Dal 27 al 31 dicembre al Teatro Libero di Milano la divertente commedia RUMORI FUORI SCENA

Dal 27 al 31 dicembre al Teatro Libero di Milano la divertente commedia RUMORI FUORI SCENA

Dal 27 al 31 dicembre, al Teatro Libero di Milano, va in scena la divertente commedia di Michael Frayn Rumori fuori scena,

diretto da Claudia Negrin.

Al termine della replica del 31 dicembre, che inizierà alle ore 20.30 (come per le altre repliche serali) la compagnia si unirà al pubblico per brindisi e aperitivo con tanta musica. Il costo della serata del 31 sarà di 50€.
Notte prima del debutto, prova generale. Attori e regista definiscono gli ultimi dettagli prima del grande giorno. Peccato che lo spettacolo sia tutt’altro che pronto, e la scalcinata compagnia sia guidata da un regista sull’orlo della crisi di nervi. Prende il via da qui una brillante commedia degli equivoci che gioca fra il teatro visto dallo spettatore in scena, e tutto ciò che in realtà accade fra i protagonisti dietro le quinte: tre atti esilaranti che portano alla luce tutte le disavventure, gli amori, le amicizie e le gelosie di una tournée teatrale, e le inevitabili e disastrose conseguenze che hanno sullo spettacolo in scena!
Dal 27 al 31 dicembre al Teatro Libero di Milano la divertente commedia RUMORI FUORI SCENA
Spettacoli di Teatro a Milano: Rumori fuori scena al Teatro Libero di Milano.
Al termine della replica del 31 dicembre, la compagnia si unirà al pubblico
per brindisi e aperitivo con tanta musica.

Una commedia in cui gli attori interpretano se stessi: difficile non lasciarsi coinvolgere dalle vicissitudini della compagnia alle prese col tentativo di mettere in scena il proprio spettacolo. Ritmi serrati, grande humor ed un brillante cast hanno fatto di Rumori fuori scena un vero e proprio cult, al dodicesimo anno di repliche nella stagione 2014-2015.
Trascorrere a Teatro la sera del 31 dicembre è probabilmente uno dei modi migliori per salutare il nuovo anno, trascorrendo un divertente Capodanno a teatro!

Paolo Vanadia

DOVE | QUANDO
Teatro Libero, Via Savona, 10, Milano – Dal 27 al 31 dicembre 2014
Repliche serali alle 20.30 (nella sola giornata di domenica, lo spettacolo inizierà alle 16.00)
COSTI
Replica speciale del 31 dicembre: 50€
Repliche dal 27 al 30 dicembre

Intero 21€
Ridotto under26 e over60 15€
Allievi Teatri Possibili con TPCard 10€
Allievi altre scuole di teatro 13€
Prevendita 1,50€
INFO
www.teatrolibero.it | 02 8323126 | biglietteria@teatrolibero.it
LO SPETTACOLO
di Claudia Negrin
con Michele Bottini, Luca Criscuoli, Cecilia Broggini, Alberto Pistacchia, Anna di Maio, Claudio Gherardi, Carolina Sterzi, Gabriele Amietta, Elena Redaelli 
luci Ornella Banfi
scenografie Aldo Mandozzi

costumi Paola Arcuria
traduzione Filippo Ottoni 
produzione Skenè Company Milano

NOTE DI REGIA 
Noises Off è del 1982, rappresentata in tutto il mondo con grandissimo successo, ed è un orologio perfetto, una “macchina da guerra” in cui gli attori si muovono sincronizzati e tutti sono protagonisti: una commedia geniale, in cui il teatro è guardato fin nelle sue “pieghe”, ed intessuta di ciniche, sarcastiche, tenere annotazioni sulle miserie della vita dei teatranti. Il primo atto, con la prova della sciaguratissima commedia sexy, molto inglese, di cui poi nel secondo e nel terzo assisteremo a due esecuzioni impagabilmente disastrose, contiene un repertorio magistrale dei luoghi comuni fra i “guitti”, oltre a ordire, secondo la specialità di Frayn, un nuovo complesso schema di rapporti umani, cui l’ambiente, il palcoscenico, fornisce materiale e irresistibile fascino. La sua caratteristica base è di essere un lavoro d’equipe: senso del tempo e grande affiatamento fra gli interpreti sono qualità indispensabili per la buona riuscita di questa pièce: in questa messinscena si è quindi voluto calcare su ritmi molto serrati in cui gli esilaranti inciampi spicchino ancora di più come note di gusto. Il secondo atto in particolare ha la straordinarietà di essere guardato da dietro le quinte, a scenografia invertita e di essere, per gran parte, recitato in mimiche frenetiche. È un franare senza tregua, inesorabile, di fraintendimenti, equivoci, sgarbi, vizi, gelosie in cui lo spettacolo “davanti” è mantenuto in piedi in modo bizzarro e alquanto pericolante da attori fondamentalmente, esilarantemente impegnati ad occuparsi dei fatti loro… 

Leave a comment