Dal 17 al 29 settembre al Teatro Libero di Milano va in scena NOVECENTO, diretto ed interpretato da Corrado d’Elia

Dal 17 al 29 settembre al Teatro Libero di Milano va in scena NOVECENTO, diretto ed interpretato da Corrado d’Elia

Come anticipato sulla nostra pagina Instagram (foto qui), siamo rientrati in porto dopo un lungo viaggio estivo in direzione Puglia. L’approdo, il Teatro Libero di Milano, intimo e accogliente come sempre, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale 2014-2015.
Stagione, va detto subito, ricchissima di spettacoli, tutti sotto l’egida di TLLT – Teatro Libero Liberi Teatri – il progetto, nato da un’idea del direttore artistico Corrado D’Elia e di Carlo Emilio Lerici, direttore artistico del Teatro Belli di Roma e della Compagnia omonima, che mira a sostenere l’attività delle compagnie attraverso la forma della rete e del gruppo.
Si inizia subito, il 17 settembre, con un “pezzo da novanta”: ritorna infatti, a grandissima richiesta, uno degli spettacoli cult di Corrado d’Elia: la storia, incredibile, fantastica, quasi irreale di Danny Boodman T.D. Lemon “Novecento”, un pianista, anzi il più grande pianista del mondo, nato su una nave e lì vissuto per tutta la vita, senza mai scendere.
la stagione teatrale 2014/2015 del teatro libero di milano inizia con Novecento
Teatro Libero di Milano, una stagione teatrale ricca
e costituita interamente da produzioni di TLLT
(Teatro Libero, Liberi Teatri)
Suonavamo perché l’Oceano è grande, e fa paura, suonavamo perché la gente non sentisse passare il tempo, e si dimenticasse dov’era e chi era. Suonavamo per farli ballare, perché se balli non puoi morire, e ti senti Dio. E suonavamo il regtime, perché è la musica su cui Dio balla quando nessuno lo vede”.
Il tempo della storia sono i meravigliosi Anni Venti, a cavallo tra le due guerre, l’età del jazz, quando ogni cosa sembrava muoversi seguendo quel ritmo irresistibile. Il ritmo è quello gradevolmente denso, di quando le parole e la musica si incontrano in accordo e si scambiano i ruoli, le parole diventano musica e le note racconto indispensabile, fino a comporre una partitura originale, unica. 
spettacoli al teatro libero di milano
Dal 17 al 29 settembre al Teatro Libero di Milano va in scena NOVECENTO
(Foto da http://www.teatrobelli.it/)
Il luogo è una nave, il Virginian, dal nome che sa di lontano, che fa la spola dall’Europa alla sognata America e che racchiude in sé tutte le storie del mondo. 
Per tutto questo Novecento non è un monologo, ma un incarnato di perfezione, una favola struggente e bellissima da raccontare con la stessa malinconica voluttà che lui usava quando accarezzava le curve di un ragtime. 
Con capacità da acrobata e intensità poetica, quelle caratteristiche a cui ci ha abituati con i suoi personaggi e le sue indimenticabili interpretazioni, Corrado d’Elia racconta Novecento, con la leggerezza di un sogno, suonando con magia una partitura di fini emozioni.
IL PARERE DI E@M: Corrado d’Elia riesce come sempre ad emozionarci e a stupirci. Sul palco del Teatro Libero pare non esserci un solo attore, ma un’intera compagnia. Lo spettacolo è a tratti intimo, con momenti di racconto malinconico. Si passa dopo pochi pochi istanti a scene in cui esplode l’energia di chi vive la vita con passione e pienezza, e il “nostro” Corrado, interpretando “Novecento”, rassomiglia ad uno splendido leone: non salta in cerchi di fuoco, certo, ma danza scivolando verso il pianoforte e salendo sui cubi in scena. 
Spettacolo consigliato!
NdR: Visto il grande successo ottenuto e le continue richieste, è stata aggiunta una replica straordinaria dello spettacolo, domenica 28 settembre alle ore 18.30 (oltre a quella già prevista per le 16.00). Lo spettacolo andrà in scena fino a lunedì 29 settembre.
Paolo Vanadia
DOVE | QUANDO
Teatro Libero – Via Savona, 10, Milano
Dal 17 al 29 settembre 2014
Spettacoli dal lunedì a sabato ore 21.00, domenica ore 16.00
COSTI
intero 21€
ridotto under26 e over60 15€
allievi Teatri Possibili con TPCard 10€
INFO
www.teatrolibero.it | 02 8323126 | biglietteria@teatrolibero.it

Leave a comment