caso, l’area Expo riaprirà al pubblico il 25 maggio, in contemporanea con lo spettacolo benefico “Bocelli & Zanetti night”. I padiglioni interessati dalle attività della XXI Triennale sono quelli che ospitavano il Future Food District e l’Auditorium: è previsto anche un orto planetario e sulle facciate del Future Food District verranno proiettati i graffiti robotizzati più grandi del mondo, rappresentanti i volti dei consumatori.

Ricordiamo al lettore che l’area Expo è tra quelle la cui visita, durante la XXI Triennale di Milano, non richiede l’acquisto di un biglietto: altre info nel nostro articolo dedicato alla XXI Triennale di Milano: 21st Century. Design after Design.

Hyperplanes of Simultaneity

Ultimo weekend per visitare Hyperplanes of Simultaneity,  la prima mostra di Inside Painting a Milano: un’installazione multimediale e interattiva allestita in Sala degli Arazzi a Palazzo Reale e ideata da Fabio Giampietro.
In questo lavoro, l’artista ritrae immaginifiche città ideali su una tela lunga circa dieci metri e, grazie a uno speciale visore 3D – l’oculus – trasporta lo spettatore all’interno di una realtà virtuale.

Cosa fare fuori Milano a milano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio HYPER PLANES OF SIMULTANEITY
Hyper Planes of Simultaneity a Palazzo Reale fino al 1 Maggio

L’ingresso all’allestimento è gratuito. Orari nel weekend: venerdì e domenica dalle 09:30 alle 19:30; sabato dalle 09.30 alle 22.30. Altre info su www.palazzorealemilano.it

Domenica 1 maggio: #domenicalmuseo. Poli museali ed archeologici aperti e gratuiti

Proseguono gli appuntamenti di #domenicalmuseo, l’iniziativa voluta dal Ministro Franceschini per consentire la visita gratuita delle collezioni d’arte pubbliche ogni prima domenica del mese: l’iniziativa riguarda non solo i luoghi della cultura dello Stato, ma anche tutti i musei civici milanesi, grazie all’adesione da parte del Comune di Milano.

Tra i siti di interesse storico e culturale aperti Domenica 1° maggio, da segnalare l’Archivio di Stato (dalle 11.00 alle 17.00), l’Armani/Silos e l’Acquario Civico.

Acquario Civico di Milano. Foto / iG melasvigno (Paolo Vanadia)
Acquario Civico di Milano. Foto / iG melasvigno (credits)

L’Acquario, nato per Expo Milano 1906 e uno dei primi ad aprire in Europa, festeggia 110 anni di attività organizzando visite guidate a tema o percorsi alla scoperta del “retro” delle vasche e della parte tecnica. La palazzina che lo ospita, piccolo gioiello del liberty milanese, si trova all’interno del Parco Sempione e affaccia su viale Gadio. Consultare il sito www.beniculturali.it per l’elenco aggiornato delle strutture aderenti all’iniziativa.

La nostra scelta

In occasione dell’apertura straordinaria del 1 maggio, la Biblioteca Universitaria di Pavia ospita dalle 8 alle 14 la mostra Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Ricordi tanti e nemmeno un rimpianto. La mostra, a 100 anni dalla pubblicazione dell’Antologia di Spoon River, ripercorre l’itinerario culturale e poetico di Fernanda Pivano, prima traduttrice in Italia di Edgar Lee Masters, e Fabrizio De Andrè, il cui album Non al denaro non all’amore né al cielo a quelle poesie s’ispira.

Domenica 1 maggio, Biblioteca Universitaria di Pavia: visitabile la mostra Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Ricordi tanti e nemmeno un rimpianto
Domenica 1 maggio, Biblioteca Universitaria di Pavia: visitabile la mostra Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Ricordi tanti e nemmeno un rimpianto

Esposti testi autografi de La canzone di Marinella, Bocca di Rosa, Il pescatore e altri ancora, lettere di Cesare Pavese a Fernanda Pivano sulla traduzione dell’Antologia di Spoon River, lettere di Pavese a “Pierina” e a Camerino conservate a Pavia dal Centro manoscritti e, infine, le testimonianze di un’intera città che generosamente ha prestato dischi originali, libri con dedica, fogli manoscritti, fotografie, tutto quanto testimonia l’incontro con i due autori. Infotel 038224764, prenotazione non necessaria. Altre info su www.bibliotecauniversitariapavia.it

Concerti da non perdere nel weekend: Elio e Le Storie Tese al Mediolanum Forum di Assago, Calexico al Creberg Teatro di Bergamo

Nella top ten dei concerti da non perdere questo mese, due live in Lombardia: venerdì 29 aprile, dalle 21.00, è la volta di Elio e Le Storie Tese al Mediolanum Forum di Assago (biglietti). Il concerto rappresenta la prima data del Piccoli Energumeni Tour 2016.

Cosa fare fuori Milano nel weekend: sabato 30 aprile concerto dei Calexico a Bergamo
Sabato 30 aprile: Calexico in concerto al Teatro Creberg di Bergamo. Biglietti in vendita su Ticketone.it

Sabato 30 aprile, i Calexico si esibiranno al Teatro Creberg di Bergamo: l’affiatata coppia Burns-Convertino e la loro band arrivano in Italia per una data unica. Biglietti: 25€ (2° settore), 35€ (1° settore) in vendita su Ticketone.it

Da venerdì a domenica: A Cagnes sur mer il Salon des vignerons 2016

Weekend enogastronomico fuori porta: a Cagnes sur mer scoprite i vini di Francia nel loro splendore dall’Alsazia alla Provenza, dal Bordeaux alla Corsica, oltre a birre artigianali, cognac e armagnac. Fois gras, formaggi e prelibatezze francesi per accompagnare.

Dove degustare a Milano e non solo: i saloni del vino e della gastronomia da aprile a giugno
La toma della savoia – A Cagnes sur mer il Salon des vignerons 2016

Il salone, tra quelli segnalati nello speciale enogastronomia a cura dei sommelier Andrea Marcuccio e Marina Salluce, è ospitato negli spazi dell’Ippodromo di Cagnes sur mer (Costa Azzurra). Costi: biglietto 8€, bambini gratis. Degustazione gratuita, un bicchiere offerto a ogni visitatore. Orari nel weekend: dalle 10.00 alle 20.00. Altre info su www.salondesvignerons.com

Venerdì e sabato: la bellezza ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati

Fino al 17 luglio le Gallerie d’Italia, in piazza della Scala a Milano, testimoniano la bellezza ritrovata: oltre 140 capolavori – appartenenti a musei pubblici, privati o ecclesiastici, siti archeologici e chiese di tutta Italia – sottoposti a restauro e di nuovo visibili al pubblico. Da Caravaggio a Rubens, da Perugino a Lotto, alla riscoperta del patrimonio culturale del Belpaese.

Ritratto di Antonio Martelli, Cavaliere di Malta. Caravaggio, 1609
Ritratto di Antonio Martelli, Cavaliere di Malta. Caravaggio, 1609 (credits)

Tra le opere esposte, vanno segnalate una armatura giapponese conservata all’Armeria Reale di Torino e il Cavaliere di Marafioti, grande statua in terracotta del V secolo a.C. rinvenuta in mille pezzi a inizio Novecento nella Locride, appartenente al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Orari nel weekend: venerdì e sabato ore 9.30 – 19.30, chiuso il primo maggio. Costi: biglietto intero € 5, ridotto € 3. Altre info su www.gallerieditalia.com

Sabato: Giornata Internazionale Unesco del Jazz

Sabato 30 aprile, non solo a Milano ma in tutto il pianeta, si celebra il jazz come strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica. Questa giornata è stata designata come Giornata Internazionale UNESCO del Jazz, grazie ad un’idea di Herbie Hancock, goodwill ambassador dell’Unesco dal 2011.

Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio
28 gennaio 1961 – Louis Armstrong suona a Giza in Egitto

Il programma degli appuntamenti del 30 aprile è in costante aggiornamento. Tre gli eventi da non perdere a Milano: partiamo con Take 6, dalle 21.00 al Blue Note. I Take 6 hanno rivoluzionato negli anni ottanta il modo di cantare a cappella, aprendo la strada alla rinascita popolare dei gruppi vocali R & B.

L’Unicredit Pavilion, in piazza Gae Aulenti, ospiterà una serie di iniziative dalle 15.00 in poi: concerto live dalle ore 21.00, altre info su www.unescogiovani.it. Dalle 20.00, invece, il Conservatorio di Milano (Via del Conservatorio 12) vedrà esibirsi in concerto tutti gli insegnanti e gli studenti, con un omaggio musicale a Miles Davis. Per il programma completo degli eventi si veda www.jazzday.com

Sabato: AMLETO FX in scena al Teatro Sala Fontana di Milano (biglietti in sconto)

A poco più di 400 anni dalla morte di William Shakespeare (presumibilmente deceduto il 23 Aprile 1616 a Stratford-upon-Avon), il Teatro Sala Fontana rende omaggio al drammaturgo inglese con un piccolo ciclo di rappresentazioni delle sue opere più celebri.

Sabato 30 aprile, dalle 20.30, andrà in scena Amleto FX, di e con Gabriele Paolocà. In questo spettacolo Paolocà si ispira all’opera di Shakespeare creando una versione originale e moderna del personaggio di Amleto.

Amleto FX, in scena al Teatro Sala Fontana di Milano sabato 30 aprile. Biglietti in sconto per i lettori di Eventiatmilano.it
Amleto FX, in scena al Teatro Sala Fontana di Milano sabato 30 aprile. Biglietti in sconto per i lettori di Eventiatmilano.it. Foto di Manuela Giusto

I lettori di e@m possono usufruire di uno sconto sull’acquisto dei biglietti, pagando 14€ a persona (invece che 18€). Per ottenere lo sconto, scrivete una mail con oggetto “Amleto FX – Convenzione Eventiatmilano” a stampa.fontana@elsinor.net, mettendo in copia eventiatmilano@gmail.com e indicando il numero di persone e la replica a cui si vuole assistere. I biglietti così prenotati potranno essere acquistati e ritirati presso la biglietteria, entro 45 minuti prima dello spettacolo.

Domenica 1 maggio a Milano: le età del grattacielo in mostra al Pirellone (gratis)

Da domenica primo maggio il Grattacielo Pirelli si racconta: una storia lunga sessant’anni in “Le età del grattacielo”, mostra visitabile ad ingresso libero fino a fine luglio in occasione della XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano.

Le età del grattacielo: mostra gratuita dal primo maggio al Pirellone di Milano
Grattacielo Pirelli, Milano (credits)

Questa mostra racconta, soprattutto attraverso la forza evocativa delle immagini e con ricchezza di materiali originali, una storia lunga sessant’anni ricca di spunti e riflessioni per un futuro che appare ancora lunghissimo per questa icona dell’architettura moderna mondiale. Ingresso gratuito, dal primo maggio al 31 luglio. Altre info su www.triennale.org

Domenica 1 maggio a Milano: Ferrari da record in mostra a Palazzo Serbelloni (gratis)

Sei automobili da sogno in mostra per un solo giorno, domenica primo maggio, a Palazzo Serbelloni in Corso Venezia 16 a Milano. RM Sotheby’s, la più grande casa d’aste di automobili da collezione al mondo, invita collezionisti e appassionati ad ammirare da vicino le vetture.

Centro dell’attenzione a Milano sarà sicuramente l’incredibile Ferrari 275 GTS/4 NART Spider del 1968, una delle sole dieci NART Spiders prodotte.

Ferrari 275 GTS/4 NART Spider by Scaglietti (credit: Tom Gidden © 2015 courtesy RM Sotheby’s)
Ferrari 275 GTS/4 NART Spider (1968) by Scaglietti (credit: Tom Gidden © 2015 courtesy RM Sotheby’s)

Un’altra star della Monaco Sale in mostra a Milano è la storica Ferrari 340 America Barchetta del 1951. Proveniente dal mondo motorsport e dal mondo delle corse, la prima delle otto Touring-bodied 340 America, mantiene il suo motore originale ed è riconosciuta come una delle prime del blocco V-12 racing Ferraris, telaio n° 0116/A. Questo modello è stato venduto nel 1951 a Pierre Louis-Dreyfus, noto imprenditore ed eroe della seconda guerra mondiale, che partecipò alla di 24 Ore Le Mans, e fu guidata da Luigi Chinetti, fondatore di Ferrari’s North American Racing Team e pilota di valore.

La mostra è aperta al pubblico, negli spazi di Palazzo Serbelloni a Milano, domenica 1 maggio dalle 10.00 alle 18.00. Altre info su www.rmsothebys.com

Una nota per chi ci segue tramite la newsletter (iscriviti): questo articolo potrebbe essere aggiornato nel corso della settimana, con ulteriori idee per un weekend diverso, divertente, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Paolo Vanadia, Giulia Minenna

eventiatmilano Image Banner 160 x 600