Martedì 24 febbraio. Tempi moderni. Primo appuntamento della nuova stagione di Sentieri Selvaggi al Teatro Elfo Puccini a Milano

Martedì 24 febbraio. Tempi moderni. Primo appuntamento della nuova stagione di Sentieri Selvaggi al Teatro Elfo Puccini a Milano

Torna, per il sesto anno consecutivo al Teatro Elfo Puccini di Milano, la nuova stagione di Sentieri Selvaggi, ensemble musicale fondata nel 1997 da Carlo Boccadoro.

L’edizione 2015, dal titolo Tempi Moderni, prenderà il via il 24 febbraio e proseguirà fino all’11 maggio e sarà sostenuta come sempre dal comune di Milano, Fondazione Musicale Umberto Micheli e Teatro Elfo Puccini, con il patrocinio di Regione Lombardia e in collaborazione con la Civica Scuola di Cinema – Fondazione Milano, La Repubblica Tuttomilano, Radio Popolare, Radio3, Zero, La Fabbrica di Olinda ed Expo in Città.

Martedì 24 febbraio. Tempi moderni. Primo appuntamento della nuova stagione di Sentieri Selvaggi al Teatro Elfo Puccini a Milano

Sei gli appuntamenti in cartellone: Ricorda con rabbia (24 febbraio), Datemi un martello (16 marzo), Ritratto in rosso (31 marzo), Roberto Dani Solo (8 aprile), Musica Naturale (20 aprile), Energia Comune (11 maggio).
Il programma di concerti del 2015 spazia dai capisaldi del repertorio contemporaneo – Pierre Boulez, Luciano Berio, Luigi Nono – ad autori più innovativi, con cui l’ensemble collabora da sempre: Aaron Jay Kernis, che sarà ospite a Milano in occasione di Ritratto in Rosso, il concerto monografico a lui dedicato, Steve Reich, Ivan Fedele e Michael Gordon. A questi, si aggiungono quest’anno due compositori poco più che trentenni, in rapida ascesa nel panorama internazionale: il portoricano Armando Bayolo, direttore del Great Noise Ensemble, una personalità di spicco del nuovo panorama musicale, e l’italiano Daniele Bravi.

Numerose anche le collaborazioni fra cui Elio De Capitani, voce recitante nel concerto inaugurale, il soprano Giulia Peri, protagonista dei primi due concerti, il percussionista e performer Roberto Dani, e i compositori Matteo D’Amico, Francesco Antonioni e Maurilio Cacciatore cui sono state commissionate tre nuove opere. 
Per il concerto inaugurale, l’ensemble prende spunto dall’amarezza del lavoro più arrabbiato di John Osborne, la commedia teatrale Ricorda con rabbia, e punta sul lavoro di compositori che hanno contribuito a denunciare in musica le maggiori ingiustizie sociali del nostro tempo.

Martedì 24 febbraio. Tempi moderni. Primo appuntamento della nuova stagione di Sentieri Selvaggi al Teatro Elfo Puccini a Milano
murales di Bansky – New York
opera realizzata per il progetto Better out than in – 2013

Un concerto dove la musica svela e denuncia alcune tra le maggiori ingiustizie sociali del nostro tempo: dalla violenza legalizzata allo sfruttamento sul lavoro, dalle voci degli scomparsi al sogno di una diversa Utopia, fino a giungere alle tensioni razziali del carcere di Attica nel 1971, oggi tornate drammaticamente attuali. Musica senza compromessi e di grande intensità.

Sul palcoscenico verranno interpretati i lavori La violenza ingiustificata, ne I Funerali dell’anarchico Serantini di Francesco Filidei, ispirato al testo di Corrado Stajano che, ospite speciale di questo primo concerto, interverrà ad apertura di serata e ne leggerà alcune pagine. Lo sfruttamento sul lavoro, evocato in La fabbrica illuminata di Luigi Nono. Le voci degli scomparsi, in Grito!! di Edgard Alandia, le tensioni razziali del carcere di Attica nel 1971, realtà drammatica di rinnovata attualità cui è dedicato l’Attica di Frederic Rzewski, compositore molto amato da Sentieri selvaggi che ritorna in cartellone a due anni dal grande successo all’Elfo Puccini dell’interpretazione di Andrea Rebaudengo delle sue 36 variazioni sul tema di Ortega, The people united will never be defeated.






Martedì 24 febbraio. Tempi moderni. Primo appuntamento della nuova stagione di Sentieri Selvaggi al Teatro Elfo Puccini a Milano





Elio de Capitani sarà la voce recitante. 
Completano il programma
alcuni lavori del compositore britannico progressista per eccellenza, Cornelius Cardew, tra cui Four principles on Ireland
Anche quest’anno la rassegna si fa amica dell’ambiente offrendo 2 biglietti omaggio ai primi due spettatori che si presenteranno in bicicletta il giorno del concerto.

Giulia Minenna

DOVE/QUANDO
Teatro Elfo Puccini, corso Buenos Aires 33, Milano – martedì 24 febbraio 2015 ore 21
COSTI
Biglietti: Intero: 17 euro Ridotto: 11 euro Amici di Sentieri selvaggi (tessera 2015): 5 euro.
Abbonamenti: 3 concerti: 28 euro 6 concerti: 50 euro Abbonamento Amici di Sentieri (tessera 2015) a 6 concerti: 28 euro 
INFO
www.sentieriselvaggi.org

Leave a comment