Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto

Ferragosto a Milano, ci attende un weekend ricco di eventi di musica, arte e cultura. In questo articolo vi proponiamo alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Scoprire Milano ad Agosto

Agosto. Non c’è periodo dell’anno migliore per scoprire Milano.

La città è più vuota e, finalmente, è possibile osservare le sue bellezze ed i suoi luoghi nascosti quasi in solitudine!

Approfittane per girare la città in compagnia delle nostre piccole guide alla scoperta di luoghi che non hai mai avuto il tempo di osservare e goditi lo stupore che può regalarti la vista del Duomo che piano si scorge risalendo le scale della metro.

Avvicinati alla Cattedrale, conta le sue guglie ed ammira le statue ed i doccioni della sua facciata esterna, perditi all’interno a scoprire luoghi nascosti ed opere stupefacenti. Scopri le curiosità e la storia del Duomo attraverso i nostri speciali dedicati all‘interno e all’esterno della Cattedrale.

Fermati a guardare la Stazione Centrale per scoprire che non è solo un luogo di arrivi e partenze e di passaggio ma che nasconde bellezze che non ti immagini.

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Foto Giuseppe Circhetta
www.giuseppecirchetta.com

Passeggia per la città e scopri i tesori nascosti dell’arte di grandi artisti come Wildt, genio dimenticato del Novecento o quelli conservati nei grandi luoghi d’arte e cultura di Milano come la Pinacoteca Ambrosiana dove potrai stupirti ammirando il cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello.

Segui le orme di Bramante a Milano. Scopri la magnificenza del coro da lui progettato all’interno di Santa Maria presso San Satiro e dei bellissimi chiostri nei pressi di Sant’Ambrogio o in Santa Maria alla Fontana.

Fermati a bere da una delle fontanelle di Milano, scopri la loro storia e vai alla ricerca di quelle più belle! Ed infine…innamorati a Milano in uno dei luoghi per noi più romantici di questa eclettica e stupefacente città!

Sabato e domenica: Darsena in festa! Concerti, artisti di strada e attività ludiche

Ricchissimo il programma in Darsena per questo week end di Ferragosto a Milano!
Sabato 15 agosto alle 21 ci aspetta un concerto itinerante sull’acqua “Notes on the water” musiche di Gaetano Liguori, Idea Trio, Andrea Grossi contrabbasso, Massimo Pintori batteria, Gaetano Liguori pianoforte. L’imbarcazione con la band partirà alle 21 presso l’approdo di Alzaia Naviglio Grande 66 e alle 21:30 avrà inizio il concerto davanti alla Ex Fornace (Alzaia Naviglio Pavese 17), alle 22.30 in Darsena e si terminerà alle 23.30 con uno spettacolo piromusicale.
Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Sabato 15 e domenica 16 Darsena in Festa!
Concerti, artisti di strada e attività ludiche
Domenica 16 agosto La Canottieri Milano e il Mercato Metropolitano saranno aperti. Nel pomeriggio ci saranno 4 animatori per attività di gruppo durante l’intera giornata (attività ludiche, torneo di carte e/o bocce). Per ragioni organizzative è necessario prenotare al numero di telefono 02.884.45307.
Nei pomeriggi del 15 e 16 agosto lungo Alzaia Naviglio Pavese sono previste attività musicali con “Artisti di Strada” e il Mercatino con prodotti dei mercati Equo solidali.

Sabato: Musei aperti a Torino

Non è più il Ferragosto di una volta, sabato 15 agosto a Torino il Borgo Medievale, la GAM, il MAO e Palazzo Madama resteranno aperti con possibilità di visite a 4 euro abbinate al biglietto di ingresso ad un euro! Un buon motivo per scoprire Torino e le sue bellezze!
Per info http://arteintorino.jimdo.com/
Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Borgo medievale a Torino

Da venerdì a domenica: Mr. Savethewall – The Story. Mostra pubblica a Como

A Como resta visitabile, presso lo spazio di San Pietro in Atrio, la mostra pubblica di Mr. Savethewall, The Story, a cura di Chiara Canali, realizzata con il supporto del Comune di Como e l’organizzazione dell’Associazione Culturale Art Company.
L’esposizione, che accompagna l’estate comasca, è inserita nel calendario 365 giorni d’arte a Como, un ricco palinsesto, promosso dall’Assessorato alla Cultura, che raccoglie oltre 40 eventi artistici l’anno in quattro spazi espositivi. Mr. Savethewall è un artista comasco che agisce secondo il metodo della deriva e del détournement situazionista per proporre opere che interpretano temi e costumi della società contemporanea in chiave ludica o polemica, ironica o dissacrante.

Mr. Savethewall opera attraverso le modalità e le tecniche di intervento della Street Art, in primis l’utilizzo dello stencil su supporti di derivazione urbana e di largo consumo come cartone, carta da pacchi, legno, metallo, materiale di riciclo.

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Venerdì 7 agosto: inaugurazione della mostra di Mr Savethewall – The Story Como – San Pietro in Atrio

Come recita il suo pseudonimo, Mr. Savethewall non dipinge sui muri ma li rispetta e li “salva” fissando le sue opere temporaneamente con quattro pezzi di nastro adesivo giallo agli angoli. I suoi primi lavori, attaccati ai muri cittadini di Como, sono stati staccati dai passanti per essere incorniciati: ciò ha destato l’interesse e la curiosità del sistema dell’arte e Mr. Savethewall ha fatto il suo ingresso nelle gallerie d’arte e negli spazi pubblici.

La mostra The Story è una mostra antologica in cui sono raccolti i lavori dell’artisita dal 2013 al 2015 e si svolgerà all’interno della suggestiva ex chiesa di San Pietro in Atrio, via Odescalchi – Como, ora adibita a museo comunale.

Apertura al pubblico: da martedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00, Sabato e domenica dalle 11.00 alle 19.00. Chiuso il lunedì. La mostra sarà visitabile fino al 30 agosto.

Da venerdì a domenica: Garda Jazz Festival

Prende il via il 2 agosto e prosegue fino al 22 agosto la quattordicesima edizione del Garda Jazz Festival, un festival jazz itinerante che vi permetterà di gustare grande musica fra alcuni degli scorci più belli dell’Alto Garda.
Il Garda Jazz Festival si articola sull’arco di tre settimane, con 14 concerti principali distribuiti nei luoghi più suggestivi e caratteristici fra Castelli, Bastioni e terrazze sul lago. Il Festival ospita alcuni tra i migliori gruppi emergenti del Nord Italia, un’occasione unica per il pubblico e per giovani musicisti per farsi conoscere e apprezzare.
Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 7 agosto a domenica 9 agosto
Garda jazz Festival: dal 2 al 22 agosto una serie di concerti riempiranno di musica e armonie
i luoghi più suggestivi e caratteristici dell’Alto Garda

I concerti itineranti si terranno fra Arco, Drena, Nago Torbole sul Garda, Riva del Garda, Tenno e Dro. Alcuni dei concerti in programma sono gratuiti, per altri è previsto l’acquisto di un biglietto di ingresso disponibile fino ad’ora prima dello spettacolo o acquistabile in prevendita. I prezzi variano dagli 8 ai 16 euro, sono previste riduzioni per studenti, under 25 ed over 65.

Programma completo su: www.gardajazz.com/depliant_gardajazz_2015.pdf

Suono Perfetto! Ascoltate dal vivo i 5 violini più famosi del mondo in un’innovativa installazione nel Castello Sforzesco di Milano (gratis)

Fino al 30 agosto la Sala delle Merlate, all’ingresso dal Cortile della Rocchetta nel Castello Sforzesco, di Milano, ospita Suono Perfetto! una installazione davvero fuori dall’ordinario che offrirà al pubblico la possibilità di sentire suonare come dal vivo i 5 violini più famosi al mondo, oggi conservati in collezioni private o in Musei e Fondazioni: il Cremonese, il Vesuvius e il Maréchat Berthier realizzati da Stradivari, il Cannone di Paganini di Guarneri e il Collins di Amati, tutti realizzati in abete rosso di risonanza della Val di Fiemme.
Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Suono Perfetto! Ascoltate dal vivo i 5 violini più famosi del mondo in un’innovativa installazione a Milano
Una sola tavola armonica finemente lavorata, collegata a una postazione con fonte digitale ad alta qualità, vibrerà sulle note emesse dall’alias virtuale dei 5 violini più famosi del mondo, con un tuffo nel passato del XVII e XVIII secolo: una modalità inedita e unica al mondo, emozionale e naturale, con cui ascoltare suoni ormai quasi sempre racchiusi in teche di vetro!
Ingresso gratuito, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30. Ulteriori info su www.operesonore.it

Sabato: Nonsoloclown  2015 a Monza

Continua la rassegna internazionale di artisti di strada “Nonsoloclown” organizzata dal Comune di Monza con la direzione artistica de La Baracca di Monza. Ogni sabato, fino al 29 agosto, sarà possibile assistere gratuitamente alle esibizioni di artisti e musicisti internazionali che popoleranno Piazza Trento e Trieste a partire dalle ore 21:00.
L’iniziativa, che anche quest’anno sta registrando un grande successo di pubblico, trasforma la piazza principale della città in un suggestivo teatro a cielo aperto, in cui le straordinarie performance di giocolieri, equilibristi, maghi e musicisti si susseguono coinvolgendo il pubblico di tutte le età. L’ingresso è libero. Info: 039.230.21.92 – attivitaculturali@comune.monza.it
Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Nonsoloclown a Monza
Appuntamento per questo sabato
Circo Puntino “Il grande circo di Gregor e Katjusha”
Ruota tedesca, acro-portés e monociclo-giraffa Dall’incontro tra un folle manipolatore d’oggetti e un’acrobata della ruota tedesca nasce il Circo Puntino! Sotto le mentite spoglie di Gregor e Katjusha i due artisti porteranno in scena uno spettacolo di strada dai risvolti poetici e onirici, che non rinuncia a divertire attraverso le peripezie sulla ruota tedesca, la danza acrobatica con le scope e gli equilibrismi sul monociclo giraffa con tre ruote.
Togo musica e danza “Africa”
Percussioni e danze africane Tre percussionisti scandiscono ritmi ancestrali attraverso strumenti tradizionali come gangan, adodom, ogbon, e djeimbe, accompagnando la danza di un ballerino in costume tradizionale. Come in una cerimonia rituale verranno eseguite musiche di ringraziamento alla madre terra, canti per accompagnare raccolta del mais e brani apotropaici per implorare l’arrivo della pioggia sulla terra.
Claudio Madia “Saltimbanco”
One man show: un saltimbanco non teme nulla. È avvezzo a richiamare la gente, a tenere l’attenzione e a destare meraviglia. E lo fa con gli occhi, con la voce e con i trucchi che sa: con i birilli, con le torce infuocate, camminando sul filo, in equilibrio sul monociclo. Non ci sono animali, solo lui: acrobata felino, scimmia equilibrista, foca giocoliere, pinguino e pagliaccio. Inventore e conduttore della trasmissione televisiva “l’Albero Azzurro”, Claudio Madia è scrittore, attore, equilibrista, giocoliere, acrobata, insegnante d’arte circense e, ovviamente, clown.

Da venerdì a domenica: un’esperienza “spaventosa” al MIC – Museo del Cinema di Milano!

