Dal 3 al 8 ottobre IL BACILLO PARTY E LA RASSEGNA del mal sottile al Museo Interattivo del Cinema di Milano

Dal 3 al 8 ottobre IL BACILLO PARTY E LA RASSEGNA del mal sottile al Museo Interattivo del Cinema di Milano

Segnaliamo un appuntamento insolito e interessante, in programma venerdì 3 ottobre presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, dove Fondazione Cineteca Italiana presenterà il restauro dei film di animazione di Luigi Liberio Pensuti (1931 – 1940), uno dei pionieri dell’animazione italiana.
Presentato in anteprima durante la 50a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema a Pesaro nel giugno scorso, l’edizione in dvd edita dalla Cineteca di Milano verrà presentata ora a Milano in una chiave divertente e gioiosa come lo spirito del lavoro di Pensuti. Si tratta di 7 cortometraggi animati appartenenti a una lunga e importante campagna di comunicazione nazionale di prevenzione contro il flagello della tubercolosi, che intrecciano genialità e assoluta modernità espressiva con informazioni scientifiche. Sviluppata in un decennio, questa campagna rappresenta dunque un viaggio nelle origini dell’animazione italiana e un percorso storico e sociale nell’Italia del decennio 1930-1940.
Per omaggiare Luigi Liberio Pensuti e la sua sperimentazione, Fondazione Cineteca Italiana ha pensato di organizzare, venerdì 3 ottobre per l’inaugurazione del dvd contenente il restauro dei suoi filmati, il divertente Bacillo Party, una festa contagiosa a base di batteri e virus dove saranno servite da parte di “personale medico” strani cocktail colorati dentro a provette da laboratorio! L’ìngresso è libero ma è necessario prenotare chiamando il numero 02-87242114.
Inoltre presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, dal 3 all’ 8 ottobre, in programma una rassegna di film sul mal sottile in chiave romantica attraverso grandi classici in cui le donne sono protagoniste.

Moulin Rouge!
Pericolo Pubblico
Prima fra tutte, il capolavoro del regista australiano Baz Luhrmann, Moulin Rouge! dove il decorso di questa malattia si porterà via la fragile e bellissima Satine (nell’indimenticabile interpretazione di Nicole Kidman), amante dello squattrinato scrittore romantico Christian (Ewan McGragor): un film che mescola stili e generi diversi, un musical che fa sognare grazie alle canzoni rivisitate di Elton John, Sting, Paul McCartney, i Queen e tanti altri artisti grandiosi. 
Non poteva poi mancare la storia di Madame Bovary, interpretata dall’affascinante Isabelle Huppert nell’ adattamento cinematografico firmato da Claude Chabrol del romanzo di Flaubert, forse una delle versioni più fedeli al testo, più coerenti e lucide che siano mai state girate. Sullo stesso tema, in programma anche La storia vera della signora delle camelie, tratto dal romanzo di Alexandre Dumas, una storia struggente che ha per protagonista una cortigiana – nella versione cinematografica di Mauro Bolognini interpretata ancora dalla Huppert – decisa a conquistarsi un posto fra i ricchi parigini.
Fra le eroine romantiche spirate troppo presto, c’è anche Mimì, la protagonista de La Bohème di King Vidor, adattamento per il grande schermo dell’opera lirica di Giacomo Puccini, uno dei migliori film muti del regista americano: anche qui, il virus non lascerà scampo alla giovane Mimì e troncherà la sua storia d’amore con Rodolfo. Del 2009 e firmato da Jane Campion, Bright Star racconta la passionale storia d’amore fra il poeta John Keats e la sua vicina di casa Fanny Brawne, una storia d’’inabissamento amoroso, che avanza in parallelo con la dissoluzione fisica del poeta, malato di tubercolosi.
PROGRAMMA
Venerdì 3 ottobre
h 15.00 Madame Bovary (Claude Chabrol, dal romanzo omonimo di Gustave Flaubert, Francia, 1991, 143’)
Emma Bovary, sposata troppo presto a un medico di provincia, sogna ben altri orizzonti. Dopo essere stata sedotta e abbandonata dal libertino Rodolphe, trova un altro amante in Léon. Quando, rovinata dai debiti, cerca l’aiuto finanziario di Rodolphe, senza trovarlo, decide di suicidarsi con l’arsenico.
Madame Bovary
h 19.00 Bacillo Party
Ingresso libero prenotazione obbligatoria al numero 02-87242114
A seguire
Presentazione del dvd di animazione “L’arte della comunicazione, il cinema d’animazione di Luigi Liberio Pensuti (1931-1940)” – Edizione Restaurata della collana I tesori del MIC (Luigi Liberio Pensuti, Italia, 80’, b/n, 1931-1940).
Restauro di una serie di filmati appartenenti a una lunga e importante campagna di comunicazione nazionale di prevenzione contro il flagello della tubercolosi realizzati da Pensuti su commissione della Federazione Italiana Nazionale Fascista per la lotta contro la tubercolosi.
Domenica 5 ottobre
h 17.30 L’arte della comunicazione, il cinema d’animazione di Luigi Liberio Pensuti (1931-1940) (Luigi Liberio Pensuti, Italia, 80’, b/n, 1931-1940) Replica
h 19.00 La Bohème (King Vidor, USA, 1926, muto, b/n, 95’)
Parigi di fine Ottocento: Rodolfo, giornalista squattrinato, conosce la ricamatrice Mimì. Nasce l’amore. Lei, tisica, lo lascia ed entra in ospedale. Quando ne esce, va a trovare Rodolfo, ma muore per la strada.
h 21.00 La storia vera della signora delle camelie (Mauro Bolognini, Italia, 1981,115’)
Alphonsine, una giovane ragazza di provincia, arriva a Parigi con un unico obiettivo: sentirsi parte della ricca borghesia cittadina. Per ottenere il suo scopo sfrutta la sua unica ricchezza: la bellezza del suo corpo. Prima amante di un giovane conte, quindi accompagnatrice di un anziano e ricchissimo gentiluomo, infine moglie del conte De Perregaux: la giovane, divenuta Marie Duplessis, è ora una donna libera e riverita dall’alta società parigina.
Lunedì 6 ottobre
h 17.00 Bright Star (Jane Campion, Gran Bretagna/Australia/Francia, 2009, 120’)
Il ventitreenne John Keats e la sua vicina di casa Fanny Brawne si conoscono grazie all’interesse della ragazza per le sue poesie, si frequentano, si scrivono e infine si fidanzano, nonostante le condizioni economiche disperate del poeta. Minato dalla tubercolosi, Keats si vede costretto a partire per l’Italia, dove il clima è migliore e dove troverà però la morte nel febbraio del 1821.
Mercoledì 8 ottobre
h 17.00 Moulin Rouge! (Baz Luhrmann, USA/Australia, 2001, 127’)
Christian è uno scrittore squattrinato che sogna l’amore vero. Arrivato nella Parigi del 1899 si reca al Moulin Rouge e si innamora di Satine, la stella del locale. Purtroppo anche il Duca di Worchester, che finanzia gli spettacoli, ha messo gli occhi sulla bellissima ballerina e, naturalmente, l’impresario Zidler cercherà di favorire questa relazione. L’amore clandestino sarà ulteriormente complicato dalla tisi che giorno dopo giorno consumerà la fragile Satine.
Paolo Vanadia


DOVE | QUANDO
MIC – Museo Interattivo del Cinema, Viale Fulvio Testi 121, Milano
3 – 8 ottobre 2014
COSTI
Intero: 5,50€
Ridotto: 4€
Adulto + bambino: 6€
INFO
www.cinetecamilano.itinfo@cinetecamilano.it |  02-87242114

Leave a comment