Paolo Tomelleri in concerto a Milano

Paolo Tomelleri in concerto a Milano

Paolo Tomelleri in concerto all’Ypsilon Café

Quando>> Venerdì 5 Novembre, dalle 21:00
Dove>> Ypsilon Café, via Valenza 5 (Porta Genova)
Info>> 02 45546004, 348 6792261, ypsiloncafe@tiscali.it
Costi>>  ingresso libero
a partire da venerdì 8 ottobre, ogni venerdì sera dalle 21.00 alle 23.00, Jumpin’ Jazz in collaborazione con l’Ypsilon Cafè organizza la serata jazz live presso YPSILON CAFE’ (Lounge Bar & Restaurant).

……………..sulla scia della nuova tendenza della sempre in voga Londra, l’Ypsilon Restaurant Café, un nuovissimo locale nel cuore di Milano, in zona Navigli, nella centralissima P.ta Genova. Il complesso ha aperto i battenti quest’inverno ma è stato inaugurato ufficialmente il 25 marzo.

Il locale è stato progettato da un pool di architetti di fama europea ed ha uno stile unico nel suo genere, estremamente moderno e minimalista, curato minuziosamente in ogni suo particolare. Qui nulla è stato lasciato al caso. L’Ypsilon Restaurant Café e Lounge Bar si appresta a diventare uno dei più prestigiosi e raffinati ristoranti della nightlife milanese, con la possibilità di trascorrere deliziosi momenti in una calda atmosfera, per una cena, liete ricorrenze o anche un semplice aperitivo a base di musica jazz, ideale per un ambiente chic, raffinato ma allo stesso modo informale.

Una struttura dunque non solo dedicata al buon cibo ma capace di soddisfare anche momenti di relax, degustando dell’ottimo vino o raffinati cocktails.

5 Novembre – Paolo Tomelleri Trio>>

Una carriera lunghissima, piena di contatti ad alto livello che lo hanno portato attraverso il jazz, la musica classica e la musica leggera italiana a collaborare con Lino Patruno, Giorgio Gaber, Giampiero Reverberi, Adriano Celentano, ed a suonare a fianco di Tony Scott, Joe Venuti, Jimmy Mc Partland, Dick Cary, Ralph Sutton, Bill Coleman, Wild Bill Davison, Clark Terry, Red Mitchell, Jimmy Woode, Phil Woods, Billy Butterfield, Bud Freeman. Autore di colonne sonore, spettacoli teatrali, documentari, jingles pubblicitari, libri di armonia, solfeggio e studio del clarinetto, arrangiamenti, ha suonato tutti i giorni praticamente in tutto il mondo, ai più importanti festival di jazz europei che si contendono la sua presenza.

Leave a comment