Dal 9 al 13 settembre Festival della letteratura di Mantova. Un immancabile appuntamento con la cultura

Dal 9 al 13 settembre Festival della letteratura di Mantova. Un immancabile appuntamento con la cultura

Dal 9 al 13 settembre Festival della letteratura di Mantova. Un immancabile appuntamento con la cultura

Immancabile torna la seconda settimana di settembre il Festival della letteratura di Mantova, un appuntamento con la cultura, i libri e gli autori in una delle più belle città della Lombardia.
Durante la cinque giorni del festival, che prenderà il via il 9 settembre, si potrà partecipare ed assistere a numerosi eventi, incontri e colazioni con  gli autori, spettacoli, concerti, reading e laboratori che si svolgeranno in tutta la città.
Gli eventi saranno oltre 350 di cui più di un centinaio ad ingresso libero.

In questa edizione 2015 ci saranno, fra gli altri, i nobel Mario Vargas Llosa e Wole Soyinka, l’attore Salvatore Striano (Gomorra), Ascanio Celestini, Alberto Angela, Gino Strada, momenti di comicità con Gene Gnocchi.

Si indagherà nella bellezza del tratto della scrittura dal cuneiforme ai digitale con una serie di incontri insieme all’Associazione Grafologica Italiana.

Ci saranno le letture in piazza a cura della Compagnia della lettura (piazza lega Lombarda, ingresso gratuito), ed ancora cinema con delle anteprime italiane, teatro e laboratori per bambini…un programma ricchissimo che vi invito a sfogliare per scegliere i vostri eventi preferiti! Programma completo disponibile al link http://www.festivaletteratura.it/download/programma/programma2015.pdf
I biglietti sono in vendita per i soci a partire dal 2 settembre, per i non soci dal 4.
La biglietteria di Festivaletteratura sarà aperta presso la Loggia del grano della Camera di Commercio (via Spagnoli) da mercoledì 2 a martedì 8 settembre dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, domenica 6 settembre dalle 9 alle 13 e da mercoledì 9 a sabato 12 settembre dalle 9 alle 20 con orario continuato, domenica 13 settembre dalle 9 alle 17 con orario continuato.
La prenotazione si possono effettuare presso la biglietteria del Festival nei giorni e negli orari indicati telefonando allo 0376.323311 o  tramite il sito internet www.festivaletteratura.it. Il costo varia a seconda dell’evento.
Per chi, invece, non prenoterà alcun incontro, ci sarà la possibilità di partecipare agli eventi gratuiti e a quelli fuori programma oltre ad avere la possibilità di visitare questa splendida città!

In Piazza Sordello nel Cortile di Palazzo Castiglioni saranno allestite le tradizionali librerie di scambio, con il sostegno di Copiaincolla.

Consueto spazio per lettori curiosi  alle librerie di scambio: il pubblico potrà prendersi una pausa tra un evento e l’altro, portandosi via un libro e lasciandone in cambio uno diverso, oppure depositando nell’apposita cassetta un’offerta libera.

La Tenda Sordello e la Tenda dei Libri ospiteranno gli accenti, le parole del cibo, una città in libri (quest’anno dedicata a San Pietroburgo), trasformandosi al termine degli incontri in accoglienti spazi relax.
Sotto la Tenda dei Libri si troverà anche l’installazione D’un tratto al festival: un foglio in bianco e nero e un muro partecipato per raccogliere le suggestioni scritte (rigorosamente con il TrattoPen) dal pubblico di Festivaletteratura.
 
 
Sotto le volte del Palazzo del Capitano, tornerà Fuoricatalogo, la piccola mostra-mercato di opere fuori stampa, pensata e realizzata da sei librerie antiquarie e aperta da giovedì 10 a domenica 13 dalle 9.30 fino a sera.
In Piazza Erbe nel grande gazebo dove saranno attivi l’infopoint sul cambiamento climatico e lo sportello di pronto soccorso per la scrittura corsiva, torna nel 2015 il corner The reading circle dove sarà possibile ricevere informazioni su servizi, attività e gruppi di lettura presenti nelle biblioteche di Mantova e provincia.
Ospite d’eccezione al corner sarà anche quest’anno il disegnatore Marco Petrella. 
In uno dei negozi nei pressi di piazza Erbe aprirà invece il Villaggio Biliardino, un centro atletico pensato per tutti gli “sportivi” amanti del calcio-balilla e idealmente intitolato a Alejandro Finisterre, inventore del futbolÍn.

Oltre a partitelle estemporanee d’allenamento, al villaggio biliardino saranno organizzati veri e propri tornei aperti a scrittori e lettori.

 
Infine, in Piazza Alberti ci sarà lo spazio che aggrega tutti gli incontri (a ingresso libero) che hanno i giovani come protagonisti  oltre alle rassegne stampa d’inizio mattina de Le pagine della cultura.
Tutti i pomeriggi sotto la tenda di Piazza Alberti sarà possibile assistere anche alle dirette di radiotre Fahrenheit, con le interviste di Marino Sinibaldi agli ospiti del Festival. Info e programma completo www.festivaletteratura.it



Buona lettura a tutti!

Giulia Minenna