Da domenica 14 Settembre in Triennale a Milano la mostra MaTeinItaly, un viaggio affascinante tra i mondi impossibili della matematica

Da domenica 14 Settembre in Triennale a Milano la mostra MaTeinItaly, un viaggio affascinante tra i mondi impossibili della matematica

Da domenica 14 settembre, alla Triennale di Milano, inaugura MaTeinItaly, una mostra per chi desidera affacciarsi al mondo della matematica, attraverso un viaggio sorprendente e divertente al tempo stesso, fatto di esperienze immersive e di giochi in cui sfidarsi, tra i mondi “impossibili” della matematica e la scoperta imprevista che l’impossibile invece esiste e si realizza sotto i nostri occhi.
Se l’idea di matematica che vi siete fatti è di espressioni che non finiscono più, di trapezi che girano e rubinetti che riempiono le vasche… beh, siete fuori strada. I matematici, più che a fare conti, passano il loro tempo a risolvere problemi. Il punto di partenza infatti è quasi sempre un problema della vita reale. 
Dal 14 settembre al 23 novembre la Matematica in mostra alla Triennale di  Milano.
MaTeinItaly. Matematici alla scoperta del futuro.
Dal 14 settembre al 23 novembre la Matematica in mostra a Milano.
Si tratta però di tradurlo nel simbolismo matematico, di scriverlo in formule, e di passare così alla costruzione di un suo modello. L’attualità della matematica contemporanea vede un’esplosione del tema dei modelli negli ambiti più svariati: in medicina, nella finanza, nella gestione ottimale del traffico aereo o ferroviario, nei problemi legati alla segretezza di varie operazioni, dalle carte di credito a Internet, e nelle più sorprendenti acquisizioni tecnologiche: dal GPS alla stampante 3d, ai cellulari di ultimissima generazione. E persino nello sport, per cui si studiano i migliori costumi dei nuotatori e il profilo superveloce delle barche.
Incontreremo figure come Leonardo Fibonacci, Galileo Galilei e Vito Volterra, tasselli centrali di un mosaico vastissimo in cui si sono intrecciati nei secoli molti saperi e culture, approcci e ispirazioni diverse. Scopriremo come in Italia l’incontro tra l’arte e la geometria ha permesso, attraverso l’invenzione della prospettiva, di rappresentare sulla tela di un quadro lo spazio tridimensionale in cui viviamo. E come ci si è posti il problema di rappresentare su una carta la superficie terrestre. Infine i matematici dei giorni nostri ci racconteranno che cosa fanno, dove e con chi lavorano, quale orizzonte del nostro futuro stanno esplorando.
applicazioni del fullerene in tecnologia
Dal fullerene si é sviluppata la tecnologia degli ultracapacitori di ultima generazione,
in grado di caricare in una manciata di secondi qualsiasi apparecchio, dal laptop alla Smart.
La mostra è organizzata dal Centro matematita dell’Università degli Studi di Milano e Centro P.RI.ST.EM. dell’Università Bocconi di Milano, ed è promossa dall’Università degli Studi di Milano, dall’Università di Milano Bicocca e dall’Università Bocconi, con il supporto delle Università di Camerino, “Federico II” di Napoli, dell’Insubria e con il patrocinio dell’Accademia dei Lincei e di Expo, oltre che di altre prestigiose istituzioni scientifiche. A cura di Renato Betti, Gilberto Bini, Maria Dedò, Simonetta Di Sieno e Angelo Guerraggio.
Paolo Vanadia
DOVE | QUANDO
Viale Alemagna, 6, Milano – Dal 14 settembre al 23 novembre 2014
Martedì – Domenica: 10.30 – 20.30
Giovedì 10.30 – 23.00
COSTI
8,00/6,50/5,50€
INFO
mateinitaly@gmail.comhttp://www.mateinitaly.it/

Leave a comment