Chiesa di San Fedele: Schubert, musica sacra e Sinfonia per archi di Mendelssohn

2499

Chiesa di San Fedele: Schubert, musica sacra e Sinfonia per archi di Mendelssohn

Domenica 1 Luglio la Chiesa di San Fedele ospita l’Orchestra della Civica Scuola di Musica, diretta da Mario Valsecchi (si veda box informativo in fondo alla recensione).

In programma opere di Schubert e Mendelssohn :

Franz Schubert (1797–1828)
Deutsche Messe, per coro e organo

Feliz Mendelssohn (1809-1847)
Sinfonia n°10 per archi

Franz Schubert
Messa D. 167, per soli, coro e orchestra

Due opere di musica sacra di Schubert dell’inizio e della fine della sua produzione. La Messa in Sol D. 167, la più nota delle tre Messe brevi del compositore viennese, fu composta in cinque giorni nel 1815. Mentre la Deutsche Messe D. 872 risale al 1827. Il testo è di Neumann che rielabora liberamente l’ordinarium missae latino ispirandosi all’innodia protestante. Musicalmente, Schubert si ispira al corale luterano, di grande semplicità vocale e formale. Al centro del programma un breve brano sinfonico del giovane Mendelssohn, scritto nel periodo delle due Messe di Schubert.

DOVE|QUANDO
Schubert, musica sacra e Sinfonia per archi di Mendelssohn
Chiesa di San Fedele | 1 Luglio 2012 ore 17

INFO
http://www.centrosanfedele.net/easyne2/LYT.aspx?Code=CCSF&IDLYT=10085&ST=SQL&SQL=ID_Documento=2499
sanfedelemusica@gmail.com

Tel: 02 86352231

COSTI
Ingresso gratuito

MARIO VALSECCHI 
Ha studiato organo e composizione organistica sotto la guida del maestro  Enzo  Corti,  diplomandosi  al  Conservatorio  “G.  Verdi”  di Milano. 
Ha  frequentato  diversi  corsi  di  perfezionamento  e  di interpretazione  diretti  da  J.  Langlais,  T.  Koopman,  H.  Vogel  e  L.  F. Tagliavini. 
Si è dedicato, inoltre, allo studio del canto, della polifonica vocale e della direzione. Svolge attività concertistica come organista (solista, in formazioni cameristiche e orchestrali) e come direttore. 
Alla  guida  della  Cappella  Mauriziana  di  Milano  sin  dalla  sua fondazione,  ha  tenuto  concerti  in  Italia  e  all’estero,  riscotendo apprezzamenti per le doti di sicura musicalità e coerenza stilistica. 

Ha realizzato incisioni discografiche di Cantate sacre e profane di G. Legrenzi; ha collaborato all’incisione del Settimo Libro di Madrigali di C. Monteverdi, di Mottetti di F. Mendelssohn e della Missa Brevis di B. Britten. 
È  sopranista  nel  gruppo  vocale  “I  Divoti  Falsetti”  di  Milano.  È direttore  artistico  e  musicale  dell’Orchestra  da  Camera  Nova  et Vetera  di  Lecco  con  la  quale  ha  realizzato,  oltre  a  numerosi programmi strumentali, gli Oratori Jephta di G. Händel e La Giuditta di  A.  Scarlatti,  lo  Stabat  Mater  e  alcune  Messe  di  J.  S.  Bach  e Mendelssohn. 

Svolge  attività  didattica  presso  l’Accademia  Internazionale  della Musica di Milano. È  maestro  di  cappella  e  organista  titolare  nella  Chiesa Arcipresbiterale  di  S.  Martino  in  Calolziocorte  (Organo Serassi 1795/Blabiani Vegezzi Bossi 1933). 

Dal novembre 1996 dirige la rinata Cappella Musicale del Duomo di Bergamo.