Curiosità a Milano: Alberghi Diurni Cobianchi, da moderni centri benessere a luoghi di promozione turistica

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi

Curiosità a Milano: Alberghi Diurni Cobianchi, da moderni centri benessere a luoghi di promozione turistica

Vi raccontiamo la storia di due luoghi di Milano da cui probabilmente siete passati spesso. Il primo affaccia su Piazza Duomo, via Silvio Pellico, mentre l’altro è in piazza Oberdan (MM1 Porta Venezia). Sono entrambi ingressi dell’Albergo Diurno Cobianchi.

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi
Due fotografie, due luoghi di Milano, una storia. Albergo Diurno Cobianchi

Gli alberghi diurni nacquero da una geniale idea dell’imprenditore bolognese Cleopatro Cobianchi intorno al primo decennio degli anni ’20 per offrire “a chi viaggia e a chi non viaggia” un bagno pubblico dove ristorarsi dalle fatiche di un viaggio o semplicemente per usufruire dei servizi offerti all’interno degli stessi in un’epoca in cui, fra l’altro, le stanze da bagno non erano diffuse nelle abitazioni civili ed in cui solo i più ricchi potevano permettersi il lusso di viaggiare.

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi
Ingresso Albergo Diurno Bologna – Foto via tellmi.altervista.org/

Non dobbiamo pensare, però, che si trattasse di bagni pubblici come oggi siamo abituati a concepirli, bensì di una specie di antenati dei moderni centri benessere ed in cui erano offerti anche altri servizi.

In essi erano presenti stanze da bagno, docce, gabinetti, parrucchieri, barbieri, pedicure e manicure ma anche cabine telefoniche, rivendita di biglietti ferroviari, lavanderie a vapore e altri servizi particolari come il noleggio di ombrelli o la manutenzione di cappelli da uomo e donna dallo stile curato.

Gli alberghi diurni erano famosi per l’igiene e, spesso, per gli ambienti molto lussuosi: la decorazione e gli arredi erano affidati alla più grandi firme dell’epoca e ritenuti i migliori esempi del liberty e dell’art decò italiani.

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi
Gli alberghi diurni Cobianchi in Italia

Il primo albergo diurno fu aperto a Bologna nel 1911 ed è stato attivo fino al 1998. Altri alberghi furono aperti a Milano, Brescia, Verona, Padova, Parma, Imola, Pisa, Ancona, Terni, Roma, Napoli e Palermo.

A Milano il primo albergo fu costruito nel 1924 in zona Duomo, via Silvio Pellico, aperto fino al 2003 quando è stato riconvertito per ospitare lo IAT, l’Ufficio di informazione e accoglienza turistica. Dal 2008 lo spazio ex Cobianchi è stato ulteriormente rinnovato ed oggi è un’area polifunzionale interattiva che si appresta a diventare uno dei luoghi simbolo della promozione turistica di Milano in vista dell’appuntamento con Expo 2015.

Milano, Albergo Diurno Oberdan – Salone (foto via www.quattronet.it)
Milano, Albergo Diurno Oberdan – Salone (foto via www.quattronet.it)

L’altro albergo diurno a Milano fu costruito in Piazza Oberdan (MM1 Porta Venezia) nel 1925 ed è stato attivo per trent’anni per poi essere completamente abbandonato nel 1996 ad eccezione del coiffeur Ajello che ha lasciato l’ultimo negozio dell’albergo diurno nel 2003.

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi
Coiffeur Ajello, Milano (foto via www.sottomilano.it)

Ancora oggi sono visibili alcuni ambienti e decori (come la pavimentazione) ma il luogo è rimasto abbandonato ed ignorato a lungo.

curiosità a Milano: albergo diurno Cobianchi
Dettaglio Albergo Diurno Oberdan (foto via www.sottomilano.it)

Fortunatamente, grazie al FAI ed al sostegno del Comune di Milano, è stata promossa un’opera di pulizie e revisione di questi luoghi.

Da Domenica 9 marzo, infatti, circa 50 volontari dell FAI si sono impegnati a riabilitare l’albergo che sarà visitabile, eccezionalmente, sabato 22 e domenica 23 marzo nell’ambito della XXII edizione delle Giornate FAI di Primavera. L’albergo Diurno sarà accessibile dalle 10 alle 17 (corsie preferenziali per i possessori della tessera FAI).

Hai trovato utile questo articolo? Iscriviti alla newsletter con tutte le ultime news e gli sconti validi per i lettori di Eventiatmilano.it

Giulia Minenna

Lo sapevi che:

Nel mese di dicembre 2015 e gennaio 2016 è previsto un ciclo di visite guidate straordinarie all’Albergo Diurno Venezia organizzate dalla Delegazione di Milano del FAI. A partire dal giorno 5 dicembre 2015, sarà possibile visitare il bene ogni mezz’ora a partire dalle ore 10.15 fino alle 17.45, per una durata di circa 35 minuti e per gruppi di massimo 20 persone. Aperture straordinarie: dal 5 all’8 dicembre 2015; sabato 12 e 19 dicembre 2015 e sabato 9, 16 e 23 gennaio 2016.

Non è possibile effettuare prenotazioni alle visite. Ulteriori info scrivendo a faidiurno@fondoambiente.it

PROMUOVI IL TUO EVENTO A MILANO

Inserisci il tuo evento a Milano (e non solo) su Eventiatmilano.it e sui social media - Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus

Comments

  1. […] luogo che non ti aspetti, l’Albergo Diurno Venezia (ne abbiamo parlato in un articolo dedicato al Cobianchi), da visitare durante il weekend: prosegue, con un appuntamento sabato 19, […]

  2. […] sabato 9 gennaio è possibile visitare l’Albergo Diurno Venezia (ne abbiamo parlato in un articolo dedicato al Cobianchi): prosegue, infatti, il ciclo di visite guidate straordinarie organizzate […]

  3. […] nuova occasione per visitare l’Albergo Diurno Venezia (ne abbiamo parlato in un articolo dedicato al Cobianchi): prosegue, infatti, il ciclo di visite guidate straordinarie organizzate […]

  4. […] dalla Delegazione FAI di Milano per visitare l’Albergo Diurno Venezia (ne abbiamo parlato in un articolo dedicato al Cobianchi). Quattro le date dedicate, una riservata agli iscritti FAI (2 aprile) e […]

  5. […] Se vuoi saperne di più sull’Albergo Diurno, leggi il nostro speciale qui […]

  6. […] A marzo vi abbiamo raccontato la storia di due luoghi di Milano da cui probabilmente siete passati spesso. Il primo affaccia su Piazza Duomo, via Silvio Pellico, mentre l’altro è in piazza Oberdan (MM1 Porta Venezia). Sono entrambi ingressi dell’Albergo Diurno Cobianchi (post dedicato). […]

  7. […] il Fuorisalone da non perdere l’appuntamento col design nella cornice dell’Albergo Diurno Venezia: dal 12 al 17 aprile una mostra ricorderà Vesta, la dea della vita domestica, della casa e del […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *