Sabato 4 ottobre, THE (N)EVER GREEN PARTY: impressioni dalla festa di chiusura della stagione estiva del Grand Hotel Alassio

blogger_never_green_party_silvia_donatiello_chef_res

Sabato 4 ottobre, THE (N)EVER GREEN PARTY: impressioni dalla festa di chiusura della stagione estiva del Grand Hotel Alassio

Il mare ha sempre qualche storia da raccontare, sia quando splende il sole, sia quando in cielo brilla la luna. Tra le tante storie possibili, una mi ha coinvolto personalmente, anche se per un breve lasso di tempo.
Sabato 4 ottobre, dopo un lungo viaggio in treno con partenza da Milano Centrale, ho potuto finalmente riabbracciare il mare, ammirando la Riviera dei Fiori e in particolare Alassio, perla della Liguria nota ai più come la città di Miss Muretto.
La mia destinazione, il Grand Hotel Alassio (in via Gramsci 2/4, a pochi minuti a piedi dalla stazione ferroviaria), è riconosciuto dal 1897 come il simbolo del lusso e della raffinatezza, e ha concluso sabato scorso una stagione ricca di eventi, feste e ospiti d’eccezione con un party ricco di sorprese, THE (N)EVER GREEN PARTY.
Silvia Donatiello e lo chef del Grand Hotel Alassio
Never green ad indicare mai, ma anche improbabilmente, verde! Gli spazi del Grand Hotel Alassio sono infatti stati trasformati con un allestimento curato nei minimi dettagli, che ha regalato emozioni anche ora che la stagione estiva è solo un ricordo. E’ stato allestito un set fotografico, e un piccolo green dedicato gli amanti del Golf ci ha trasformato per qualche attimo in campioni o star sul green carpet.
Lo chef si è potuto esprimere al meglio, sia nei primi – ottime le trofie verdi con vongole – sia nei rustici di verdura, sia nelle squisite mousse. Cocktail, anche questi rigorosamente green, e prosecco hanno reso frizzante l’atmosfera della serata, assieme ad un accompagnamento musicale con affondi in vari generi musicali e alcuni brani suonati dal vivo da una splendida violinista.
(N)EVER GREEN PARTY
(N)EVER GREEN PARTY, un evento curato nei minimi dettagli
La serata ha attratto la curiosità di alassini e turisti, affascinati dall’atmosfera di un evento che, seppur organizzato all’interno di un Hotel storico e di altissima qualità, è sembrato fin da subito inclusivo e improntato alla “leggerezza”.Una buona notizia, per chi sta già cercando un approdo per i prossimi mesi: anche se la stagione estiva è finita, pare che al Grand Hotel Alassio sia in corso la programmazione di nuovi eventi, a cadenza mensile, di cui parleremo qui in futuro con vero piacere.Un Hotel ever green, quindi, pronto a offrirvi momenti di relax e benessere anche in inverno, grazie al centro SPA di talassoterapia, Thalassio, e alle strutture sportive collegate.
Paolo Vanadia