Fino a fine anno, per i 120 anni del cinema presso il Museo del Cinema di Milano (viale Fulvio Testi 121), avrete la possibilità di partecipare ad un “pauroso” percorso multimediale con elementi di Realtà Aumentata, pensato per offrire un’esperienza unica ed emozionante.
Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Una notte da paura al MIC – Museo del Cinema di Milano
Venerdì, sabato e domenica su prenotazione e per gruppi di non più di 12 persone, ci si addentrerà nelle segrete della Cineteca, attraverso il Tunnel dei sogni e il Nuovo Archivio storico dei film. Con gli occhiali intelligenti Moverio l’horror prenderà vita.
I visitatori verranno condotti all’interno del Tunnel le cui pareti sono allestite con immagini che raccontano per 54 metri la storia della pellicola, la sua morte e la sua rinascita in digitale. Il tunnel è un luogo di passaggio che intreccia la storia della Cineteca con la storia del cinema: il primo documentario dedicato alla Cineteca realizzato da Luigi Comenicini, Il museo dei sogni (1949) non era altro che il tentativo di raccontare un museo ideale dove i sogni e l’immaginario del cinema prendessero vita.
Nel nuovo Archivio Storico dei Film un museo “aumentato” diventa un archivio da paura! Il pubblico potrà accedere ad un archivio di pellicole in cui solitamente è vietato l’accesso. L’Archivio raccoglie le collezioni filmiche più preziose e storiche della Cineteca Italiana (circa 25.000 titoli, tra i quali ricordiamo Rocco e i suoi fratelli ma anche I quattrocento colpi o Blade Runner) ed è un presidio regionale delle immagini in pellicola, esteso per oltre 3.000 mq sotterranei, distribuiti su due piani e collegati con il laboratorio di restauro della Cineteca.
Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
Fino a fine anno, per tutti i weekend potrete vivere un’esperienza “spaventosa” al MIC di Milano
Durante la visita nel nuovo Archivio Storico dei Film a ciascun visitatore verrà fornito un paio di occhiali Epson Moverio BT-200 con cui leggere i QR Code e fruire così di contenuti in alta definizione. Gli occhiali sono stati messi a disposizione gratuitamente da Epson Italia, partner tecnico del progetto.
Orari di visita: da venerdì a domenica ore 17.00-17.30 e 17.30-18.00. Prenotazione obbligatoria, max 12 persone a partire dai 12 anni. La visita verrà effettuata solo ed esclusivamente al raggiungimento del numero minimo di 7 partecipanti. La conferma dell’effettivo svolgimento della visita sarà inviata tre giorni prima della data prenotata. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria telefonando dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio allo 02-87242114.

Da venerdì a domenica: mostra fotografica all’ex casello Doganale di Milano

A Milano c’è un nuovo spazio espositivo dedicato agli amanti della fotografia, presso l’Ex Casello Doganale della Darsena all’interno dello Slide Lounge. Fino al 6 settembre si potrà accedere alla prima mostra fotografica dedicata a Milano e che darà il via a un inedito corso di mostre tematiche sotto la direzione artistica di Superstudio 13 in collaborazione con AFIP International.
Cosa fare a Milano nel weekend: eventi consigliati da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
“Milano” – Mostra fotografica all’ex casello Doganale a Milano
La mostra in corso è del giovanissimo fotografo/performer/coreografo Flavio Di Renzo ed è articolata in tre sale distinte che raccontano “L’uomo e la città” – “EXPO 2015” – “Riflessi di Architettura”. Orari accesso mostra: Martedì – Venerdi ore 12 – 18, Sabato – Domenica ore 11 – 19. ingresso libero e gratuito.

Da venerdì a domenica: Portaluppi, architettura spettacolo: da Expo a Milano

Fino al 31 ottobre la Fondazione Piero Portaluppi, via Morozzo della Rocca 5 a Milano, ospita la mostra “Portaluppi, architettura spettacolo: da Expo a Milano”, che espone disegni, progetti e fotografie delle opere più spettacolari e caratteristiche dell’architetto che ha ridisegnato il volto della città dagli anni 20 alla fine degli anni 60, dando un contributo importante anche all’Expo di Barcellona 1929, per il quale realizzò il Padiglione Italiano.

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
“Portaluppi, architettura spettacolo: da Expo a Milano”

Come vi abbiamo raccontato in un articolo dedicato, proprio al Portaluppi, nel 1919, fu affidato anche il restauro della Casa degli Atellani, che oggi ospita la Vigna di Leonardo. Nel corso dell’esposizione verranno anche proiettati spezzoni di alcuni filmati realizzati dallo stesso Portaluppi e il trailer del film “L’Amatore”, sulla vita dell’architetto, che la Fondazione distribuirà a settembre 2015. Biglietti: intero 5€, ridotto 3.50€. Orari nel weekend: da venerdì a domenica, 10.00 – 18.00.

