Dal 12 a sabato 15 giugno al Teatro Arsenale di Milano va in scena Preferirei di no di Riccardo Mini

Dal 12 a sabato 15 giugno al Teatro Arsenale di Milano va in scena Preferirei di no di Riccardo Mini

Vi segnaliamo un nuovo interessante appuntamento teatrale, a Milano: lo spettacolo, dal titolo “Preferirei di no – Le storie dei dodici professori che si opposero a Mussolini“, andrà in scena  da mercoledì 12 a sabato 15 giugno presso il Teatro Arsenale, in via Cesare Correnti 11.

Preferirei di no” è una drammaturgia realizzata a partire dal libro di Giorgio Boatti (Einaudi 2001), la storia dei dodici professori che, nel 1931, dissero di no a Mussolini.

"Preferirei di no" al Teatro Arsenale di Milano dal 12 al 15 giugno 2013
“Preferirei di no” al Teatro Arsenale di Milano
Quando la dittatura fascista impose ai professori universitari il giuramento di fedeltà, su oltre 1200 fra ordinari e incaricati, solo dodici si rifiutarono di piegarsi al duce, perdendo la cattedra e subendo, nell’Italia massicciamente sottomessa al regime, un raggelante isolamento, venendo esclusi da tutte le accademie e le associazioni del Regno. 
Erano intellettuali differenti per origine, carattere, modo di pensare, estrazione sociale. In quell’autunno impartirono la più magistrale delle lezioni, insegnando che dire “no” è una scelta dovuta, prima di tutto a sé stessi
"Preferirei di no" di Riccardo Mini al Teatro Arsenale di Milano dal 12 al 15 giugno
L’imposizione del giuramento rappresentò una ferita per ogni libera coscienza, alla quale i dodici risposero con la singolare forza della loro testimonianza. Il loro gesto, privo di enfasi, fu il risultato di uno scarto individuale rispetto a quei modelli di uniformità e di irreggimentazione dell’intellettualità che cominciavano a imporsi in quegli anni e che costituirono una costante del ventennio fascista.
Lo spettacolo, prendendo spunto dalla ricostruzione storica di Giorgio Boatti, vuole ripercorrere i tragitti di vita, talvolta intrecciati tra loro, di alcuni di questi dodici isolati viaggiatori che, pur nella diversità della loro estrazione socio-culturale e delle loro idee politiche e convinzioni religiose, fecero una scelta individuale rigorosissima; mondi di umanità e semplicità che sanno parlare, ancora oggi, con forza ed efficacia.

Tra le dichiarazioni dei dodici professori che rifiutarono di sottoscrivere il giuramento, risalta quella di Piero Martinetti: “Il giuramento è ciò che è, e chi giura, giura ciò che la formula esprime, non ciò che egli vorrebbe che esprimesse. Dovrei tenere in nessun conto, o la lealtà del giuramento, o le mie convinzioni morali più profonde: due cose per me ugualmente sacre. Così ho sempre insegnato che la sola luce, la sola direzione ed anche il solo conforto che l’uomo può avere nella vita è la propria coscienza.””
DOVE | QUANDO
Teatro Arsenale – Milano, via Cesare Correnti 11 | Dal 12 al 15 giugno 2013 ore 21.00
COSTI
Biglietto intero 30€, ridotto 22 – 15€
Sconto Atrapalo 15€ al link http://adf.ly/QKe7y 
(link Adf.ly, attendere 5 sec. e cliccare sul pulsante “Avanti”)
INFO
Website: http://www.teatroarsenale.it/
Infotel: 02-8321999
Email: teatro@teatroarsenale.it
NOTE SULLO SPETTACOLO
drammaturgia: riccardo mini
con: giovanni di piano, valentina rho e con stefano beghi, alessio binetti, vittorio fulgoni, eleonora leporini, diego maffezzoni, roberta magni, irene manara, viola marietti, silvia napoletano, francesco oliva, lavinia osimo, adele piras, matteo sanna, silvia torri, michela zagotta (diplomati 2013 Scuola di Teatro Arsenale)
collaborazione artistica: marina spreafico, ino lucia
regia: valentina colorni
produzione: teatro arsenale

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *