Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni

blogger_marzo_vino_rosa_donna2

Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni

Torna l’appuntamento col gusto e i sapori, su Eventiatmilano.it: vi invitiamo a leggere il nuovo articolo della rubrica dedicata all’enogastronomia in cui i sommelier Andrea Marcuccio e Marina Salluce hanno scelto per voi 5 eventi da non perdere per chi desidera esplorare, nel mese di Marzo, le realtà enogastronomiche presenti a Milano e non solo.

Marzo: la festa della donna, Vinitaly e gli altri eventi enogastronomici a Milano e dintorni selezionati per voi

Il mese di marzo riapre le porte alla primavera, il momento in cui, dopo i giorni bui e freddi dell’inverno, la natura riprende vita e l’aumentare della temperatura segna anche per la vite il momento del risveglio e della ripresa di un nuovo ciclo produttivo. Il “pianto della vite” è il fenomeno tipico che caratterizza questo particolare momento: nei tralci la linfa ricomincia a scorrere e fuoriesce dai viticci recisi durante l’ultima potatura dando l’impressione di un pianto.
Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
Vino rosa tenue adatto alla giornata dell’8 Marzo

 

L’ arrivo della primavera sprona anche i nostri sensi e i degustatori più tenaci non possono farsi scappare i migliori eventi enogastronomici di questo mese!

1 POSTO: VinitalyVinitaly and The City

Vinitaly è il salone internazionale del vino e dei distillati che si tiene a Verona ogni anno. Anche quest’anno, dunque, ritorna il consueto appuntamento con una delle più interessanti manifestazioni espositive per professionisti e appassionati.
Quattro giorni di grandi eventi, rassegne, degustazioni e workshop mirati all’incontro delle cantine espositrici con gli operatori del settore e gli opinion leaders, assieme ad un ricco programma di convegni che affronta ed approfondisce i temi legati alla domanda ed offerta in Italia, Europa e nel resto del mondo.Vinitaly è anche Vinitaly and The City: l’evento serale nel cuore di Verona rivolto a tutti i wine lovers. Una formula giovane e accattivante rivolta al consumatore per far conoscere ed apprezzare i migliori vini. Da venerdì 20 a lunedì 23 marzo, dalle 18.00 alle 23.00, il Fuori Salone di Vinitaly animerà il centro della città con un itinerario gastronomico d’eccellenza dove un’enoteca di vini selezionati accompagnerà le specialità della nostra tradizione.


Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
Verona: Ingresso al Vinitaly
Dove e Quando: Verona – Veronafiere – V.le del Lavoro, 8. Da domenica 22 a mercoledì 25 marzo 2015, orario continuato dalle 9.30 alle 18.30.
Costi: Biglietto giornaliero 60€ (on line 55€) – Abbonamento per le 4 giornate 100€ (on line 90€). Vinitaly and the city 15€ incluse 4 degustazioni cibo-vino 

Lo sapevi che:
Secondo l’ente pubblico economico ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) il fatturato dei vini italiani all’estero ha segnato un nuovo record nel 2012 con un ricavo pari a 4,7 miliardi di euro con 21 milioni di litri spediti. Il vino italiano più venduto in America è il pinot grigio, mentre in Germania è molto apprezzato lo spumante italiano. 

2 POSTO: GoWine – Focus sui Vini Lombardi

Nuovo appuntamento targato GoWine. Dopo i vini autoctoni e il Barolo è la volta dei vini lombardi. Presenti tutti: gli spumanti metodo classico della Franciacorta e dell’ Oltrepò Pavese, il Lugana apprezzato in tutta Europa, il Moscato di Scanzo passito, lo Sforzato, il più nobile dei rossi di Valtellina e i tagli bordolesi della Valcalepio. Ideale per chi vuole scoprire il territorio a 360°.
Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
Nebbiolo in appassimento sui graticci

 

Dove e Quando: Piazza Luigi di Savoia (Stazione Centrale) Milano – Giovedì 12 marzo 2015.
Ore 16.30 – 19.00: Anteprima: degustazione riservata ad operatori professionali.Ore 19.00: Apertura
banco d’assaggio e breve conferenza di presentazione.

Ore 22.00: Chiusura
banco d’assaggio.

Costi: Il costo della degustazione per il pubblico è di € 15,00 – €10,00 per i soci Go Wine e € 12 per le altre associazioni di settore.
Lo sapevi che:
I vini cosiddetti “passiti” sono quei vini ottenuti da uve surmature o meglio appassite. Le principali tecniche di appassimento sono due: sulla pianta ed in fruttaio. Anche se la maggior parte dei vini passiti è caratterizzata da una spiccata dolcezza, derivante dall’elevata concentrazione di zuccheri negli acini durante l’appassimento, ci sono delle eccezioni legate alla scelta dei produttori. Lo sforzato di Valtellina è uno dei pochi passiti, insieme all’Amarone della Valpolicella, che si definisce secco perché non presenta alcun residuo zuccherino, grazie all’azione dei lieviti che trasformano tutto lo zucchero residuo in alcool.
Expo Milano 2015 - DATA APERTA
Expo 2015 – Compra i biglietti su Ticketone!

3 POSTO: Bacco e Venere

Per chi volesse celebrare la festa della donna in modo alternativo, l’azienda agricola Montelio organizza “Bacco e Venere: Una giornata alla scoperta del rapporto Vino-Donna“.
Le attività, aperte sia a donne che uomini, avranno inizio alle ore 10:30 con una breve passeggiata naturalistica sulle colline che circondano l’azienda per ammirare lo splendido panorama dei vigneti e conoscere le tecniche colturali che consentono di produrre
ottimi vini. Seguirà la visita delle cantine storiche, sotto la guida dell’enologo Mario Maffi, il quale renderà ancora più coinvolgente l’esperienza, intercalando il percorso con racconti sulle donne che hanno fatto la storia del vino e dell’azienda.
Al termine del tour, nell’accogliente sala di degustazione dell’Azienda, la proverbiale superiorità del naso femminile verrà messa alla prova con un gioco di abilità olfattiva, che sarà il preludio di un pranzo a base di prodotti tipici locali animato da una lezione introduttiva all’analisi sensoriale dei vini più rappresentativi della cantina.
Ci si saluterà, dopo il brindisi finale, verso le ore 15.30.
Solo 30 posti disponibili!

Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
Le colline dell’Oltrepò su cui si affaccia Montelio
Foto da www.italiatua.it/
Dove e Quando: Via Domenico Mazza, 1, Tenuta Montelio a Codevilla (PV) – Domenica 8 marzo 2015, a partire dalle 10.30.
Costi:  25€. Prenotazioni telefonando a 0383 373090 o scrivendo a montelio.gio@alice.it
Lo sapevi che: 
Un vino rosato non è ottenuto come in Francia per mezzo della miscela di cuvée di bianchi e di rossi, ma per macerazione sulle bucce del mosto. Il mosto in tal modo estrae i pigmenti colorati, proprio come avviene per la vinificazione dei rossi, ma a differenza dei vini rossi, in cui il mosto viene lasciato a contatto con le vinacce per giorni, i vini rosati sono sottoposti ad una macerazione meno prolungata che conferisce loro quelle delicate tonalità  rosate.

4 POSTO: Settimana della Birra Artigianale

La Settimana della Birra Artigianale è una grande festa ideata per celebrare la birra di qualità, nazionale e straniera. Da lunedì 2 a domenica 8 marzo 2015 troverete tante promozioni appositamente realizzate e potrete, in compagnia dei vostri amici, brindare con una buona birra di qualità.Tra gli eventi segnaliamo la visita del birrificio Il Conte Gelo di Vigevano, dove durante tutta la settimana potrete visitare il laboratorio di produzione, vedere quindi con i vostri occhi dove nascono le birre ed ottenere tutte le risposte alle vostre domande più curiose direttamente dal mastro birraio .

 


Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
La pianta del luppolo dà l’aroma amarognolo alla birra e svolge un’importante azione antisettica e antibatterica.
Foto da gianbottazzi.blogspot.it/

 

Dove e Quando: Tutta Italia

Lo sapevi che:
Il luppolo viene utilizzato nel processo di produzione della birra, ad esso si deve oltre al caratteristico aroma (più accentuato nelle Pilsner in cui siutilizza il luppolo di tipo Saaz di provenienza boema) anche il  tipico gusto amarognolo. L’uso del luppolo funge anche da conservante naturale della birra in quanto possiede proprietà antibatteriche e antisettiche.
Nella lavorazione artigianale viene utilizzato proprio il fiore del luppolo, o meglio solo le infiorescenze femminili perché sono ricche di ghiandole resinose composte da acidi, polifenoli e numerosi olii essenziali. Nella lavorazione industriale, invece, si usa un concentrato di luppolo (più pratico ed economico). Prima del luppolo venivano utilizzate altre erbe aromatiche e spezie per bilanciare il dolce del malto.

5 POSTO: VinNatur – Villa Favorita

Un evento unico nel suo genere, Villa Favorita offre un articolato percorso di degustazione
per approfondire, o anche solo per iniziare a conoscere, l’affascinante mondo dei vini naturali: è la più importante manifestazione
di vini naturali in Europa
. Riunisce i viticoltori europei che hanno il comune desiderio   di condividere le tecniche e le esperienze per la produzione del vino nel modo più naturale possibile,
a partire dalla cura della vigna fino alle tecniche di cantina. Il loro obiettivo è di divulgare l’importanza  del concetto di “terroir”, cioè di una naturale armonia tra vigna e ambiente. Ogni visitatore
potrà incontrare e conoscere i produttori stessi, nonché acquistare direttamente
in loco le bottiglie di vino degustato. La manifestazione di Villa Favorita si presenta, quindi,
come il risultato spontaneo del crescente impegno da parte di alcuni produttori ed enologi per la diffusione di una nuova cultura
del vino! 

Marzo: la festa della donna, Vinitaly e altri eventi sulle eccellenze enogastronomiche a Milano e dintorni
I vini georgiani in anfora (chiamate qvevri)
Foto da www.tuttogreen.it
Dove e Quando: 21-23 Marzo, Via Favorita Monticello di Fara, Sarego, presso Villa La Favorita
(VI)
Costi: ingresso giornaliero 20€
Lo sapevi che: 
La vinificazione tradizionale dei vini georgiani in anfora è stata da poco riconosciuta come rispettante i requisiti dei vini naturali. Tale peculiare metodo di vinificazione dal dicembre 2013 è stato inserito nei Patrimoni dell’Umanità Unesco.

Andrea Marcuccio e Marina Salluce