Lunedì 23 novembre: Concerto in Auditorium San Fedele a Milano. Bach in Saxland. Viaggio musicale dal Jazz al live electronics

Lunedì 23 novembre concerto in Auditorium San Fedele . Bach in Saxland. Viaggio musicale dal Jazz al live electronics

Lunedì 23 novembre: Concerto in Auditorium San Fedele a Milano. Bach in Saxland. Viaggio musicale dal Jazz al live electronics

Proseguono all’Auditorum San Fedele gli appuntamenti del ciclo Itinerari di ascolto acustici ed elettronici svolti in collaborazione con il Dipartimento di Musica con nuove tecnologie del Conservatorio G. Verdi di Milano.

Lunedì 23 novembre 2015, dalle ore 21.00, saremo coinvolti in un viaggio musicale dal Jazz al Live electronics con Bach in Saxland, un concerto che vedrà protagonisti Achille Succi, clarinetto basso e sax contralto, Mario Marzi, sax e direttore e l’Ensemble Allsax, con musiche di Johann Sebastian Bach, Jan Dismas Zelenka, Terry Riley, Stefano Ianne, Fulvio Caldini.

Live electronics di Filippo Berbenni e Luisa Carolina Valli, regia acusmatica di Giovanni Cospito.

Lunedì 23 novembre concerto in Auditorium San Fedele . Bach in Saxland. Viaggio musicale dal Jazz al live electronics
Lunedì 23 novembre concerto in Auditorium San Fedele . Bach in Saxland. Viaggio musicale dal Jazz al live electronics

Partendo da alcune pagine musicali di J.S. Bach, il programma rivisita l’arte del Kantor per ambientarla nell’universo sonoro della famiglia dei sassofoni, tra riprese testuali, rielaborazioni jazz e trasformazioni in tempo reale con live electronics.

Due grandi solisti, Mario Marzi e Achille Succi, e un grande esnemble di 35 sassofoni per esplorare e sottolineare alcuni aspetti timbrici ed espressivi della musica di J.S. Bach.

In un primo momento il duo Marzi-Succi percorrerà le radici monodiche bachiane con la rielaborazione della suite n. 4 in Mi bemolle Maggiore, BWV 1010, per violoncello, per passare poi al contrappunto delle invenzioni a due voci rivisitate in chiave jazz e contemporanea.
La seconda parte, invece, è un viaggio nella timbrica orchestrale di un nutrito ensemble di sax. Senza soluzione di continuità, dal sobrio ma intenso esordio con il Miserere di Jan Dismas Zelenka, contemporaneo di Bach, un incedere musicale in cui il tempo rimane sospeso in un presente perpetuo, si va alla sonatina dell’Actus Tragicus e ad altri brani strumentali di Bach, passando da musiche di Terry Riley, Stefano Ianne e Fulvio Caldini, con l’entrata del live electronics per la trasformazione timbrica del suono dei sassofoni e l’attivazione di alcuni processi di looping e sequencer. L’intento è di costituire un continuum sonoro e timbrico tra l’acustico, l’analogico e la spazializzazione acusmatica in cui la musica di J.S. Bach fa da principio di irradiazione che attraversa la storia.

DOVE | QUANDO
Auditorium San Fedele (Via Ulrico Hoepli, 3/b), Milano – lunedì 23 novembre alle 21

COSTI
Tariffa speciale unica: € 6

INFO
www.centrosanfedele.net