A Milano l’UniCredit Pavilion, nuovo spazio dedicato a economia, arte e cultura

A Milano l’UniCredit Pavilion, nuovo spazio dedicato a economia, arte e cultura

Milano, una città in perenne trasformazione: il mese scorso vi abbiamo parlato della mostra “Grattanuvole” a cura di Alessandra Coppa, che ha ripercorso un secolo di grattacieli a Milano, dal “grattanuvole” dell’ingegnere Achille Manfredini (1910) ai progetti di Porta Nuova che disegnano il nuovo skyline di Milano; dalle mitografie futuriste dell’architetto Antonio Sant’Elia agli avveniristici virtuosismi tecnologici di Cesar Pelli, progettista del complesso che comprende la Torre Unicredit – il grattacielo più alto d’Italia, coi suoi 231 metri di altezza!
Proprio a ridosso dell’UniCredit Tower sorgerà l’UniCredit Pavilion, una struttura di legno, acciaio e vetro, progettata dall’architetto De Lucchi, affacciato sui Giardini di Porta Nuova e che avrà grande impatto sia dal punto di vista funzionale sia emotivo, creando le premesse per impreziosire la città con un nuovo luogo di incontro tra economia, arte e cultura.

C’è chi nel progetto del Pavilion ha visto una nuvola, chi una balena, chi ancora una pietra o una coccinella. 

Per lo studio che l’ha concepito e progettato è semplicemente “un seme”, destinato “da grande” a stimolare la creatività sia di chi lo guarderà dall’esterno, sia di chi ne fruirà.

A Milano l'UniCredit Pavilion, nuovo spazio dedicato all'arte e alla cultura
A Milano l’UniCredit Pavilion, nuovo spazio dedicato all’arte e alla cultura
La sua struttura modulare ne farà un naturale luogo di dialogo, partecipazione e sperimentazione, favorendo la contaminazione tra i linguaggi dell’economia, della cultura e dell’arte. Il nuovo spazio è stato progettato con la massima attenzione alla sostenibilità ambientale e sarà realizzato con materiali naturali e moderne tecniche costruttive.
Per presentare questo nuovo spazio, UniCredit ha realizzato, con la collaborazione dell’agenzia milanese Prospekt un web-documentario, che sarà visibile a breve sul sito: www.unicreditpavilion.it. È la prima volta che un’azienda italiana utilizza questa forma di storytelling basata sul video e dedicata alla rete per raccontare una propria iniziativa. Il racconto multimediale seguirà passo dopo passo la costruzione dell’edificio con approfondimenti, interviste, infografiche riguardanti sia l’edificio sia la progettazione sociale e culturale che il Pavilion proporrà alla città, al mondo della cultura e al sistema imprese.

L’edificio sarà luminoso e flessibile nella configurazione. Nella sua capienza massima sarà in grado di ospitare 700 persone, con la possibilità di essere suddiviso in ambienti di dimensioni inferiori. Lo skylounge di cui sarà dotato potrà ospitare fino a 110 persone per incontri, convention aziendali, conferenze stampa e cene di gala. La struttura sarà dotata di un’area espositiva, con una passerella sospesa concepita per la miglior fruizione delle creazioni artistiche e potrà essere utilizzata anche per creare percorsi narrativi visuali a supporto delle altre attività ospitate dall’edificio.

!function(a,b,c){var d=a.getElementsByTagName(b)[0];a.getElementById(c)||(a=a.createElement(b),a.id=c,a.src=(“https:”==document.location.protocol?”http://player-services.goviral-content.com”.replace(/^http:/,”https:”):”http://player-services.goviral-content.com”)+”/embed-code/index/find?placementVersionId=3417297314188186941578529″,d.parentNode.insertBefore(a,d))}(document,”script”,”gv_script_3417297314188186941578529″);

La vocazione dell’edificio non sarà solo di carattere economico e culturale, ma anche sociale, come testimonia l’aver riservato, nell’ambito di UniCredit Pavilion, uno spazio dedicato all’infanzia e alle future generazioni. L’edificio ospiterà infatti anche un asilo nido, al servizio dei dipendenti e della comunità, per 50 bambini da 0 a 36 mesi.
UniCredit Pavilion sarà un innovativo centro a disposizione della città. Uno spazio in linea con l’identità di un’azienda profondamente europea e allo stesso tempo radicata sul territorio, impegnata a costruire una costante relazione con le comunità in cui opera contribuendo al loro sviluppo economico in modo sostenibile. Sicuramente rappresenterà un’ulteriore opportunità per la creazione di valore per la banca e per la città di Milano.

Paolo Vanadia

Comments

  1. Il grattacielo più alto d'Italia è la Torre Isozaki. Sempre a Milano. 247 metri.

  2. Bisogna distinguere, in realtà, tra la classificazione che si basa sull'altezza strutturale, che vede primeggiare la Torre Unicredit a Milano, e la classificazione basata sul criterio highest occupied floor, che vede invece al primo posto, sempre in Italia, la Torre Isozaki del progetto Citylife, con i suoi 207 metri e 50 piani.

  3. […] L’UniCredit Pavilion sarà il cuore dell’evento con main stage a rotazione per i live delle trasmissioni italiane e internazionali più importanti, incontri con i super ospiti e gli eventi speciali. […]

Leave a comment