Dal 12 novembre al Teatro Arsenale di Milano: Nella giungla delle città di Bertolt Brecht

Dal 12 novembre al Teatro Arsenale di Milano: Nella giungla delle città di Bertolt Brecht

Debutta martedì 12 novembre (ore 21.00) al Teatro Arsenale di Milano, per la regia di Marina Spreafico, lo spettacolo “Nella giungla delle città” di Bertolt Brecht, la seconda opera del drammaturgo tedesco, scritta a 23 anni, nel 1921.
Siamo a Chicago all’inizio del secolo, una città cosmopolita. Due uomini si affrontano senza apparente motivo se non il naturale piacere della lotta, un commerciante senza famiglia e un intellettuale idealista, povero e disinteressato al denaro. I personaggi sono immigrati, chi dall’Asia, chi dalla campagna. Perdono ed acquistano nuove identità nella selvaggia lotta per la sopravvivenza dei centri urbani. Assistiamo a conflitti tra culture, tra generazioni (“vince il più giovane”), a radicalizzazioni del pensiero quali siamo abituati a vedere tutti i giorni: ideologia, dio denaro, opportunismi di ogni tipo. Sognano l’evasione, le isole felici, forse l’amore. Si drogano e si stordiscono con l’alcool. Nel 1921.
dal 12 al 24 novembre NELLA GIUNGLA DELLE CITTA' al Teatro Arsenale di Milano
Nella giungla della città debutta al Teatro Arsenale di Milano il 12 novembre
Come diceva Oscar Wilde, ”la vita imita l’arte”. E qui abbiamo la riprova della verità di questa affermazione. I personaggi sono immigrati, chi dall’Asia, chi dalla campagna. Perdono ed acquistano nuove identità nella selvaggia lotta per la sopravvivenza dei centri urbani. Assistiamo a conflitti tra culture, tra generazioni (“vince il più giovane”), a radicalizzazioni del pensiero quali siamo abituati a vedere tutti i giorni: ideologia, dio denaro, opportunismi di ogni tipo. Sognano l’evasione, le isole felici, forse l’amore. Si drogano e si stordiscono con l’alcool. Nel 1921.
Lo sguardo di Brecht è lucido, straordinariamente lucido per una persona così giovane, o forse lo è proprio per questo. Può apparire cinico a chi si nutre di illusioni, laico a chi spera nella salvezza consolatoria. Per me è chiaro e poetico. Nella giungla delle città assomiglia a un riflettore che mette in luce stralci di realtà nel buio che ci circonda. Bertolt Brecht poco si occupa della consequenzialità di ciò che il fascio di luce mette in chiaro. Le scene si legano l’una all’altra attraverso le tenebre nelle quali viviamo.

Adattamento e regia Marina Spreafico, tra gli interpreti anche Vanessa Korn, reduce dal grande successo di pubblico con “Le Poveracce“.

(Articolo di Paolo Vanadia)

DOVE | QUANDO
Teatro Arsenale – Milano, via Cesare Correnti 11 | Dal 12 al 24 novembre 2013
Orari di spettacolo: dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 16.00

COSTI
ridotto 22€, convenzionati 15€/10€ (elenco convenzioni sul sito di Teatro Arsenale)
Spettacolo inserito in Invito a Teatro


INFO | PRENOTAZIONE
http://www.teatroarsenale.it | 02-8321999

PERSONAGGI | INTERPRETI
Shlink, un malese commerciante di legnami – Mario Ficarazzo
George Garga – Giovanni Di Piano
John Garga, suo padre – Marino Campanaro
Mae Garga, sua madre – Claudia Lawrence
Marie Garga, sua sorella – Lorena Nocera
Jane Larry, sua amica – Vanessa Korn
Il Babuino, un magnaccia – Mattia Maffezzoli
Il Verme, proprietaria dell’albergo cinese – Paui Galli
Pat Monkey – Fabrizio Rocchi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *