Vernissage a Milano: dal 21 novembre a Palazzo Isimbardi la mostra personale di Stefania Pennacchio TERRAOMNIA Le vie Sacre dell’acqua

Vernissage a Milano: dal 21 novembre a Palazzo Isimbardi la mostra personale di Stefania Pennacchio TERRAOMNIA Le vie Sacre dell’acqua

In seguito al successo riscosso al Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria, TerraOmnia®- Le vie Sacre dell’acqua a cura di Philippe Daverio giunge alla sua seconda tappa presso Palazzo Isimbardi di Milano, dal 21 novembre al 5 dicembre 2014. 
“TerraOmnia” nasce da un’idea di Philippe Daverio, che ha plasmato il termine con gli studenti dell’Università di Palermo per identificare il patrimonio dei beni culturali del Mezzogiorno e la necessità di valorizzarne le straordinarie ricchezze storiche e artistiche.
Vernissage a Milano: dal 21 novembre a Palazzo Isimbardi la mostra personale di Stefania Pennacchio TERRAOMNIA Le vie Sacre dell'acqua
Il progetto mira a valorizzare le ricchezze artistiche del Sud e i suoi talentuosi artisti. Lo scopo è rivalutare le tradizioni, unendo estro e competenze: coltivare le eccellenze partendo dalle risorse culturali e umane del territorio significa avere consapevolezza del passato e coscienza del futuro.

Le vie Sacre dell’acqua è un ricco itinerario fatto d’installazioni e sculture che percorrono la strada azzurra del mare nel quale le civiltà si sono incontrate ed evolute. 

L’esposizione è un racconto estetico contemporaneo che fa appello al concetto d’iniziazione femminile della cultura greca. Uno spaccato dei passaggi fisiologici e psicologici del mondo della donna, intessuti nella memoria storica di cui siamo pregni culturalmente: i ninfei, che determinavano con la catarsi nelle loro acque il passaggio tra la fanciullezza e l’età adulta fertile. Le abluzioni che servivano alle fedeli a purificarsi prima del contatto con il Sacro. 
L’acqua, madre di tutte le cose, conserva il passato e prepara alla rinascita, ieri come oggi; il Mediterraneo, luogo d’incontro di tutte le civiltà antiche, fucina di storia e di cultura, è laboratorio sentimentale e creativo per Stefania Pennacchio. Le sue sculture ci fanno ritrovare una realtà lontana, ci aprono le porte dell’esperienza contemporanea nel modo in cui l’artista ritrova il passato. L’acqua, elemento sacro, onorato e rispettato nell’antichità, torna a essere fonte di rigenerazione e di passaggio.
Paolo Vanadia
DOVE | QUANDO
Palazzo Isimbardi, Via Vivaio 1, Milano – Dal 21 novembre al 5 dicembre 2014
Vernissage venerdì 21 novembre ore 18 – 21
COSTI
Ingresso libero

INFO
http://www.fmap.it/http://www.stefaniapennacchio.net/

MAPPA

Comments

  1. Reply

    1

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *