Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni

Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni

E’ con vero piacere che introduciamo un nuovo articolo della rubrica dedicata all’enogastronomia in cui il sommelier Andrea Marcuccio e Marina Salluce sceglieranno per voi 5 eventi da non perdere per chi desidera esplorare, nel mese di Dicembre, le realtà enogastronomiche presenti a Milano e non solo.
Ogni settimana vi sveleremo qualche dettaglio in più sugli eventi già inclusi nella top five, scoprendo quanto il cibo e il vino abbiano influenzato la storia e la cultura del nostro paese, attraverso storie sui produttori, le loro tecniche di produzione, i territori e i vitigni.

Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni

A Dicembre le città si illuminano a festa. I mercatini di Natale invadono le città con il loro carico di profumi e di sapori.
Per il degustatore è un opportunità da cogliere perché per un mese potrà sperimentare i prodotti artigianali, spesso provenienti da zone remote, in un contesto sensoriale stimolante: la vista esaltata dalle luci e dai colori, i profumi dei salumi e dei formaggi inebriano l’olfatto, il rumore della festa e il palato pronto ad accogliere intense senzazioni.
Ecco i migliori eventi di Milano e dintorni selezionati per voi!
La fiera è incentrata sul piatto tradizionale italiano del bollito misto, proposto in abbinamento con il dolcetto Dogliani DOCG. Menù completi includono tutte le prelibatezze piemontesi, quali battuta di carne cruda, ravioli del plin e lumache. Tra gli eventi collaterali distribuzioni di cioccolata calda e panettoni, visite guidate al centro storico. 
top five eventi enogastronomia Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni
Monumento al bue grasso – Foto da http://www.vascellodoro.it/

DOVE | QUANDO: Carrù (CN) – Fiera 11 Dicembre 2014, eventi collaterali dal 28 Novembre al 21 Dicembre 2014

COSTI: Evento gratuito, prezzo menu dai 17 ai 32 euro
Lo sapevi che:

Sul sito http://www.astabuecarru.it/ si svolge una vera e propria asta online, nella quale i prezzi dei bovini si aggirano tra i 4000 e i 9000 euro.

Il Movimento del Turismo del Vino promuove un nuovo evento che coinvolge globalmente l’Italia. In un emozionante viaggio virtuale che va dal nord al sud segnaliamo il Veneto con il suo fitto programma, la Puglia e il Friuli come regioni più interessanti. Abbondante la lista di cantine aperte in Lombardia, tra cui le cantine Pietrasanta di San Colombano che organizza una degustazione in barricaia con il vignaiolo. Ad accompagnare i vini, tra le altre cose, ci saranno raspadura, lardo, miele e mostarda di Voghera
top five eventi enogastronomia Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni

DOVE | QUANDO: Tutta Italia, sabato 6 e domenica 7 dicembre 2014

COSTI: Ingresso gratuito, degustazioni a pagamento 

Lo sapevi che:
Il Movimento Turismo del Vino conta più di 1000 cantine associate, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello dell’accoglienza enoturistica. 
Evitando i poco interessanti padiglioni Mondo, il degustatore focalizza le sue attenzioni sui padiglioni Italia, dove può scoprire chicche dell’enogastronomia italiana come la Tintilia molisana, ma soprattutto sui padiglioni Europa. Quale migliore occasione per degustare salmone norvegese, caviale russo abbinato alla vodka, salumi iberici come il pata negra e prodotti francesi come foie gras, ostriche, champagne, bordeaux e pinot nero della Borgogna. 
 Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni
Ostriche e champagne – Foto da http://www.lemiebollicine.com/

DOVE | QUANDO: Rho Fiera – Dal 29 Novembre al 8 Dicembre 2014

COSTI: ingresso gratuito


Lo sapevi che:
Il caviale è una preparazione a base di uova, non fecondate, delle femmine di Storione, un pesce preistorico che vive nel Mar Caspio, il più grande lago del mondo, impropriamente definito mare. C’è una vera e propria scala di qualità suddivisa in 4 livelli: con criteri quale l’uniformità, le dimensioni, il profumo, il colore e la consistenza delle uova stesse. Oltre alla qualità si differenziano a seconda del tipo della razza dello storione (Beluga, Ossietra, Sevruga)
Tre settimane di incontri di degustazione con i maggiori produttori di Trentodoc, come Abate Nero, Cesarini Sforza e Rotari. Oltre alle bollicine troverete nei giorni indicati anche specialità enogastronomiche locali, menù di territorio. Insomma tutta la città di Trento partecipa coinvolta nella manifestazione con tanti eventi nei vari locali e nel nuovo Museo delle Scienze, il MUSE, realizzato da Renzo Piano. Aperitivi Happy Trentodoc, spumanti riserva esclusivi e laboratori enogastronomici per grandi abbinamenti ideati da chef nazionali e locali.
DOVE | QUANDO: Palazzo Rocca Bruna, Trento – Dal 27 Novembre al 14 Dicembre 2014

COSTI: Evento gratuito, degustazioni guidate a 5 euro 

 Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni
Trentodoc – Foto da http://www.trentoblog.it/
Lo sapevi che:

Il Trentino con oltre 10 milioni di bottiglie vendute all’anno si conferma tra i maggiori produttori mondiali di bollicine.

1 POSTO: Vini Corsari

Barolo si mette alla prova promuovendo un confronto con le altre eccellenze europee. Produttori da Italia, Austria, Francia, Portogallo, Svizzera e Spagna per due giorni proporranno i vini delle rispettive terre. Ad accogliere i vignaioli d’Italia e d’Europa il castello di Barolo. Ad accompagnare musica jazz e buffet. 

 Dicembre: Le luci della festa e il profumo dei caminetti per strada risvegliano i sensi per le degustazioni
Vini Corsari, a Barolo il 6 e 7 dicembre – Foto da vinicorsari.files.wordpress.com/
DOVE | QUANDO: Barolo – Sabato 6 e domenica 7 Dicembre 2014

COSTI: 20 euro la degustazione, 45 euro degustazione+jazz e buffet

Lo sapevi che:

Barolo è un borgo medievale famoso come eccellenza italiana nella produzione di vini di qualità. Le colline vitate, dove hanno sede i principali produttori di vino, avvolgono il centro storico, in cui si trova un’enoteca che permette la degustazione di quasi 100 tipologie di Barolo diverse.

Andrea Marcuccio e Marina Salluce

Leave a comment