Da venerdì a domenica: Art Aquarium, al Circolo Filologico Milanese la mostra di acquari artistici di Hidetomo Kimura

Fino al 23 agosto il Circolo Filologico Milanese ospita la mostra Art Aquarium, firmata dall’artista giapponese Hidetomo Kimura, che sbarca in prima internazionale a Milano in occasione di Expo Milano 2015. Una serie di vasche d’acqua, installazioni monumentali che catturano l’attenzione dei visitatori attraverso musiche, luci, immagini e profumi, mettono al centro della scena l’arte viva del pesce rosso – il Kingyo, simbolo di prosperità e fortuna – protagonista dell’acquario che evoca la cultura del Sol Levante.
Per comprendere il significato di Art Aquarium è necessario partire dalla storia millenaria del Kingyo, il pesce rosso, nato in Cina più di 2.000 anni fa. Arrivato in Giappone nel 1502, il pesce rosso era considerato raro e prezioso, tanto che solo i governanti o gli uomini più potenti potevano possederne uno. Durante gli ultimi anni del Periodo Edo (1600-1868) si svilupparono numerose nuove specie di Kingyo, diventando così parte della cultura giapponese: un simbolo di prosperità e fortuna riprodotto nelle arti e nelle decorazioni.
Hidetomo Kimura, Art Aquarium, New Edo Kingyo, le origini del pesce rosso
Hidetomo Kimura, Art Aquarium, New Edo Kingyo, le origini del pesce rosso

Le vasche prendono vita grazie alle danze acquatiche e sinuose del pesce rosso: quella più imponente è Oiran (cortigiana), ispirata ai quartieri di piacere del periodo Edo. Le cortigiane erano donne colte ed eleganti con interesse per l’arte, la musica e la poesia, che vivevano isolate dalla società. Oiran, realizzata con sette colori cangianti, contiene 1.000 pesci rossi, ricreando un’atmosfera affascinante e misteriosa.

Ponte di ferragosto: cosa fare a Milano e non solo da venerdì 14 agosto a domenica 16 agosto
L’arte del pesce Kingyo per la prima volta in Italia, al Circolo Filologico Milanese
Un’altra installazione che riflette la tradizione nipponica è Kimonorium, ispirata all’arte manifatturiera del kimono KyoYuzen: una vasca bidimensionale con giochi di luce e proiezioni. La grande vasca Ooku, larga tre metri, evoca l’harem all’interno del Castello di Edo (architettura militare di Tokyo, città anticamente chiamata Edo): luogo d’incontri di mogli, figlie e concubine. Giyamanrium è ispirata ai diamanti e al vetro del periodo Edo, con luci e colori che fanno brillare la vasca e i pesci rossi al suo interno. I richiami dell’allestimento della mostra alla cultura giapponese sono infiniti: altre installazioni riproducono i famosi giardini giapponesi, la luce delle lanterne come nella vasca Bonborium, e i fiori di ciliegio nella vasca Sakura-rium. Per tutto il periodo di esposizione, la mostra è affiancata da un programma di appuntamenti: degustazioni, proiezioni cinematografiche, laboratori artistici per bambini e molto altro, per celebrare la cultura del Giappone, in particolare Kyoto, capitale dell’Impero del Sol Levante per più di un millennio fino al 1854.
Orari nel weekend: venerdì dalle 11.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00. Night Aquarium: venerdì e sabato 19.00-23.00. Ulteriori info al post dedicato.
Fino al 23 agosto l’ingresso costerà 5 euro, biglietto ridotto per bambini fino a 6 anni, 3 euro!
Paolo Vanadia, Giulia Minenna
Una nota per chi ci segue tramite la newsletter: questo articolo potrebbe essere aggiornato nel corso della settimana, con ulteriori idee per un weekend diverso, divertente, alla scoperta degli eventi più interessanti a Milano e non solo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli eventi di eventiatmilano su Radio VivaFM