Da sabato 26 ottobre al Teatro Arsenale di Milano: Lumen 3, opera multisensoriale di ricerca musicale

Da sabato 26 ottobre al Teatro Arsenale di Milano: Lumen 3, opera multisensoriale di ricerca musicale

Bisogna chiudere gli occhi e rinunciare alla bocca

restare muti, ciechi, abbacinati
lo spazio integralmente scosso che ci tocca
non vuole del nostro essere che l’UDITO. 

(R.M. Rilke)
Debutta sabato 26 ottobre al Teatro Arsenale di Milano la nuova edizione di LUMEN 3, opera multisensoriale con musica di Walter Prati, testo di Giuliano Corti, regia olfattiva di Stefano Bader (Oikos Fragrances), design diffusori Designamente (per NextMaterials) e progetto luci di Lorenzo Leddi.
Dopo il successo delle prime edizioni del 2004 e del 2007, gli autori hanno deciso di riproporlo in una nuova veste. In particolare, gli intermezzi acustici dal vivo saranno affidati, a ogni replica, a musicisti diversi. 
“Il testo narra l’enigma dei ritorni, quella dimensione del ricordo che mescola immagini e sensazioni olfattive, voci e suoni in una sorta di sinestesia della memoria fatta di quotidianità ed esotismo, lontananze e prossimità, affetti e difetti del sentimento” come afferma Giuliano Corti, tra gli autori dello spettacolo. 
Lumen 3 al Teatro Arsenale di Milano da sabato 26 al 30 ottobre 2013
Lumen 3 al Teatro Arsenale di Milano dal 26 al 30 ottobre 2013
LUMEN 3 mette al centro la ricerca: innanzi tutto ricerca musicale, ma anche sui materiali e sulle fragranze. La musica, composta utilizzando suoni strumentali, suoni elettronici e la voce dell’attrice, verrà riprodotta attraverso l’uso di un impianto audio multicanale che distribuisce il suono nei diversi punti della scena. 
Sarà il connubio tra le percezioni dell’orecchio e dell’olfatto a indurre la creazione dell’azione scenica. 
“Nella civiltà dell’immagine si è voluto realizzare uno spettacolo che avesse come centro visivo il buio, con tutte le sue possibili sfumature”, spiega Walter Prati, tra gli ideatori di LUMEN 3. 
“Il buio viene spesso considerato l’anticamera del nostro lato oscuro. Ma questo è solo un aspetto, poiché attraversando il buio abbiamo l’opportunità di scoprire ciò che la nostra fantasia ha tenuto segreto e protetto dalle ingerenze continue delle immagini esterne. Ascoltare suoni, percepire odori, saper distinguere forme nel buio ci aiuterà a “vedere” il nostro buio come un pozzo magico”.
Lo spettacolo – che prende il nome dall’unità di misura del flusso luminoso, il “lumen”, la situazione di “quasi
buio”, è stato presentato con una serie di repliche in importanti festival di musica elettronica e sperimentali quali “Huddersfield Contemporary Music Festival” e il “RecFest” di Reggio Emilia.

I musicisti che partecipano interpretando il racconto e il buio sono:
26 ottobre: Maurizio Ben Omar, percussioni
27 ottobre: Matteo Pennese, cornetta
28 ottobre: Davide Livornese, strumenti a corda
29 ottobre: Elio Marchesini, percussioni
30 ottobre: Walter Prati, violoncello
Laura Ferrari, voce recitante – con la collaborazione di Evan Parker

DOVE | QUANDO
Teatro Arsenale – Milano, via Cesare Correnti 11 | Dal 26 al 30 ottobre 2013 alle ore 21

COSTI
intero 22€, ridotto 15€

INFO | PRENOTAZIONE
http://www.teatroarsenale.it | 02-8321999

Leave a comment